sabato 9 settembre 2017

Recensioni Minute - Escapoly

scritto da TeOoh!

La prima cosa a cui ho pensato quando mi sono imbattuto in questo titolo è stata "Oh, no, una nuova variante di Monopoly". Mi ero fatto un film mentale che fosse una variazione con un tema alla Prison Break per intenderci. Stavo quindi per passare oltre.
Per fortuna c'è un sottotitolo sulla scatola che recita "Escape room the game".
Ecco quindi che le mie antenne si sono drizzate e mi sono quindi appropriato di Escapoly, per 2-8 giocatori, durata 60 minuti ad avventura (ce ne sono 3), di Alessandro Vigini, reperibile direttamente sul sito www.escapoly.com.
Stavolta, se volete godere appieno dell'esperienza, davvero bisogna essere almeno in 2.


La minutissima è: il padrone di casa dovrà, prima dell'arrivo degli ospiti, sistemare/nascondere 5 oggetti indizio in una stanza e sigillarla con il nastro della polizia. Una volta che gli altri giocatori avranno recuperato tali oggetti, utili per la risoluzione degli enigmi, potranno cimentarsi nella sequenza di risoluzione. Gli enigmi spaziano da pensiero laterale a enigmistica, da logica a cifrari, ecc. Ogni risoluzione va inserita su un portale web che fornirà le indicazioni su come procedere. Se prima del termine dei 60 minuti si inserisce l'ultimo codice, l'avventura è vinta e il gruppo è inserito in classifica direttamente sul portale.

Vado subito a rispondere alla prima domanda che mi farete: no, non è obbligatorio nascondere i 5 oggetti. Però ho visto che è molto divertente, aiuta ad entrare un po' nella mentalità e scaldare il gruppo. Tanto più che potete giocarvela con un acqua/fuoco, oppure, come ho fatto io, con una sorta di "indizio per la ricerca". Gli oggetti sono tutti contrassegnati da un bollino, quindi non c'è ambiguità nell'identificazione e rende l'idea di una scena del crimine da analizzare.

Sì, perché siete stati sfidati da un clown enigmista che, volutamente, vi ha lasciato questi indizi. Ad avvalorare questa sensazione, vi segnalo che tutti gli oggetti della scatola sono preparati a mano. Ci sono scritte, modifiche e i materiali usati sono decisamente tanti e disparati. Invento su oggetti simili: si va da chiavette USB a stecchini del gelato, da tovaglioli a bandierine.
Questo ve lo segnalo anche per una seconda risposta preventiva: il prezzo effettivamente è alto rispetto al mercato a cui siamo abituati, ma i materiali di questo tipo (e le 3 avventure) in qualche modo lo giustificano.

La complessità è medio/alta. Non è insomma indicato a chi si approccia per la prima volta al mondo delle escape. Ci sono tante skill da avere e gli enigmi sono bloccanti; al momento, segnalo che gli Autori stanno implementando un sistema di bypass (al prezzo di minuti del timer) per chi proprio dovrebbe abbandonare.

Devo trovarci qualcosa? Che forse, proprio per l'idea delle avventure in sequenza e della presenza di questo clown, avrei preferito sentire più la trama orizzontale. Forse anche un enigma che era spezzettato nelle 3 parti poteva starci. Però, in fondo, anche nelle escape room fisiche è difficile sentire l'ambientazione mentre si passa da un lucchetto a un altro.

Vi lascio al filmato di approfondimento e vi rimando al sito stesso per eventuali domande agli Autori (Alessandro e Vesna): sono davvero disponibili! (Ad esempio, il bypass è stato implementato proprio a valle del feedback che ha dato loro il mio gruppo.)

1 commento:

  1. Buongiorno. Vorrei comprare il gioco ma la mia domanda, forse un po' sciocca, é :ma una volta giocato e risolti gli enigmi gli stessi giocatori non potranno rifarlo perché sanno tutto? O ci sono aggiornamenti? Insomma è un gioco usa e getta? ��
    Grazie.
    Carla

    RispondiElimina