martedì 7 marzo 2017

[Recensione] [Anteprima] Ninja Taisen

scritto da Chrys

Durante il mio viaggio a Norimberga ho incontrato la Iello che mi ha fatto sbirciare i loro progetti futuri (come avrete già letto in questo articolo), ma mi ha anche mostrato una manciata di prodotti già pronti della sua linea di minigiochi, quelli con la scatolina bianca di Welcome to the Dungeon, tanto per capirci.

Uno di questi mi ha incuriosito e sono tornato indietro con tanto di copia review in super-anteprima, dato che il gioco uscirà nei negozi solo ad aprile... si trattava di Ninja Taisen (2 giocatori, 20 minuti) di Katsumasa Tomioka, autore attualmente al suo secondo titolo (ma il primo da noi non è mai arrivato).

Come potrete immaginare, e i più nippofili sapranno che il titolo significa "battaglia di ninja", il gioco è a tema giapponese e vede due clan rivali di ninja scontrarsi, nel duplice tentativo di conquistare il villaggio avversario e difendere il proprio. Pronti alla sfida?


NELLA SCATOLA
Nella piccola scatolina troviamo 11 tessere di cartoncino, della dimensione di una carta da gioco, che rappresentano i due villaggi e il sentiero che li collega (9 tessere) e che messe in fila formeranno il tabellone. Abbiamo poi tre dadi medio/grossi con numeri da 1 a 3 dal font orientaleggiane... i dadi sono in 3 colori (rosso, verde e blu).

Abbiamo poi 2 carte riassuntive e 20 carte ninja, dieci per ogni giocatore, che rappresentano il proprio clan. Ogni clan è composto da 9 ninja (3 per ogni colore, rosso-verde-blu, nei valori 1-2-3) e da uno Shogun (triplo colore e valore 4).


COME SI GIOCA
Una volta composta la plancia sul tavolo (fatta con le 11 tessere terrirorio e con agli estremi i villaggi) ognuno piazza  il proprio shogun nel villaggio con sopra 3 ninja a caso e poi dispone casualmente i suoi ninja rimasti mettendo 3-2-1 ninja nei tre terreni adiacenti (quando un ninja è sopra un altro la carta va piazzata sfasata, affinché se ne veda la metà superiore con valore e tipologia). Ogni giocatore piazza e muoverà le proprie carte da uno dei due lati del percorso. 


Movimento
Come prima cosa il giocatore attivo tira i tre dadi, dopodiché è possibile effettuare fino a un'azione con ogni dado. Per farlo si sceglie un dado (ad esempio il 2 rosso) che ci permette di muovere un ninja dello stesso colore esattamentre delle caselle indicate dal dado.
Se sopra al ninja vi sono altri 1-2 personaggi, questi si spostano con lui mantenendosi nello stesso ordine, mentre se ve ne sono sopra 3 o più il personaggio non potrà essere mosso.

Combattimento
Se dopo un movimento uno o più ninja si trovano nello stesso settore di uno o più ninja del clan nemico inizia un combattimento: si confrontano i simboli sulle carte dei ninja più in alto nelle due pile e se sono di tipo/colore differente si determina "chi sconfigge chi" secondo il metodo del sasso/carta/forbice (i ninja possono essere rossi=forbice, verdi=pergamena o blu=sasso). Se invece sono dello stesso tipo il ninja sconfitto è quello di valore minore. Se infine hanno anche lo stesso valore pareggiano e entrambi retrocedono di uno spazio verso il proprio villaggio (se il combattimento avveniva già nel villaggio di un clan, in caso di pareggio i difensori vengono sconfitti non potendo retrocedere). Si continua a confrontare la prima carta di ogni pila fintanto che nello stesso settore non vi siano soltanto membri di un solo clan.

Ad esempio in questo scontro...
...il risultato finale sarebbe questo!!!
Shogun
I capoclan di entrambe le fazioni sono jolly multicolori, quindi vincono ogni battaglia, ma ad ogni battaglia il loro valore iniziale (4) è temporaneamente ridotto della forza dell'avversario.

Dadi non usati
Non è obbligatorio usare tutti e tre i dadi e ci si può anche fermare prima, passando all'avversario i dadi non usati (comunque li ritirerà tutti e tre).

Come si vince?
Si vince se il clan avversario viene sterminato oppure se si conquista il villaggio avversario, il che significa avere su di esso uno o più ninja senza che ve ne siano di avversari.


CONSIDERAZIONI FINALI
Giochino molto semplice da spiegare e da capire, ma non banale da giocare, rapido e divertente, quindi un giochino potenzialmente molto interessante.

Dietro l'ambientazione orientale si nasconde uno strategico astratto potenzialmente bastardo, che gioca tutto sulle scelte da fare (quali dadi usare e quale ninja di quel colore attivare) tenendo sempre presente le possibilità dell'avversario; tenete infatti conto che le carte sono sempre tutte visibili e che, anche se vi sono dei dadi di mezzo, i possibili movimenti sono da 1 a 3 (con una distribuzione sulle 6 facce del dado di 1-1-1-2-2-3) quindi possiamo analizzare le possibilità avversarie. Allo stesso modo giocando a spostare i ninja in gruppi sono creabili delle combo interessanti. :D

La durata della partita è molto contenuta (mediamente 20 minuti come dichiarato, a volte meno) anche se vedo un rischio di tempi maggiori con giocatori che soffrono del grande male (la paralisi da analisi ^^).

La dipendenza dalla lingua è nulla, eccezion fatta per il manuale che è in inglese.

Più ostico capire a chi si rivolge... lo consiglierei a chi cerca un gioco da 2 veloce e compatto, ma che chieda un po' di analisi, e agli amanti degli astratti anche se forse non ai veri fanatici del genere che sicuramente storceranno il naso per la presenza dei dadi con la relativa componente aleatoria che questi aggiungono.

Il prezzo di listino è quello classico per questa linea, cioè circa 12 euro, mentre la data di uscita dell'edizione francese ed europea è prevista per il mese prossimo.

Tutte le immagini sono tratte dal sito dell'editore o sono state scattate da noi, e appartengono ai rispettivi proprietari. Sono state riprodotte pensando possano essere una gradita forma di promozione e verranno rimosse immediatamente su semplice richiesta.  

1 commento:

  1. Fantastico! Finalmente l'uscita di un gioco che mi lasciai sfuggire qualche anno fa a Essen, nell'ancora molto limitato Japan Corner.
    Mi intriga molto la meccanica del sasso carta forbice per risolvere i conflitti.
    Peccato per la grafica (almeno della scatola) che è molto differente rispetto all'originale e troppo fumettosa per i miei gusti.
    Sarà cmq mio!

    RispondiElimina