mercoledì 25 gennaio 2017

[Crowdfunding] Medioevo Universalis: 1988-2017

scritto da Simone M.

Questo pezzo non è semplicemente un "warning" su una campagna crowdfunding in corso, ma è la storia di un progetto lungo quasi una vita.
Non voglio caramellare le mie parole o condire la storia di falso buonismo.
Niente orsetti del cuore o gommosità tuttifrutti.
Il mostro "ludico" di Nicola Iannone aka Veldrissche ormai da qualche anno imperversa nelle principali fiere ludiche di settore (Play e Lucca C&G) suscitando stupore e ammirazione per la sua ambiziosità, raggiunge finalmente la sua epifania nel mondo dei Giochi da Tavolo.
E lo fa diversi giorni prima della conclusione della campagna ufficiale.
L'autore si affida, sapientemente, agli specialisti italiani delle campagne di localizzazione, ovvero Giochix.it, e alla loro piattaforma Giochistarter (in contemporanea anche su Kickstarter e Spiele-Schmiede).
Parliamo di un gioco di civilizzazione ad ambientazione storica per 3-5 giocatori (che possono arrivare a 9 con l'espansione) della durata di 2-5 ore.
Medioevo Universalis coinvolgerà i giocatori nello sviluppo della propria Nazione, uno dei grandi Regni della seconda metà del XIII secolo, sia dal punto di vista geopolitico e tecnologico che commerciale e militare. Chi conquisterà il maggior numero di Punti Onore verrà decretato il vincitore.
Se volete approfondire la genesi di questo strategico colossale vi segnalo due belle interviste all'autore: una del 2012 di polloviparo sulle nostre pagine (qui) ed una datata 2015 del monumentale Agzaroth sulla Tana dei Goblin (qui).
Non ci resta che dare un'occhiata alla campagna nel dettaglio.


I – Cosa dovrebbe contenere la scatola

Chi ha avuto l'opportunità di provare il gioco nelle sopracitate fiere ha potuto ammirare l'impressionante numero di componenti, inseriti nel prototipo, necessari al funzionamento del gioco.
Tale aspetto è stato, anche per ammissione dello stesso autore, uno degli scogli più duri da superare per concepire una versione del gioco adatta alla vendita.
Parliamo ovviamente del rapporto costo di produzione/materiali. Giochix.it ha – perciò – strutturato la campagna in una serie di "pack" simili tra loro nella sostanza, ma via via più ricchi nella forma e nell'estetica.
La versione Standard del gioco sostituisce i componenti tridimensionali con (letteralmente) centinaia di tessere. Vi riporto di seguito la lista dei componenti tratta da sito della campagna: 100 tessere Fante leggero, 50 tessere Arciere, 100 tessere Fante pesante, 50 tessere Cavaliere, 40 tessere Barbari fante leggero, 20 tessere Barbari arciere, 15 tessere Carro da guerra/Carro da guerra 2° livello, 10 tessere Carro da guerra 3° livello, 15 tessere Carovana/Carovana 2° livello, 10 tessere Carovana 3° livello, 18 tessere Galea/Galea 2° livello, 12 tessere Galea 3° livello, 18 tessere Condottiero/Condottiero 2° livello, 12 tessere Condottiero 3° livello, 15 tessere Mercantile/Mercantile 2° livello, 10 tessere Mercantile 3° livello, 12 tessere Bombarda, 50 tessere moneta da 1 fiorino, 25 tessere moneta da 10 fiorini, 25 tessere moneta da 50 fiorini, 25 tessere moneta da 100 fiorini, 50 tessere moneta da 500 fiorini, 112 Carte (60 Impero, 40 Evento, 12 Calamità).
A questi vanno aggiunti la plancia (105x76cm) di gioco che rappresenta il mondo conosciuto nel XIII secolo diviso in regioni, 15 dadi (5d4, 5d6, 5d8), 5 Schermi giocatore e le relative plance, 160 cubetti merce e 1 blocco punteggio.
I backer più generosi avranno invece diritto alla versione con componentistica tridimensionale.



II – Qualche cenno sul gioco e le meccaniche


Medioevo Universalis è sostanzialmente un 4X (explore, expand, exploit, exterminate ovvero esplora, espandi, sfrutta, stermina) in cui ciascuna componente ha un peso specifico rodato in anni e anni di playtest
Cercherò di tracciare il gioco per grandi linee basandomi sugli aggiornamenti letti nel corso degli anni sul titolo, le pagine diario di Nicola Iannone e la visione di una partita a Modena Play completamente rapito dall'imponenza del titolo e dal bagliore delle "Spade Segnaturno".
Prometto di aggiornare questa sezione quando, fra i file della pagina BGG dedicata al gioco (che nel frattempo ha accumulato un voto medio di 9,6 solo per effetto dell'hype), apparirà copia del regolamento.
Il turno di gioco è composto da numerose fasi collegate però in una sequenza logica facilmente assimilabile. Vi sono azioni che i giocatori possono fare simultaneamente e azioni che possono essere svolte solo nel proprio turno di gioco.

Nell'immagine che segue vi mostro la sequenza di gioco riportata dietro i comodi schermi giocatore.

I giocatori cominciano una partita scegliendo un Regno di partenza composto da 7 territori.
I territori non assegnati ad alcun Regno sono occupati da barbari, armate neutrali gestite dall'Intelligenza Artificiale del gioco.
Lo scopo del gioco, come detto, è ottenere il maggior numero di Punti Onore a fine partita.
Tali punti si guadagnano attraverso 4 possibile vie: Commercio, Evoluzione Tecnologica, Diplomazia e Combattimento.
Il Commercio permette ai Regni di acquisire i fiorini necessari per gestire il proprio dominio costruendo strutture, città, meraviglie, mezzi di trasporto e da guerra. Sono 8 le risorse da gestire Sale, Armi, Pelli, Cereali, Schiavi, Spezie, Tessuti e Vino.
Sono 38 invece le Tecnologie a disposizione dei giocatori divise in 6 famiglie e 4 livelli di potenza. Una soluzione che richiama alla mia memoria molti videogiochi per PC come Civilization o Age of Empires. Le tecnologie (carte) servono a migliorare, ovviamente, l'effetto delle azioni di gioco e la difesa di ciascun regno verso minacce sia fisiche (eserciti nemici) che non (eventi, epidemie, ...).
Con la Diplomazia i giocatori potranno intessere trame sottili, alleanze oppure pianificare clamorosi tradimenti sempre con lo scopo di ottenere "Onore".
Infine il Combattimento (dice-driven): perfettamente in linea con l'ambientazione, i giocatori si potranno cimentare in battaglia per terra e per mare, assedi o saccheggi per liberare (o assoggettare) le popolazioni barbare e trasformare il proprio Regno in un Impero grazie anche alle copiose tasse e gabelle da riscuotere fra le popolazione dei territori conquistati. Occhio anche al tipo di terreno su cui ci si muove e combatte: valicare le montagne non è come attraversare una pianura! Si uniscono a questo schema i personaggi speciali forniti dalle Carte Impero che possono essere acquistate durante la partita e le Carte Evento che all'improvviso possono cambiare lo scenario di gioco e costringere il giocatore a modificare la propria strategia.

III – Silenzio, dissolvenza, titoli di coda

Come accennato all'inizio, nessuna sviolinata.
Neanche una demonizzazione gratuita sui crowdfunding che, nel caso di Medioevo Universalis, rappresenta lo strumento, romantico, per la realizzazione di un vero e proprio sogno.
Parlando del gioco possiamo soltanto riflettere, sino a quando non sarà pronto per una, succulenta, prova su strada, sulle parole del suo creatore che nel corso degli anni ha ricucito i pezzi del suo "mostro" di Frankenstein, del suo Prometeo, cercando di amalgamare diverse meccaniche in una veste più consona ai gusti del proprio gruppo di gioco.
Una sorta di dono agli amici, i compagni di sempre.
Da sempre Nicola Iannone nelle dichiarazioni a blogger e specialisti di settore ha cercato di mettere in evidenza come Medioevo Universalis sia comunque semplice, ergonomico, fruibile e coerente, pur essendo un titolo corposo con molteplici dinamiche ed elementi.
Mettendo solo per un attimo (e solo per questa anteprima) da parte i giudizi prettamente tecnici, confidando nel team di sviluppo Giochix.it che ha curato l'edizione oggetto della campagna (presumibilmente lavorando di cesello sulle sbavature) posso dire solo che la comunità dei giocatori italiani dovrebbe sentirsi onorata di essere annoverati fra questi compagni d'avventura.
Mentre scrivo il gioco ha già superato i 200.000 euro.
Non male!

Le immagini sono tratte dalle pagine della campagna pubblicata su giochistarter.it e su boardgamegeek ed appartengono ai legittimi proprietari. Hanno lo scopo di supportare la diffusione del progetto e verranno rimosse su semplice richiesta.


8 commenti:

  1. Non conosco Nicola di persona, ma leggendo da tempo i suoi post su Inventori di Giochi mi sono fatto l'idea di una persona davvero appassionata della sua creatura, tanto da averla curata in maniera quasi maniacale in tutti i suoi aspetti.
    Compro pochissimi giochi, e Medioevo Universalis è per me ampiamente fuori da quello che posso concedermi per tempo e budget ... ma sono davvero contento che il sogno di Nicola possa diventare realtà.
    Penso che ognuno di noi che si diverti ad immaginarsi un mondo per poi tradurlo in un gioco non possa che essere felice di questo evento, ed auguro al suo autore di godersi appieno questo momento!

    Marco

    RispondiElimina
  2. Sicuramente un bel gioco con milioni di componenti,bella l'idea del pagamento rateale ma in questo momento 239€ mi sembrano una follia...

    RispondiElimina
  3. Seguo il progetto Medioevo Universalis da qualche anno e devo dire di essere molto felice abbia trovato un suo naturale sbocco nel mercato dei giochi da tavolo. La meticolosità di Nicola (che non conosco di persona ma che è come se fosse un compagno di giochi, per quanto ho frequentato tramite cyberspazio) e la sua passione mi hanno portato alla scelta di investire un congruo numero di dobloni sulla sua creatura...diciamo che ho già comprato il regalo di Natale per mio figlio!!! Per chi fosse interessato e volesse cogliere la meticolosità di Nicola e carpire i segreti dello sviluppo del gioco, consiglio di andare qui http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/index.php e di lasciarsi appassionare.
    Alessandro.

    RispondiElimina
  4. Per dovere di cronaca e di accuratezza mi permetto di aggiungere un paio di considerazioni che a mio avviso possono essere informazioni importanti.
    Premetto; non conosco l'autore nè ho mai giocato a Medioevo Universalis, anche se l'ho visto a varie fiere in passato, ci tengo anche a sottolineare che sono contento che il gioco sia funded e che il sogno dell'autore si sia avverato.
    Però:

    1) ad oggi non abbiamo un regolamento completo. Ora dopo 10 anni di playtest e 2 anni dalla firma del contratto con GiochiX, sinceramente non avere uno straccio di regolamento è come minimo un campanello di allarme di non poco conto; oltre che una scelta perlomeno questionabile...poi sarò io pignolo, e tengo a sottolineare che è una fissazione personale, no rules no money (per un acquisto consapevole!).
    2) il gioco è pensato per un numero importante di giocatori ed è stato playtestato per anni per funzionare con tanti giocatori, ora la scatola base tiene 3-5, se intendete spendere meno e prendere solo la base fate attenzione, che in questi casi (CMON docet) potrebbe succedere che il gioco sia troncato in alcune sue parti, oppure che alcune meccaniche non siano al top in meno giocatori. In generale è un altro campanello di allarme questo tipo di impostazione di campagna.
    3) attenzione alla durata! questo gioco sembra (è una sensazione ovviamente) essere veramente lungo! ora contate che già farsi una partita di 90 minuti molte volte è quasi impossibile visto lavoro/famiglia/figli/feste/stanchezza/vecchiume ecc... potrebbe essere che questo titolo arrivi anche a 4/5 ore....vale veramente la pena avere un gioco in collezione che non giocherai mai (o quasi mai)? sopratutto a questo prezzo?
    4) Leggete bene la parte della garanzia (bravi alla GiochiX che ne mettete la possibilità) per quello che riguarda il reso se il gioco non lo volete, infatti c'è la possibilità di rendere il gioco dopo averlo ricevuto, ma a determinate regole.

    Infine Simone sinceramente avrei glissato sul voto medio di BGG, visto la quantità di polemiche che ha portato, per chi non lo sapesse ci sono alcuni voti molto alti (10-9) immessi su BGG da utenti iscritti in Gennaio 2017. Ora...."a pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca" diceva qualcuno..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggendo i punti 1 e 2 sembravi quasi serio e credibile. Poi arriva il punto 3 e si capisce (ma non il motivo) che c'è del livore nelle tue parole, e allora perde di significato tutto il discorso. Il 4 lo conferma.

      izio

      Elimina
    2. Sinceramente nessun livore, trovo anche difficile provare una emozione cosi forte per qualcuno che non conosco e che non mi ha fatto mai niente. Forse mi sono espresso male nella mia prima risposta, volevo semplicemente porre l'accento sul tempo di gioco, visto che più di una volta mi è toccato rivendere dei giochi proprio per questo motivo. E ritengo che sia importante essere molto chiari su questo, anche per evitare che, sopratutto neofiti o quasi tali, prendano una bruciatura dalla "scimmia infuocata da kickstarter".
      Il punto 4 voleva essere un complimento alla giochix che permette di fare un operazione del genere mica una critica :) molti altre società che operano in questo mercato non permettono di farlo.

      Elimina
  5. Ciao Andrea, ho riportato il dato BGG solo per dovere di cronaca. In generale non mi sono mai basato su di esso per i miei acquisti o la mia posizione su alcuni titoli... infatti ho specificato ... "che nel frattempo ha accumulato un voto medio di 9.6 solo per effetto dell'hype".

    Infatti lo ha raggiunto solo per effetto dell'hype e della storia che lo circonda e non ancora per meriti sul "campo"...

    RispondiElimina
  6. Buongiorno!! :)

    Volevo ringraziarvi tutti per la vostra partecipazione a questo progetto, chi attivamente con idee e proposte e anche chi in sordina ha seguito e letto questa storia, un sogno che è diventato realtà!
    Grazie mille a tutti quelli che hanno partecipato alla campagna e anche a quelli che avrebbero voluto e non hanno potuto... So che non era una campagna per tutti, per me è come se lo aveste fatto tutti.

    C'è stato anche un problema con il nome del gioco, qui il messaggio ufficiale della Giochix:
    "Come probabilmente sapete, negli ultimi giorni abbiamo avuto una discussione amichevole con la Paradox Interactive per quanto riguarda il nome del gioco, perché era simile al nome del loro famoso videogioco. Siamo lieti di comunicare che tutto è stato risolto in via amichevole semplicemente cambiando il nome del nostro gioco a "Medioevo Universale". In questo modo il problema è stato risolto favorevolmente per entrambe le parti."

    Per questo motivo il nome ufficiale del gioco sarà Medioevo Universale...
    Per tutte le discussioni aperte sul prototipo, come ad esempio questa, non ci sono problemi visto che si sta parlando appunto di un prototipo.
    Il sito internet che ho creato rimarrà www.medioevouniversalis.org, la storia del prototipo rimarrà invariata, ma a breve modificherò la home page con il nuovo nome visto che il mio lavoro non finisce qui... smetterò di parlare del prototipo e inizierò a parlare del gioco.
    Ho creato appositamente una sezione per il gioco: http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewforum.php?f=43
    Venite e trovarmi!
    Non penso che aggiornerò più questa discussione, il suo scopo è stato egregiamente assolto in questi anni grazie a tutti voi.

    Spero di avere più partecipazione sul mio forum adesso che è un gioco vero e spero di raccogliere in un unico posto tutte le persone interessate... scrivere in 30 forum differenti, italiani e stranieri, mi portava via abbastanza tempo.

    GRAZIE ancora di tutto, GRAZIE GRAZIE GRAZIE a tutti!!!

    La campagna di crowdfunding è terminata definitivamente ieri sera con la chiusura anche sul portale tedesco.
    Qui la pagina della campagna di crowdfunding su giochistarter che somma i risultati delle 3 piattaforme: https://www.giochistarter.it/scheda.php?item=1000074&crowd=1&lingua=1
    Sono stati raccolti circa 350000 euro, direi un ottimo risultato.
    La Giochix a breve aprirà il pledge manager per dare la possibilità ai partecipanti alla campagna di sbloccare le migliorie unlocked e probabilmente altro ancora.

    Un amico e fan del gioco mi ha regalato questa bottiglia, preparata da lui stesso appositamente per la fine campagna... e per la prima volta in vita mia ho bevuto alcool!!! ahahahahah

    http://www.medioevouniversalis.org/images/CROWDFUNDING/MedioEvo_Universalis_pinot_01.jpg

    http://www.medioevouniversalis.org/images/CROWDFUNDING/MedioEvo_Universalis_pinot_02.jpg

    Con dedica personalizzata sull'etichetta! MiTTico!

    http://www.medioevouniversalis.org/images/CROWDFUNDING/MedioEvo_Universalis_pinot_03.jpg

    RispondiElimina