sabato 2 settembre 2017

Recensioni Minute - (Anteprima) Drakkar: the card game

scritto da TeOoh!

Quando si pensa a "Vichinghi" due cose vengono in mente: 1) imprese eroiche incredibili e 2) risse e testosterone.
È su questo secondo filone che ha deciso di puntare la Spaceballoon Games con il suo progetto Drakkar: the card game; per 3-5 giocatori del gruppo The Irregulars; durata di una partita, circa 20 minuti. È in previsione il lancio su Kickstarter proprio tra pochissimi giorni.
Vado quindi a presentarvi, in anteprima, un gioco di carte tra i più rissosi mai esistiti!


La minutissima è: dalla propria mano di 10 carte (doppia faccia) bisogna scegliere nel più breve tempo possibile una carta e poggiarla sul tavolo, facendo partire il countdown per tutti gli altri giocatori. Quando tutti sono pronti si scoprono e si risolvono prima le carte furto, poi le carte di costruzione/carico Drakkar e infine le carte di attacco. Al termine dei 10 round, si controlla chi è riuscito a partire in missione con il drakkar completo e carico, guadagnando preziosi tesori. Dopo 3 manche, chi ha più punti dati dai tesori vince.

In verità già così si capisce che non c'è molto tempo per pensare: un vichingo agisce perché il suo istinto gli dice di farlo. Anche se a volte il suo istinto non è proprio nel giusto.
Peraltro, a scaldare gli animi, c'è già la fase di setup manche: le carte sono poste 1 per 1 nei mazzetti fino alla conta delle 10 carte in modo che tutti possano guardare almeno 1 faccia di tali carte. Poi, al "Per Odino!" tutti andranno a indicare contemporaneamente il mazzo che vorranno giocare nella manche. In caso di lentezza eccessiva... si opterà per un altro mazzo.
Segnalo che, generosamente, gli Autori hanno variato la regola che bisognava scegliere tramite manata!

Drakkar è un gioco che è velocissimo da spiegare e con partite davvero lampo. C'è però bisogno comunque di una partita di rodaggio (o di un timer più leggero per i principianti) per capire in che ordine giocare le proprie carte, come "leggere" gli avversari e come valutare il proprio avanzamento missione. Infatti già dopo la prima partita, ci si trova ad essere molto più rapidi di un pricipiante nel scegliere le carte e, addirittura, capitano volte in cui mentre si spartiscono le carte della manche precedente e si rimettono insieme le idee, il giocatore che non ha preso nulla, sia già con la carta scelta a urlare "3... 2... 1...".

Nonostante ciò, attesto che, appunto, è possibile avere molto più controllo di quello che appaia alla prima partita, in cui ci si trova in balìa della prepotenza vichinga, pur rimanendo molto alta l'interazione diretta (e indiretta), quindi... astenersi rosiconi.

Devo trovarci qualcosa? L'unico neo è quello già esplicitato, ovvero che un giocatore un po' timido o semplicemente più riflessivo, si troverà a "subire" la manche. Le soluzioni sono chiaramente l'optare per un gioco più adatto a quello stile oppure semplicemente distendere un po' i tempi di scelta (ad esempio far partire il conteggio solo quando manca 1 giocatore a scegliere). La partita si concluderà comunque in non più di mezz'ora totale.

Vi rimando quindi alla pagina Kickstarter non appena pronta e vi lascio al video di approfondimento!

1 commento: