venerdì 13 gennaio 2017

[nonsolograndi] Rush & Bash: Winter is Now

scritto da
Simarillon (Davide)

Non ho mai nascosto la mia passione per Rush & Bash, gioco Red Glove che ho consigliato più volte, sia agli amici sia qui sul BLOG: ecco che, finalmente, Babbo Natale quest’anno si è deciso a portare l’espansione Rush & Bash: Winter is Now, che tanto attendevamo di provare e desideravamo sia io sia Lorenzo. Confermati sia l’autore del gioco Erik Burigo, sia, ovviamente, l’illustratore Guido Favaro.

Ecco come si presenta il gioco: Il campionato di Rush & Bash si espande al rigido clima dell’artico! Nuovi piloti si uniscono alla gara: la scimmietta Max Monkey e la spericolata esploratrice Mara Frost. I nuovi tracciati sono ricoperti di infide lastre di ghiaccio e i pinguini sono sempre pronti a giocare qualche brutto scherzo. Inoltre, alcune leggende parlano di un grande campione del passato, rimasto congelato in un ghiacciaio con la sua fedele auto completamente dorata. Ma qualcosa è successo, e al nord si vocifera del ritorno di Capitan Baruffus, ancora più agguerrito dopo il lungo e freddo sonno. Pare che una macchina d’oro sia stata vista sfrecciare sui tracciati più famosi, spronando le star delle quattro ruote a fare meglio di lui! L’inverno è arrivato: sei pronto all’artico campionato?

Non sono uno che disprezza le espansioni, soprattutto se sono di un gioco che mi piace e, ancora di più, se sono funzionali al gioco, lo migliorano e non sono una mera operazione commerciale… Winter is Now avrà saputo convincermi? Se volete saperlo continuate a leggere.


I MATERIALI
Ecco cosa contiene la scatola di Winter is Now:
  • Due schede macchina, con i relativi caschi e personaggi, nei colori arancione e marrone;
    materiali in gioco
  • Cinquantacinque carte divise tra carte rosse (sprint) e carte verdi;
  • Sedici segnalini Lastra di ghiaccio;
  • Sedici Magic-Nitro;
  • Quattro plance percorso fronte/retro;
  • Alcuni elementi scenici tra cui spicca l’Ardo dei Pinguini;
  • La classifica per sette/otto giocatori;
  • La macchina color oro di Capitan Baruffus.
Il materiale è vario per un’espansione e rispetta la qualità del gioco base: rinnovo l’invito a trovare un sistema in modo da non dover tutte le volte montare e smontare i diversi elementi scenici che sono un po’ leggerini; per tutto il resto direi che confermo quanto scritto in precedenza (trovate sia una recensione di Sergio sia una mia)

E se otto macchine vi sembrano poche faccio qui una piccola citazione per la scheda personaggio regalata da Red Glove sul proprio sito in questi giorni natalizi (qui il link).


IL GIOCO... OVVERO ECCOVI LE REGOLE
Il gioco introduce alcune novità interessanti a partire dai nuovi effetti sulle carte, ovvero la Pistola Congelante e il Power-Up. La pistola congelante permette di posizionare una lastra di ghiaccio sulla pista in modo che quando una macchina vi passerà sopra andrà in testacoda; con l’effettuo Power-Up, invece, si previene ogni danno che si sarebbe subito sino alla fine del turno, inoltre quando si infligge un danno se ne infligge uno aggiuntivo (in alternativa la carta power-up può essere usata al di fuori del proprio turno per prevenire il danno che si sta per subire da una sorgente).

Altra novità interessante i segnalini Magic-Nitro, degli additivi che danno alla macchina un’abilità extra
Magic-Nitro
per un breve periodo. Questi segnalini si ottengono o quando si va fuori pista (rinunciando a guadagnare un livello nella barra stella) oppure quando viene giocato un effetto stella il giocatore deve scegliere un altro concorrente a cui far guadagnare il Magic-Nitro a partire da chi non ne ha. Si possono accumulare massimo due Magic-Nitro sulla propria plancia. Per gli effetti di ogni Magic-Nitro rimando all’immagine qui di fianco.

Ci sono poi da segnalare alcune migliorie come le lastre di ghiaccio, con i relativi testacoda, le Manovre Avanzate, i Furbot e la macchina di Capitan Baruffus, oltre ad alcune piccole modifiche alle regole base, se desiderato (qui il link al regolamento completo per saperne di più).


CONSIDERAZIONI PERSONALI / IMPRESSIONI
Rush & Bash: Winter is Now rispetta bene il mio concetto di espansione: introduce elementi che senza stravolgere il gioco ne allungano la vitalità, ovvero le quattro plance e le due schede personaggio, ma, allo stesso tempo, introduce, in modo modulare, novità che cambiano profondamente (solo se desiderato) il gioco, a partire dalle lastre di ghiaccio e dai segnalini Magic-Nitro per arrivare all’EXTRA: CAPITAN BARUFFUS, passando per la variante Manovre Avanzate. Le novità sono tante e ce ne è abbastanza sia per far divertire le persone a cui il gioco era piaciuto sia per far cambiare idea a quanti il gioco non era piaciuto (ovviamente dovete avere ancora la scatola del Gioco Base, visto che l’espansione da sola non si può giocare!).

Molto interessante il testacoda che può essere un modo per difendersi dai sorpassi se uno si trova in vantaggio: infatti ha, finalmente, la possibilità di difendersi dagli attacchi dei giocatori dietro di lui, con un testacoda programmato e un bel missile a seguire, e anche l’idea che sulla lastra di ghiaccio si va in testacoda, ma poi si prosegue la corsa è interessante, perché può rendere vantaggioso attraversare due lastre per così posizionarsi con un doppio testacoda nella direzione di marcia.

Le Manovre Avanzate consentono un maggiore controllo del gioco e danno la possibilità di crearsi una propria strategia di gara: forse, però sono una novità che richiede un po’ di esperienza di gioco e un’età un pochino più alta rispetto al target inziale dei giocatori.

Giocare con i BOT rende il gioco più divertente, soprattutto in due giocatori: in effetti diciamo che i BOT 1.0 non erano troppo difficili da battere, soprattutto con un paio di colpi ben assestati, ed ecco apparire i BOT 2.0 ovvero i FUR-BOT che rendono la corsa molto più complicata per i piloti in carne e ossa! Se giocate con i BOT vi consiglio sicuramente l’upgrade alla versione 2.0.

il difficile arco dei pinguini
Le nuove plance amplificano quello che era uno dei maggiori pregi del gioco, ovvero quello di avere un percorso modulare, con presenti adesso ben sedici tessere percorso (double face) che permettono di creare i propri percorsi sia per lunghezza sia per difficoltà. Le tessere, infatti, variano molto: si va da quelle semplici a quelle associate ad effetti molto particolari. Si trovano, naturalmente, dei percorsi suggeriti, ma una delle parti divertenti del gioco è anche nel set-up e nel creare, di volta in volta, il percorso che la creatività ci suggerisce in quel momento, unica piccola nota stonata è che il passaggio sul ghiaccio non è che si senta poi molto... o forse sì con le lastre sempre presenti.

Il più grosso difetto è, a mio giudizio, il numero di cuori vita a disposizione di ogni macchina, come avevo già scritto in precedenza e se possibile l’aggiunta di due macchina amplifica ancora di più questo difetto. Personalmente ho reso il numero di cuori/vita dipendente dal numero di giocatori, perché è davvero molto differente giocare in due piuttosto che in otto.

La scatola indica un 7+ come età per iniziare a giocare: posso dirmi d'accordo con questo target (dal momento che ci sono numeri sulle carte, anche se oramai a sei anni sono pochissimi i bambini che non conoscono i numeri); se volete osare, dai sei anni si può già iniziare a giocare.


COSA SI IMPARA IN QUESTO GIOCO
Personalmente aggiungo questo paragrafo perché ritengo importante ricordare il valore educativo del
tutti in gara
giocare, e che Se senti l’auto perfettamente sotto controllo, significa che non stai andando abbastanza forte, dal rallysta Colin McRae.
Ecco quindi in elenco le cose che Lorenzo (o gli altri bambini che lo hanno provato) ha imparato giocando al gioco Rush & Bash: Winter is Now… o che avrebbe imparato se già non le avesse sapute:
  • innanzitutto si impara che una corsa non è vinta sino a quando non si supera il traguardo, qui davvero sino all’ultimo turno può succedere di tutto;
  • che sul ghiaccio le macchine vanno in testacoda ;) 
  • che un gioco già bello può essere arricchito da un’espansione che lo rende ancora più bello (questa è la prima espansione che entra nella ludoteca di Lorenzo).

Winter is Now... a -10°
FINO A QUANDO CI POSSO GIOCARE
Riscrivo esattamente quanto avevo scritto nella recensione di Rush & Bash gioco base: questo è un gioco dalla longevità praticamente infinita. Credo che Rush & Bash sia giocabile tra bambini, in famiglia e anche solo tra adulti; un gioco insomma che personalmente ritengo non dovrebbe mancare nella ludoteca di nessun giocatore che si rispetti e che saprà regalare momenti di divertimento se affrontato nel modo giusto, dal momento che nelle corse di Rush & Bash la fortuna ha il suo impatto.


PERCHÉ GIOCARE CON PAPÀ MA SOPRATTUTTO CON MAMMA
Tutti i giochi è bello giocarli con mamma e papà: ecco qui i motivi in più per giocarli insieme.

ecco i nuovi!
Chi non vuole giocare a Snow Tails o a Formula 90 con il proprio figlio?!? Be' se A Tutta Birra era il primo passo per aprirsi la strada, con Rush & Bash si compie un ulteriore passo verso questi giochi e poi una corsa è pur sempre una corsa, con tutta la sua tensione, pur nella confusione di Rush & Bash.  
E poi dopo Lady Lucebuona e la sua Macchina Volante è arrivata anche Mara Frost con la sua Mirage, doppia scelta femminile per mamma!

Se avete trovato il gioco interessante lo potete trovare su Egyp.

4 commenti:

  1. Bella recensione!
    Si sa qualcosa sulle regole Campionato 2.0? dovevano uscire a settembre ma i fan aspettano ancora!

    RispondiElimina
  2. ho chiesto in Red Glove, mi hanno detto di pazientare che arriveranno

    RispondiElimina
  3. Ad esser sincero ho trovato il Magic-Nitro troppo macchinoso, ma devo ammettere che Winter is now mi ha divertito molto.

    RispondiElimina