mercoledì 18 ottobre 2017

[Anteprima giocata] Star Cartel

scritto da F/\B!O P.

Oggi vi presento un introduttivo economico sulla speculazione di azioni e merci, ambientato nello spazio. I giocatori rivestono i panni di contrabbandieri che si alternano tra il mettere da parte i prodotti e lo spingerne il prezzo sul mercato nero.
Martin Boisselle è un ingegnere del suono che vive a Montreal in Canada e questo è il suo primo titolo pubblicato da una casa editrice (acquistabile da domani!). La Osprey Games ha ingaggiato Michał Niewiadomy per dare una splendida veste grafica al gioco, un po' Happy Days, un po' Silver Age del fumetto americano.
Come per Samurai Gardener, anche qui editore e BGG non sono d'accordo sull'età consigliata: chi dice 14+, chi 10+. Ad ogni modo ci si può giocare in 3-6 persone per circa 30-60 minuti. Il tutto è indipendente dalla lingua, eccettuato il regolamento.
Per saltare direttamente alla sezione MMDC seguite questo collegamento.

Si ringrazia Osprey Games per la copia di review.

martedì 17 ottobre 2017

Sea of Clouds [Recensione]

Scritto da Chrys.

Il tema dei pirati è forse uno dei più usati e abusati nel mondo dei giochi di società (diciamo che se la gioca nella top position col fantasy e con gli zombie XD) quindi non stupitevi di ritrovarmi a parlare di nuovo di un gioco di pirati: questo in compenso presenta però una meccanica davvero interessante e diversa dal solito, accompagnata da un paio di altri pregi.

Il titolo è Sea of Clouds (2-4 giocatori, 20-40 minuti) ideato da Théo Rivière e illustrato da Miguel Cohimbra, che si presenta sugli scaffali col noto marchio Iello ed edito in italiano da uPlay.

In verità il gioco lato ambientazione prova a distaccarsi un pelo dai suoi simili, ma giusto con un timido passettino laterale "che non si sa mai". Infatti siamo pirati che viaggiano su navi volanti tra isole galleggianti, mostrate anche in copertina e sulle plance ma nel gioco comunque non ve ne accorgerete anche perchè poi le illustrazioni vi spiazzano con reliquie tutte sommerse... ma poco importa. XD

lunedì 16 ottobre 2017

[Essen 2017] Il Made in Italy raccontato dagli autori

scritto (o meglio "raccolto") da Fabio (Pinco11)

Scorrendo l'elenco dei titoli in uscita in questa annata, mi soffermo spesso nel notare come molti di essi siano frutto della creatività di autori italiani, i quali con buona frequenza vedono pubblicati i loro lavori anche da editori stranieri. 
Ho avuto quindi un'idea, ossia di coinvolgerli nello scrivere un articolo dedicato alla produzione intellettuale di casa nostra, accomodando io, per una volta, la mia penna virtuale sul tavolo, per lasciare che siano gli stessi autori a descriverci le loro creature.
La premessa è stata quella di rendere una sintetica descrizione del gioco, un po' come quelle che potete leggere nelle mie classiche carrellate di titoli del prefiera e come vedrete un buon numero di designer hanno accolto l'invito.
Andiamo quindi a leggere cosa ci aspetta .. :)

(non tanto) Piccola guida alle uscite di Lucca Games 2017

scritto da Fabio (Pinco11)

Eccoci ancora alle porte con  il consueto appuntamento annuale con la più grande fiera italiana nella quale sono presenti anche i giochi da tavolo ed eccomi a proporre ancora la nostra consueta miniguida all'evento, nella quale cercherò di delineare una elenco dei titoli di maggior spicco che saranno presenti agli stand del solo settore Games, che è quello di nostro interesse
A questo giro la fiera sarà, come date, a ridosso di Essen in modo particolare (in Germania si chiude domenica e a Lucca si inizia mercoledì), per cui ci saranno già diverse uscite e localizzazioni, ma è lecito attendersi che qualche piano possa concretizzarsi anche con un filo più tempo e calma (gli aggiornamenti delle uscite arrivano quotidianamente, per cui vi posso solo fare una foto di ciò che so ad oggi, con il buon proposito di aggiornare in corso d'opera ..).
In ogni caso ho pensato essere utile uscire prima possibile con questo articolo, per far aggiornare ai turisti in terra di Germania le loro liste degli acquisti .. :)

domenica 15 ottobre 2017

[Riparliamone] Grand Austria Hotel

scritto da Bernapapà

So che una recensione del gioco è già stata fatta da Fabio quasi due anni fa (vedi qui), ma considerando che, per il mio palato, questo è sicuramente il miglior gioco uscito nel 2015, e che proprio quest'anno è stato localizzato dalla Cranio Creations, come non dedicarvi un nuovo articolo, anche in considerazione del fatto che il gioco occupa la ben illustre posizione 24 della edizione 2017 della nostra top 100 di sempre (cui ho contribuito con forza)?

Eccomi allora a cimentarmi in questo grato compito, per cercare di sottolineare quanto quest'opera, della collaudata accoppiata, geniale direi, Gigli-Luciani, con le illustrazioni del bravissimo, ed oramai onnipresente, Klemens, per 2-4 giocatori per un paio d'ore di concentrazione, sia da annoverare fra le perle che continueranno a brillare per molto tempo.
Cosa lo contraddistingue in poche parole? Originalità, profondità, ambientazione e linearità. Un gioco apprezzato dai gamers, un po' brucia-cervelli, per partite tirate, ma che a mio avviso può essere anche giocato se non da tutti, sicuramente da chi è avvezzo ai giochi da tavolo moderni.

sabato 14 ottobre 2017

Recensioni Minute - (Anteprima) Dragon Castle

scritto da TeOoh!

Questo gioco era già nella mia watchlist di Essen per via dell'appeal che la base del Mah Jong ha su di me. Non tanto perchè lo giochi abitualmente, ma perchè ricordo che da piccolo mi affascinava sul vecchissimo 486. Poi vabè, se si aggiungono regole super stringate e possibilità di setup variabili, si spiega come abbia fatto a ricevere un "vuoi passare dentro a provarlo?" dall'Editore il venerdì e il sabato tornava già a casa con me.
Parlo di Dragon Castle, gioco per 2-4 giocatori di Lorenzo Silva, Hjalmar Hach e Luca Ricci della durata di 45 minuti. Edito dalla nostrana Horrible Games.

venerdì 13 ottobre 2017

[Recensione] Claim

scritto da Fabio (Pinco11)

La prima cosa che mi ha fatto notare Claim, edito dalla White Goblin Games e ideato da Scott Almes (Tiny Epic ...), è stato il fatto che fosse illustrato da Mihajlo Dimitrievski, artista che si sta facendo decisamente notare, con i suoi disegni molto di carattere e che ricordiamo, tra gli altri titoli sui quali ha lavorato, per le illustrazioni della serie North Sea (Shipwrights, Raiders, ...).
Si tratta qui di un gioco per due, di carte, di quelli che stanno in una classica scatolina piccola, con un regolamento che occupa un foglietto (lungo e ripiegato), ma che sin dalla lettura delle regole (sulle quali ad onor del vero un attimo devi riflettere, prima di entrarci dentro) fa capire di avere sotto qualcosa di interessante.
Dopo averci giocato devo dire che il titolo gira davvero per benino: vediamo di approfondire.

giovedì 12 ottobre 2017

[La vedetta di KS] XXXVIII puntata

scritto da Sayuiv (Yuri)

VI-AVEVO-AVVISATI! Da questa settimana e per le prossime a seguire avremo da fare: mangiarci i gomiti, analisi paralisi su cosa finanziare, piangere alla vista dell'estratto conto, come nascondere le spese alla dolce metà, il tutto condito ovviamente con l'avvicinarsi di Lucca, Essen e poi senza rendercene conto il Natale!
  • 7th Continet
  • Resident Evil 2
  • Sunset Over Water
  • Tiny Epic Defenders: The Dark War
  • I K(S)orti
  • Try Before You Pledge

mercoledì 11 ottobre 2017

Recensioni Minute Hangout - 3 Premi a confronto

scritto da TeOoh!

Ogni volta che un premio viene assegnato, scatta sempre il malumore: fan sfegatati del gioco che non ce l'ha fatta a vincere in finale sostengono il proprio beniamino, ma anche critiche verso giochi nemmeno annoverati nella rosa sono all'ordine del giorno.
Spesso, però, non si tiene conto che non tutti i premi sono uguali, che ognuno ha le proprie linee guida e che, quindi, magari il gioco che si sta sponsorizzando, semplicemente non può essere nemmeno considerato dal premio stesso.
Un po' come si chiedesse di far accedere Bolt a MasterChef solo perché, cacchio, come corre lui, non corre nessuno.

[Anteprima] Warhammer Underworlds: Shadespire

scritto da Simone M.


Rotto il sodalizio con Fantasy Flight Games lo scorso anno, la Games Workshop (o più brevemente GW) ha più volte tentato incursioni nel mondo dei boardgame classici con titoli tratti dalle loro ambientazioni di punta, Warhammer e Warhammer 40.000 con alterne fortune (vedi la serie The Horus Heresy).
Avevamo infatti potuto provare sui nostri tavoli Deathwatch Overkill ambientato nel futuristico mondo del 40.000, Warhammer Quest: Silver Tower e accennato al suo secondo capitolo Warhammer Quest: Shadow over Hammeral (che costituisce un gioco a sé stante) due dungeon-crawler tratti invece dal nuovo universo Age of Sigmar.
Dopo aver tentato con l'arena di Gorechosen la strada dello skirmish da tavolo "veloce" per 2-4 giocatori, GW ci riprova con Warhammer Underworlds: Shadespire che promette sanguinosi duelli della durata di 45 minuti.

martedì 10 ottobre 2017

[Recensione] EXIT - La Baita Abbandonata

scritto da Chrys

Le Room Escape mi piaccio e molto: parlo principalmente di quelle reali (anche se ne ho solamente 4-5 alle spalle) e ho accolto con gioia questa nuova ondata di "room escape casalinghe" che è arrivata, come immaginabile, in coda alla grande diffusione di quelle fisiche.

Oltre ad avervi parlato su queste pagine proprio di quelle fisiche un paio di anni fa (qui), vi avevo anche dato le mie impressioni su Unlock! (le trovate qui) che ne è la versione marchiata Asmodee.

Oggi vi parlo invece della serie EXIT (1-6 giocatori, 45-90 minuti) che è la room escape casalinga ideata dalla Kosmos, tradotta dal poco amichevole tedesco stretto da Giochi Uniti (che la distribuisce in Italia) e la aspettavo al varco da un po', dato che ha vinto il Kennerspiel des Jahres 2017... ovviamente il titolo è completamente in italiano.
Ho definito EXIT una "serie" perché si tratta di una serie di scatoline vendute separatamente e ciascuna con una diversa avventura, accomunate dal medesimo sistema di gioco. Inizio però col dirvi che...

QUESTO ARTICOLO È AL 100% SPOILER FREE
Vi parlerò delle meccaniche adottate e vi darò le mie impressioni sul gioco.

Nello specifico io ho provato EXIT - La Baita Abbandonata, la cui trama di apertura è la seguente: "Dopo esservi fermati per un’avaria alla macchina, cercate un rifugio per la notte. Per fortuna nel bosco c’è una baita abbandonata. Tuttavia quando al mattino dopo vi svegliate, scoprite che la porta è sprangata! Sbarre di metallo alle finestre vi impediscono la fuga. Trovate uno strano blocchetto di appunti e un misterioso dischetto rotante…

domenica 8 ottobre 2017

[podcast] GobMod, Mancalamaro e Kids & Dragons

In presa diretta alla GobMod 2017, Paolo e Federico conducono questa puntata del Dado, per la precisione la numero 35. Oltre a descrivere brevemente tempi e modi di questa bella convention, che ricalca gli antichi fasti della ModCon, abbiamo per voi un po' di argomenti di tutto rispetto.

Federico intervista Mancalamaro, nuova realtà editoriale in ambito ludico italiano, che porterà parecchi titoli interessanti in Italia (e oltre) nella prossima stagione. Teneteli d'occhio!

Paolo si fa invece una chiacchierata con Michele Torbidoni in merito a Kids & Dragons, gioco di ruolo pensato per ragazzi di 12-14 anni e basato sulle regole d20 rilasciate con licenza OGL.
Anche Michele e i suoi amici saranno protagonisti di molti eventi nella prossima stagione. Tenete d'occhio il loro sito!

Se ti piace questo podcast, sostienilo su Patreon. Condividi questa puntata sui tuoi social network personali e, insomma, fallo ascoltare in giro.
Se sei utente iOS abbonati gratuitamente su iTunes oppure utilizzando il feed RSS su qualsiasi altro aggregatore. Noi ti consigliamo Pocket Casts.
Seguici su Spreaker e ascoltaci in streaming.

Ascolta "GobMod, Mancalamaro e Kids&Dragons - Il Dado Incantato #35" su Spreaker.

[I Filler] Ticket to Mars

scritto da Bernapapà

Benché lo scenario prospettato dal gioco si basi su un apocalittico futuro dove, per salvarsi dalla Terra in fase di distruzione, l'umanità  dovrà spostarsi su Marte, il gioco ideato da Eugeni Castaño, Ticket to Mars (edito dalla GDM e in Italia da Doppio Gioco, per 2-5 giocatori, senza testo nel gioco) è un filler dedicato a un pubblico decisamente famigliare.
Le meccaniche di gioco sono abbastanza note e collaudate: trattasi di gioco a obiettivi personali, dove le carte azione giocate concorreranno a perseguire i propri obiettivi, andando, in maniera più o meno consapevole, a rompere le uova nel paniere degli avversari.
Calandoci nelle meccaniche nel gioco ci troveremo di fronte a 5 missili, ognuno ospitante 4 alloggi, su cui faremo salire (o scendere) dei personaggi, le cui combinazioni sono definite nelle carte obiettivo di ognuno, il tutto prima che i razzi vengano spediti su Marte.
Chi avrà spedito le combinazioni di passeggeri definite sulle proprie carte obiettivo farà più punti.
Semplice, immediato, adatto a tutti.

sabato 7 ottobre 2017

Recensioni Minute - (Anteprima) Bali

scritto da TeOoh!

C'è chi ama scovare i giochi passati sotto il radar: è una sorta di vera e propria passione parallela che, a volte, fa scoprire delle piccole perle. È grazie a Ricky, in questo caso, che anni fa scoprii Rapa Nui. Semplicissimo da giocare, ma con un calcolo del punteggio finale che sin dalla prima partita mi ha fatto dire "non ci ho capito niente, voglio subito riprovare". Purtroppo, come tutti i giochi di questo tipo, le tirature sono quelle che sono ed è per me stato sempre impossibile metter le mani su una copia fisica.
Per fortuna però, capita anche che qualche underdog venga scovato da un editore che gli dà una bella pettinata e lo mette sul mercato con la giusta visibilità. 
È questa la storia di Bali, gioco di Klaus-Jürgen Wrede per 2-4 giocatori, durata 45 minuti, edito dalla White Goblin Games. Pronto per debuttare ad Essen 2017.

venerdì 6 ottobre 2017

[nonsolograndi] Pytagora: Rolling Cubes

scritto da
Simarillon (Davide)

Oggi vi parlo della rivoluzione nel mondo di Pytagora di CretativaMente. Ecco arrivare la nuova versione Rolling Cubes, tantissimo tempo fa avevo parlato del gioco nella sua versione puzzle (qui), oggi invece parlerò della versione con i dadi giganti. Il gioco è ideato da Emanuele Pessi. Come suggerisce già il titolo, è basato sui numeri e prova a far diventare divertenti le operazioni: insomma, insegna a giocare con i numeri stessi.   
 
Si può giocare da due a quattro giocatori (anche se in realtà si può giocare in quanti si vuole), a partire dai sei anni in partite di una quindicina di minuti circa, ma in realtà, non essendoci alcuna clessidra, la partita dura quanto la farete durare.

giovedì 5 ottobre 2017

[La vedetta di KS] XXXVII puntata

scritto da Sayuiv (Yuri)

Probabilmente questa è la calma prima della tempesta, vi lascio una settimana di respiro prima che nelle prossime settimane vi tenti con tante belle, luccicanti e pompose campagne, quindi questa settimana mi sono dedicato alla segnalazione di progetti "minori", ma che comunque hanno creato in me un interesse di qualche tipo e, visto sopratutto che alcune di queste non hanno ancora raggiunto l'obiettivo, sarebbe bello se qualcuno riuscisse a dargli una mano:
  • Guardian's Call
  • Plank & Rank
  • Cheese Quest
  • Heirs of the Wizard King
  • I K(S)orti
  • Try Before You Pledge

[podcast] I kickstarter della settimana 40/2017

Anche per la settimana 40/2017 abbiamo un grosso carico di novità ludiche in crowdfunding. Il vostro speaker Federico Latini è pronto a illustrarvele con dovizia di particolari. Qui in seguito le note dell'episodio con i titoli citati e la pagina crowdfunding relativa:

Ascolta "I kickstarter della settimana 40/2017 - Il Dado Incantato Kickstarter" su Spreaker.

mercoledì 4 ottobre 2017

[Anteprima giocata] Samurai Gardener

scritto da F/\B!O P.

È l'epoca dei giochi in cui si piazzano i propri terreni per formare aree sempre più grandi. Kingdomino ha da poco vinto il premio Gioco dell'Anno, ad Essen uscirà Queendomino, ad aprile la Playagame ha portato in Italia Honshu. A guardar bene il titolo di oggi era uscito nel 2014 con il nome di Edo Yashiki, tuttavia due settimane fa è stato ripubblicato in UK con una nuova veste ed è attualmente oggetto di una campagna Giochistarter.
Qui è presente una componente di colpo d'occhio/destrezza/velocità a inizio turno (un po' alla Mondo), con qualche variante meno violenta. È un filler da zaino, per la sua durata di 15-20 minuti, sulla cui età consigliata editore e comunità sono in disaccordo come questura ed organizzatori: 10+ per il primo, 6+ per gli altri (il numero invece è un tranquillo 2-5). Ne è autore Hisashi Hayashi (forse vi ricorderete di lui per Trains, Sail to India, String Railway e Patronize), originariamente per Japon Brand e oggi per Osprey Games.
Per saltare direttamente alla sezione MMDC seguite questo collegamento.

Si ringrazia Osprey Games per la copia di review.

Durante il periodo Edo, non tutto in Giappone era rose e fiori (di ciliegio). Bilanciare riflessione e velocità: questa è la via del giardiniere samurai. Dovrai far crescere sia le piante che l'onore del tuo nobile signore. Sei pronto per quest'ardua sfida?

martedì 3 ottobre 2017

[Recensione] Dungeon Time

scritto da Chrys

Questa perla nascosta è un caso decisamente particolare... ideato da un bravissimo autore italiano (Carlo A. Rossi), splendidamente illustrato e impaginato da italiani (Fabio Maiorana e Laura Neri) e pubblicato da un editore italiano (Ares Games) il titolo è uscito SOLO all'estero e SOLO in inglese.
La cosa fa un certo effetto, anche se non è così strana conoscendo le tirature di un titolo da noi rispetto a quelle al di là delle Alpi: è, purtroppo, un segnale di quanto sia ancora piccolo il nostro mercato.

In compenso Dungeon Time (1-5 giocatori, 15 minuti) è quasi totalmente indipendente dalla lingua (vedremo che ci sono davvero poche parti scritte e riguardano solo la campagna ambientata) e una vera chicca, quindi ci tenevo a parlarvene, anche perché resta bene o male recuperabile nei negozi specializzati. :D

Il tema è puramente fantasy e vi troverete ad affrontare una serie di quest assieme ai vostri compagni con una splendida meccanica in tempo reale che, credetemi, vi farà sudare per portare a casa la pagnotta.

lunedì 2 ottobre 2017

[Recensione] Montana

scritto da Fabio (Pinco11)


Prendi delle meccaniche classiche, come il piazzamento lavoratori e il controllo territorio. Aggiungi una plancia modulare come quelle che vanno oggi e le risorse sagomate in legno al posto dei vecchi cubetti.
Fai attenzione che la grafica sia quella giusta, ovvero seleziona come grafico Franz Klemens, lo studio grafico più presente in questo periodo nei titoli gestionali.
Infine, come autore, identifica Rüdiger Dorn, un nome conosciuto che annovera tra i suoi successi passati titoli come Goa, Il Vecchio, Istanbul.
Mescola il tutto ed otterrai Montana, della White Goblin Games, gioco (indipendente dalla lingua, salvo il manuale) per 2-4 giocatori, con tempo a partita dai 30 ai 60 minuti circa e livello di difficoltà collocato sul medio (medio-basso).

[Guide] La top 100 di sempre di GSNT (edizione 2017)

scritto da Fabio (Pinco11) e da tutto il gruppo degli autori di Giochi sul Nostro Tavolo. - (Versione 3.0 aggiornata ad agosto 2017)

Rieccoci, con la versione 3.0 della nostra classifica top100 (più o meno) di sempre, ovvero all'aggiornamento annuale che fa seguito alla prima uscita del 2015 ed alla revisione dello scorso anno.
Ogni volta che metto mano alla classifica il “lavoro” diventa sempre più complesso, anche perché a questo giro, essendo cambiate alcune delle facce che animano il blog, sono di conseguenza anche cambiate le classifiche, con l'ingresso di nuovi favoriti e l'uscita di altri. Alla fine una bella manciata di titoli di nuova uscita ha fatto capolino in classifica, con in loro compagnia anche una bella selezione di vecchie glorie che sono riemerse dall'oblio virtuale.
Nel contempo si amplia la lista dei “raccomandati”, ovvero dei titoli che, pur non rientrando nella top 100, per meriti guadagnati sul campo occupano lo spazio (crescente) ai piedi della classifica, che di anno in anno va aumentando di dimensione, tendendo a far diventare la top 100 un qualcosa di sempre più vicino ad una top 150 :)
La revisione, dunque, si è rivelata un lavorone e mi perdonerete, spero, per il fatto di averla online solo ora, ma capirete che scrivere il tutto non è cosa da poco e che un minimo di tempo per digerire le novità, sottoponendole al giusto testing il suo tempo lo porta via … Eh, si, giocare è un lavoro duro ...
Andiamo quindi, fatte le dovute solite premesse, a vedere la nostra classifica di tutti i tempi :)


domenica 1 ottobre 2017

[Recensione] Ave Roma

scritto da Bernapapà

Abbiamo lasciato la stagione calda e con l'accorciamento delle giornate si torna a desiderare di passare qualche pomeriggio scervellandosi con un bel gioco da tavolo. 
Oggi voglio proporvi Ave Roma, di Szőgyi Attila, uscito lo scorso anno su piattaforma Kickstarter, poi distribuito dalla ungherese A-Games e in Italia dalla Move the Game, per cui è diventato di facile reperibilità.
Il gioco è un cinghialozzo piuttosto robusto, dedicato a un pubblico tosto (12+), per 2-5 giocatori, che si cimenteranno per un tempo indicativo di circa 25 minuti a giocatore.
La meccanica appare come un classico piazzamento lavoratori, ma l'idea innovativa risiede nel fatto che i lavoratori hanno una forza associata e che, anche se all'inizio si parte ad armi pari, durante il gioco la propria squadra cambierà di valore e si dovrà quindi fare i conti con questo aspetto. Il tutto è poi ingegnosamente incastrato in meccaniche di costruzione edifici, gare su percorsi, obiettivi personali e chi più ne ha più ne metta.
Un guazzabuglio di meccaniche ben orchestrato ed amalgamato.

sabato 30 settembre 2017

Recensioni Minute - (Anteprima) 7 Rosso

scritto da TeOoh!

Il 7 bello è da sempre, nell'immaginario dei giocatori di carte, la carta da avere a tutti i costi. Chiaro, solo se state giocando a scopa, perché se foste a un tavolo di briscola in cui il seme è picche...
Però il 7 color rosso ha attinenza comunque con il gioco in questione e, sebbene non sia la carta da volere necessariamente ad ogni costo, è comunque la più forte in assoluto nella scala dei valori.
Vi parlerò di 7 Rosso, di Carl Chudyk e Chris Cieslik per 2-4 giocatori, durata della partita sui 30 minuti. Edito in Italia da Cranio Creations.

venerdì 29 settembre 2017

[Recensione] Il Trono di Spade: Il Gioco del Trono

scritto da
Simarillon (Davide)

Ogni tanto dai tasti della tastiera mi esce una recensione per i grandi e così eccoci a parlare de Il Trono di Spade: Il Gioco del Trono. Edito da Asmodee, ideato da Bill Eberle, Peter Olotka, Greg Olotka e Justin Kemppainen, poggia sul sistema di gioco di Cosmic Encounter (in circolazione dal 1977, quindi un qualche merito lo deve pur avere... e infatti lo ha!). 
Una partita vi occuperà come minimo un’ora del vostro tempo, poi, essendo un gioco in cui si discute, la durata dipende molto dalla predisposizione dei giocatori al confronto dialettico. Si può giocare in 3-5 giocatori a partire dai 14 anni. Ancora qualche informazione generale con le illustrazioni a cura di Monica Helland e, per l’edizione italiana, con gli interventi in vari ruoli di Fiorenzo Delle Rupi, Giulia Timperi, Diana Buraschi, Massimo Bianchini, Mario Brunelli.

Il gioco si basa (anche da un punto di vista grafico), sul telefilm HBO e così si presenta ai suoi potenziali acquirenti: Re Robert Baratheon è morto. La successione è oggetto di contesa. Le Grandi Case dei Sette Regni sono in procinto di darsi guerra. In mezzo al caos dilagante, i Nobili e le Dame delle cinque Grandi Case tramano per ottenere la supremazia... e presto i loro intrighi coinvolgeranno tutto il Continente Occidentale e il vostro tavolo di gioco.

giovedì 28 settembre 2017

[La vedetta di KS] XXXVI puntata

scritto da Sayuiv (Yuri)

Preparatevi!!! WINTER IS COMING!!! No, tranquilli, nessun altro gioco a tema Trono di Spade, ma semplicemente KS si sta riempiendo di titoli "massicci" e credo continuerà così fino a tutto ottobre/metà novembre. Giusto per prepararvi, vi dico solo che tra lunedì e martedì sono iniziate le campagne di Resident Evil, T2029 gioco cooperativo ispirato all'ultimo (?) capitolo di Terminator e a questo da aggiungere la ristampa di 7th Continent con due nuove espansioni. Detto ciò, penso che nessuno leggerà questa puntata per tenersi da parte i soldi ahahahaha:
  • Cerebria
  • The Legend of Korra: Pro-bending Arena
  • Outlaws: Last Man Standing
  • Alexandria
  • I K(S)orti
  • Try Before You Pledge

mercoledì 27 settembre 2017

[Recensione] Lost Woods

scritto da F/\B!O P.

Non ci si sente di certo al sicuro ad aggirarsi per un bosco sperduto armati di un calzino puzzolente su un bastone, di uno scuotiratto (Rat Flail), di un forchiaio in titanio e di due spade attaccate col nastro... poi però le cose peggiorano, quando scoprite che in realtà sono dei dadi!!!
Se conoscete qualcuno che non abbia mai provato un dungeon crawler, ma che dico? non sappia cosa sia un dungeon crawler, di più? ignori l'esistenza di dadi con un numero di facce diverso da 6, ecco qui un ottimo introduttivo al genere in cui esplorare, combattere mostri e raccogliere tesori ^_^
È un gioco per 1-6 giocatori (modalità solitario, competitivo, collaborativo) della durata di 30-60 minuti e adatto a partire dai 12 anni.
Brian Fouts e Danny Johnson hanno fondato la Poppy Jasper Games per finanziare tramite Kickstarter questa loro opera prima. Sono riusciti a raccogliere 51.912$ (sui 25k di obiettivo) da 1.204 sostenitori.
Per saltare direttamente alla sezione MMDC seguite questo collegamento.

Ti svegli al campo. Sei nel bel mezzo dei Lost Woods e non sai da che parte si esce. Con te ci sono alcuni avventurieri per aiutarti nell'esplorazione, ma questi non sono boschi comuni, sono pieni di nemici aggressivi, armi, oro e altro. Chi sopravviverà? Chi ne uscirà prima? Chi raccoglierà più oro? Chi sconfiggerà il Guardiano?

Recensioni Minute - (Anteprima) Ali Baba

scritto da TeOoh!

Sono ormai in difficoltà a tenere traccia dei vari progetti degli autori italiani in giro per il mondo. Ogni tanto mi capita di dare un'occhiata a un prototipo o di scambiare due parole su qualcosa in sviluppo, mi arriva qualche indiscrezione su editori interessati... ma, appunto, la prolificità del nostro paese è in costante aumento ed è sicuramente un bel segnale.
Ecco quindi la mia sorpresa quando Remo mi ha comunicato che la sua ultima fatica era pronta!
Ali Baba, gioco di Remo Conzadori e Martino Chiacchiera, per 2-4 sfidanti, durata a partita di 20 minuti ed edizione White Goblin Games. Uscita prevista per Spiel 2017.

martedì 26 settembre 2017

[Astratti] Billabong

scritto da Valerio

Sheep Race, Camel Up, Lumacorsa, La Lepre e la Tartaruga… sono tutti ottimi giochi di corse, i quali però hanno in comune l’indeterminatezza, che per un amante dei giochi astratti e non solo può far storcere il naso.

Dopo una lunga ricerca mi sono finalmente imbattuto di un gioco di corse a informazione completa senza elementi di casualità. Parliamo di Billabong di Eric Solomon, un gioco di corse per 2-4 giocatori dai 10 anni in su della durata di circa 30 minuti, dove dei canguri corrono intorno al billabong, una tipica pozza d’acqua australiana senza uscita, in cui sfocia un ruscelletto che rappresenta la linea di partenza/arrivo della corsa.

lunedì 25 settembre 2017

[Essen 2017] La sesta puntata

scritto da Fabio (Pinco11)

Scorrendo la chilometrica lista delle novità il trend attuale sta diventando quello di trovare l'ago nel pagliaio, ovvero sto selezionando come un matto.
Siccome quest'anno, più di altri, gli editori paiono essersi allineati nel far uscire in massa le notizie sui propri titoli solo a partire da settembre, eccoci all'ingorgo, con decine di titoli che compaiono nelle liste preEssen ogni giorno.
A questo ritmo come numero di uscite andremo vicino ai record di sempre, ma non è che le cose che spiccano siano poi così tante.
Oggi per voi ho selezionato l'atteso seguito di Orléans, ma anche tante altre cosette delle quali potreste non aver sentito parlare o quasi ... :)

domenica 24 settembre 2017

[podcast] I kickstarter della settimana 39/2017

Come di consueto, Federico Latini torna con un mini podcast relativo alle novità in crowdfunding della settimana corrente. Vi ricordiamo che questo podcast ha un feed indipendente che potete trovare su iTunes e molti altri aggregatori per la fruizione di podcast.

Ecco le note dell'episodio per segurie al meglio i nostri contenuti:
Ascolta "I kickstarter della settimana 39/2017" su Spreaker.

[Party Game] Gentleman's Deal

scritto da Bernapapà

La GaGa Games è una casa editrice che, oltre a distribuire nella lingua cirillica i giochi prodotti nel resto del mondo, sempre più spesso prova a fare conoscere la resto del mondo le opere di qualche autore russo.
È il caso del gioco di cui parliamo oggi. Gentleman's Deal, di Yan Yegorov, uscito nel 2016 e dedicato a un pubblico abbastanza numeroso (5-9), ma in grado di affrontarsi in un'atmosfera di bluff e  capacità di persuasione, per circa una mezz'oretta di gioco.
Scopo del gioco è arricchirsi il più possibile, facendo affari e accordi con i personaggi più o meno loschi, distribuendo mazzette, in modo da non scontentare nessuno, ma lasciandosi il proprio margine di guadagno.
Gioco che strizza l'occhio al mondo del malaffare, che ahimè tanto ben conosciamo qui da noi, ma che evidentemente, in questo campo, tutto il mondo è paese...
Adatto a pubblico caciarone, con la voglia di mettersi in gioco e prendersi gioco degli altri.

sabato 23 settembre 2017

Recensioni Minute - Cuckooo!

scritto da TeOoh!

Mi imbattei in József ormai 3 anni orsono. Abbiamo trovato subito una certa sintonia: a lui piaceva la mia energia nei filmati, nonostante non capisse nulla di italiano, e a me piaceva il suo modo di prendere qualcosa di noto, cambiare una piccola regola o aggiungere un twist per tirare fuori qualcosa di accattivante per la mente. Da quel momento, capita di sentirci per aggiornarci sui rispettivi progetti e Cuckooo! è proprio uno di essi.
Gioco per 3-5 giocatori, durata 25 minuti a partita, edito dalla Mind Fitness Games, autore József Dorsonczky.
Questa volta, ha preso di mira uno dei capisaldi al casinò.

venerdì 22 settembre 2017

Recensioni Minute - Premio gioco dell'anno 2017

scritto da TeOoh!

Partiamo subito con il dire che "Gioco dell'anno" non significa necessariamente "Gioco che a te è piaciuto di più in assoluto o che rappresenta al meglio lo stato dell'arte del gioco da tavolo all'interno dell'anno", ma esso è un premio assegnato secondo dei criteri di candidatura molto precisi, che vi invito a leggere qua.

A valle di tali criteri di candidatura, ci sono dei criteri di giudizio che vanno a scremare la rosa dei candidati. Tramite essi, proverò a giocare al Giurato come per gli anni passati, tentando di indovinare il vincitore dell'edizione 2017.
Ai fini della completezza, vi segnalo chi sono i miei Colleghi (nel caso fossi un giurato davvero, chiaro! ahahah): Presidente Paolo Cupola, Beatrice Parisi (vicepresidente), Fabrizio Paoli (coordinatore), Luca Bonora, Riccardo Busetto, Massimiliano Calimera, Fabio Cambiaghi, Alessio Lana e Caterina Ligabue.

[nonsolograndi] Fantascatti - Cinque minuti a mezzanotte

scritto da
Simarillon (Davide)

Un po’ di tempo fa avevo scritto una recensione su Fantascatti (nelle versioni 1+2), oggi invece vi voglio parlare dell’ultimo fratello, anche se lo possiamo considerare il fratello più grande (ma che bell’ossimoro); nel particolare si parla di Fantascatti cinque minuti a mezzanotte, gioco Zoch distribuito in Italia da Giochi Uniti giocabile a partire dagli otto anni. Il gioco, creato da Jacques Zeimet e illustrato da Gabriela Silveira, regalerà 20-30 divertenti minuti a un gruppo di minimo due giocatori e massimo otto.

Ed ora la tematizzazione del gioco, che lo rende ancora più simpatico: Baldovino è agitato! È finalmente riuscito ad avere un appuntamento con Priscilla, la fantasmina della stanza da bagno. Come vestirsi? Che profumo mettere? Il cappello gli dà un certo stile, la boccetta di profumo è a portata di mano, e si è persino ricordato di prendere la chiave. Dannazione, Civetta e Pipistrello, quei due dispettosi nottambuli, stanno facendo una gran confusione. Nonostante la fretta bisogna mantenere la calma! Forse la torcia aiuterà a vedere meglio, una rapida occhiata all’orologio: “cinque minuti a mezzanotte”. Questo il pretesto di gioco, se volete scoprire come si fa ad aiutare Baldovino continuate a leggere.

giovedì 21 settembre 2017

[La vedetta di KS] XXXV puntata

scritto da Sayuiv (Yuri)

Apriamo questa puntata con la novità che Kickstarter ha aperto le frontiere per i progetti dal Giappone!!! Giappofinofili (o come cavolo si scrive) esultate con me!!! Prepariamoci nei prossimi mesi a quello che spero essere una ventata di giochi dal Sol Levante (ah, quindi Sollevantfinofili?), popolo che sicuramente non manca di originalità, e magari alla possibilità di portare qui da noi in tempi più brevi qualcuno dei loro successi (Oink Games ti tengo d'occhio e ti aspetto!), ma per oggi vi lascio a:
  • The Island of El Dorado
  • Horizons
  • Emergence: Dark Ops
  • Stephenson's Rocket
  • I K(S)orti
  • Try Before You Pledge

mercoledì 20 settembre 2017

[Recensione] Ali Baba

scritto da Fabio (Pinco11)

A volte trovi dei giochi che ti stupiscono. Un po' come qualche film che andavi una volta a vedere al cinema d'estate (quando più della metà dei cinema erano chiusi e davano solo cose che erano 'avanzate' dell'annata passata) entrando senza saperne nulla e quindi con aspettative zero e uscendo contento.
Con Ali Baba, di Martino Chiacchiera e Remo Conzadori, edito dalla White Goblin Games (per 2-4 giocatori, età 8+, indipendente dalla lingua) è accaduto proprio così, anche perché praticamente il gioco mi è arrivato prima che ne fosse pubblicizzata l'uscita.
Di che si tratta?
Filler per famiglie, a base di collezione set, facile e veloce, nonché, soprattutto, divertente :)

[Crowdfunding] War Titans: Invaders Must Die!... Kickstarter 2.0

scritto da Simone M.

"Per combattere i mostri abbiamo creato dei mostri a nostra volta."
Pacific Rim (2013)


Ci siamo, War Titans è tornato su piattaforma KS dopo un lungo periodo di incubazione in cui i ragazzi dell'italianissima Crawling Chaos Games si sono messi di buzzo buono per ridefinire l’intero progetto.
Il 12 settembre 2017 è partita la nuova campagna che potete seguire e sostenere grazie a questo link.
Non parliamo di profondi cambiamenti nelle meccaniche o nelle dinamiche di gioco che sono rimasti praticamente gli stessi, se non forse con qualche limatura fatta al regolamento originale, bensì di una migliore presentazione al pubblico della campagna, una migliore definizione dei vari stretch goal, ma soprattutto una meticolosa ricerca dei materiali e dell’estetica generale del gioco.
Una delle novità è l’ingresso nel progetto di Fabio Bottoni, della Minig4m3s Studio, che ha messo la sua esperienza nel campo dell’editoria ludica al servizio di un gruppo di autori esordienti, ma molto ben assortito e soprattutto agguerrito. Nel precedente articolo avevamo infatti conosciuto e intervistato uno dei ragazzi della CCG, ovvero Emilio Fabbri.
Ci siamo occupati del titolo in più occasioni che sono culminate con la prova su strada del prototipo alla scorsa Play di Modena (qui).
Facciamo un riepilogo veloce del progetto.

martedì 19 settembre 2017

[Recensione] 13 Minutes: The Cuban Missile Crisis, 1962

scritto da Chrys

Ultimamente (da un annetto) sono preso davvero bene per i microgiochi, tant'è che ho iniziato ad acquistare o provare tutti i microgiochi su cui mettevo le mani e quasi la metà dei miei ultimi prototipi rientrano in questa categoria... dovreste anche trovarne uno sugli scaffale a breve. ;)

Il gioco di oggi si chiama "13 Minutes: The Cuban Missile Crisis, 1962" (2 giocatori, ~13 minuti) ed è stato ideato da Daniel Skjold Pedersen e Asger Harding Granerud. Come potrete immaginare rientra a pieno titolo nella categoria dei microgiochi; aggiungiamo anche che per molti versi, inclusi alcuni elementi della meccanica, riprende Twilight Struggle... ho attirato la vostra attenzione?
Se la risposta è sì, preparatevi a lanciarvi nel pieno della crisi di Cuba. :D

Giocando come Kennedy o Krusciov, il tuo obiettivo è di uscire dalla crisi cubana del '62 come la superpotenza più forte e con maggior controllo dell'avversario sui vari scenari militari e politici... ma dovrete fare attenzione anche a non scatenare un conflitto nucleare, pena la sconfitta!

lunedì 18 settembre 2017

[Essen 2017] La quinta puntata

scritto da Fabio (Pinco11)

Proseguono i nostri viaggi virtuali in giro per il mondo editoriale, con l'avvicinarsi della data della fiera.
Come al solito cerco di alternare le mie scelte tra diversi generi, così da fornire opzioni valide un poco per tutti i palati.
Stavolta parliamo di piazzamento tessere, di giochi di abilità manuale, di revival di vecchie glorie e non solo ... :)
Non vi resta che cliccare sul leggi di più per sapere di che vi parlerò ... :)

domenica 17 settembre 2017

[Recensione] Rhein River Trade

scritto da Bernapapà

Eccomi oggi a parlarvi di un italianissimo gioco, sia nell'editore che negli autori, l'oramai affermata coppia Niccolini-Canetta.
Il gioco di cui parliamo è Rhein River Trade, uscito lo scorso anno per la Giochi Uniti, che prevede di proiettarci nello smistamento di merci lungo il Reno, utilizzando i mezzi di trasporto più opportuni: furgone, nave, treno o aereo. 
Un gioco non proprio per principianti (12+), che occuperà da 2 a 5 giocatori, per un tempo che varia molto dal numero di giocatori (da un'oretta a due ore piene). Il gioco si basa essenzialmente su meccaniche di delivery, dove saremo chiamati, come ditte di trasporto merci, a utilizzare i mezzi più opportuni per consegnare le merci sulle città lungo il Reno, ponderando bene il bilancio fra costi e guadagni nell'evadere gli ordini acquisiti nel tempo richiesto.
Gioco un pochino pastoso, non complesso, ma un po' lento, considerando le varie fasi che è necessario svolgere in ogni turno, ma che può regalare ottime sensazioni agli amanti del genere.

[Astratti] Element

scritto da Valerio

Oggi parlerò di un gioco recente uscito nel 2017 (perché di bei giochi astratti ne escono tutti gli anni) che mi ha catturato per il suo fascino nonché per il suo utilizzo coerente e intelligente degli elementi fuoco, acqua, terra e vento nonostante il tema ormai abusato. Parliamo di Element di Mike Richie edito dalla Rather Dashing Games che attualmente ha un voto intorno all’8 su BGG.

L’obiettivo del gioco è quello di impedire il movimento al Saggio avversario, piazzando strategicamente le Pietre Elementali e sfruttando le proprietà uniche di ogni elemento per circondarlo.

[podcast] Ma come giochi?!?

Quel vecchio scaffale pieno di giochi da tavolo degli anni '80 ti sembra ormai strano? Eh, forse un motivo c'è e Il Dado incantato è qui per aiutarti a rinnovare la tua collezione!

Quasi come Miccio e Carlà di Real Time, questa settimana Paolo e Federico prendono un vecchio armadio pieno di titoli datati e vi consigliano come rinnovarlo con giochi più moderni e godibili. Siete pronti a questa rivoluzione?

Abbiamo parlato in particolare di: Taboo, Pictionary, Trivial Pursuit, Jenga, Scrabble, Monopoli, Risiko, Cluedo e Domino.
Venite a scoprire con cosa li abbiamo sostituiti nella nuova puntata de Il Dado Incantato podcast.

sabato 16 settembre 2017

Recensioni Minute - GiocAosta e Agosto 2017

scritto da TeOoh!

Agosto è finalmente finito; con un "finalmente" aggiunto recensivamente parlando. Per poter infatti andare in ferie tranquillo e sereno, mi trovo sempre a dover condensare tutti i video che dovrò sbloccare nei sabati seguenti nella prima 15ina di giorni. Quest'anno erano ben 3+1 (quello della settimana in corso) i video imputati e, vi assicuro, che non è affatto una passeggiata girarli e montarli tutti in così poco tempo.
Poi arriva un altro tipo di ansia: "Ma si sbloccheranno? Non è che ho programmato male le date? E se avessi caricato il file sbagliato?". Di solito sono via, quindi, a meno di scroccare wi-fi da qualche parte, lascio in un angolino la voce nella testa e bom. 
Quest'anno invece hanno attivato il roaming estero gratis. Ciao. Ho pure girato, montato e caricato un filmato bonus (Busta giochi vacanze) coi giga rimasti!

venerdì 15 settembre 2017

[nonsolograndi] Hiboufou

scritto da
Simarillon (Davide)

Ancora Djeco, ancora un gioco di carte, questa volta però la scatola raddoppia le sue dimensioni e si fa notare… un po’ di più. Ideatore Jean-Jacques Derghezarian, illustratore Christian Montenegro. Si può giocare da 2 a 5 persone in partite di una quindicina di minuti circa. Può entrare a far parte della vostra ludoteca? Se vi piacciono i giochi di carte e volete un qualcosa di davvero colorato… continuate a leggere.

giovedì 14 settembre 2017

[La vedetta di KS] XXXIV puntata

scritto da Sayuiv (Yuri)

Qualche puntata fa vi avevo parlato delle mie peripezie con la tastiera. Avevo temporaneamente risolto con una tastiera wireless (con layout inglese e, credetemi, non è facile) per poi scoprire dopo un paio di settimane che anche quella mi avrebbe abbandonato... due tastiere in meno di un mese con lettere diverse che smettono di funzionare. Finalmente dopo qualche ricerca su Amazon UK sono riuscito a trovare una tastiera con layout italiano, che non costasse troppo e che compiacesse il vecchio io da gamer. Quindi oggi sono qui a scrivervi con la mia tastiera nuova di zecca! Ma... le tastiere son come le scarpe, quando le vai a comprare son belle, le provi 30 secondi e dici OK (nel mio caso non ho avuto modo), ma quando incominci a camminarci per una giornata ogni tanto inciampi ed è la stessa sensazione che sto provando ora XD. Clancicosa, sarà che ci devo fare l'abitudine io o che prima mi ero trattato di lusso con una lussuriosa Logitech G11 per alimentare il mio ego pretenzioso di giocatore semi-pro (sì, avevo e ho tutt'ora un Nostromo, per chi sapesse cosa sia) nelle mie due ere ludiche, una passata su Lineage 2 e una su LOL (qui ogni tanto un salto ce lo faccio ancora). Ma che c'entra tutto questo? Un bel niente!!! Ahahah giusto per fare due chiacchiere e visto che la situazione su KS sta ricominciando a farsi trafficosa, oggi ho avuto non poche difficoltà a scegliere quali giochi designare per la versione lunga e per quella corta, quindi visto che avrete già molto da leggere la smetto qui:
  • The King's Guild
  • SteamRollers
  • Mint Delivery
  • Now Boarding
  • Cooking Rumble
  • I K(S)orti
  • Try Before You Pledge

mercoledì 13 settembre 2017

[Report] Ludica 2017

scritto da F/\B!O P.

OK, col sole sarebbe stata un'altra cosa, OK.
Ma in questo caso pensare al condizionale non ha proprio senso, perché l'indicativo presente (ormai passato prossimo) è stato davvero formidabile! Domenica scorsa infatti si è tenuta sulle colline di Vittorio Veneto (TV) la seconda edizione di Ludica - Festival del Gioco. In una proposta globalmente di alto livello, secondo me il servizio più interessante – il suo twist potremmo dire, novità assoluta del 2017 e mai sentito in altre manifestazioni simili – è stato quello dell'Area Prenotazioni, tramite cui, già da casa, si potevano prenotare giochi ed orari: partite certe, zero code, zero attese, fornitura avversari se necessario, il padrone della scatola come dimostratore. Uno di loro ha creato un sistema che pesca dalle collezioni degli associati (presenti su BGG) tutti i giochi commentati con un apposito hashtag, al fine di formare una sorta di ludoteca virtuale complessiva: i Giocatori in Scatola non sono per niente gelosi di questo, bensì condividono volentieri tutto ciò che può favorire la diffusione del gioco da tavolo, quindi vi consiglio di leggere almeno questa parte per capire se può essere esportata anche altrove ^_^

martedì 12 settembre 2017

[Anteprima] Flick 'em Up! - Dead of Winter

scritto da Chrys

Mi piace "Flick 'em Up!", non è un segreto... ho recensito e giocato il base ed ogni singola espansione (i miei vecchi articoli li trovate cliccando qui), oltre ad amare in generale la meccanica delle schicchere che negli ultimi anni è tornata di moda.

Non mi aspettavo una nuova espansione per questa Essen, principalmente perché oramai avevano spremuto tutto lo spremibile dal mondo western con le due espansioni uscite, e quindi sono rimasto piuttosto sorpreso dal vedere questo titolo e il mio primo pensiero è stato che si trattasse di uno scherzo o di una copertina giocosa creata da un fan. Non è così.

Ovviamente questo Flick 'em Up! - Dead of Winter (1-10 giocatori, 30-45 minuti) non è un'espansione per il classico Flick 'em Up!, ma allo stesso tempo (per fortuna) non è nemmeno un banale clone del gioco base con su un vestito diverso... anzi, le differenze sono davvero tante: basta dire che può essere giocato come un full coop, perché gli zombie sono mossi automaticamente!

lunedì 11 settembre 2017

[Essen 2017] Siamo alla quarta puntata ... :)

scritto da Fabio (Pinco11)

A questo giro mi soffermo principalmente sulle sfiziosità, ossia su titoli meno noti e in larga parte più leggeri, che per un motivo o per l'altro hanno attirato la mia attenzione mentre sfruculiavo tra l'elenco dei titoli in arrivo.
Siccome mi sembrava brutto, però, proporvi solo degli underdog, ho anche inserito qualcosa di più cicciosetto e atteso, così leggerete anche questo, di articolo :)
Si parla, quindi, di diverse cose, eterogenee, con molti spunti che ritengo sfiziosi assai ...

domenica 10 settembre 2017

[Prime impressioni] Maharaja (L'eredità del)

scritto da Bernapapà

Terminiamo l'estate con un ultimo e recentissimo gioco da ombrellone: L'eredità del Maharaja (Das Vermächtnis des Maharaja), fresco di uscita per la Abacus Spiele, ideato dal prolificissimo Michael Schacht (Zooloretto, per dirne uno): trattasi di gioco di carte dedicato a un pubblico famigliare (10+), che terrà al tavolo (o sull'asciugamano) da 2 a 4 giocatori per una mezz'oretta.
Il pretesto ambientativo pesca nell'immaginario collettivo del mondo dei Maharaja, dove, come figli del sultano, saremo chiamati a guadagnarne i favori, sperando di prenderne il potere alla sua prossima dipartita, accumulando tesori antichi e intere collezioni di gioielli nel bazar indiano.
Trattasi di gioco di collezione oggetti, dove l'accumulo del denaro, per poter acquistare, provoca direttamente il calo del prezzo delle merci.
Questa l'unica idea "innovativa" di questo semplice gioco, leggero il giusto, come da chiari intenti dell'autore.
Se volete saperne qualcosa di più, seguitemi.

sabato 9 settembre 2017

Recensioni Minute - Escapoly

scritto da TeOoh!

La prima cosa a cui ho pensato quando mi sono imbattuto in questo titolo è stata "Oh, no, una nuova variante di Monopoly". Mi ero fatto un film mentale che fosse una variazione con un tema alla Prison Break per intenderci. Stavo quindi per passare oltre.
Per fortuna c'è un sottotitolo sulla scatola che recita "Escape room the game".
Ecco quindi che le mie antenne si sono drizzate e mi sono quindi appropriato di Escapoly, per 2-8 giocatori, durata 60 minuti ad avventura (ce ne sono 3), di Alessandro Vigini, reperibile direttamente sul sito www.escapoly.com.
Stavolta, se volete godere appieno dell'esperienza, davvero bisogna essere almeno in 2.

venerdì 8 settembre 2017

[Recensione] Rush & Bash - Monster Chase

scritto da
Simarillon (Davide)

Non ho mai nascosto la mia passione per Rush & Bash, gioco Red Glove che ho consigliato più volte, sia agli amici sia qui sul blog, e che ho anche spesso regalato. Dopo l’espansione Winter is Now è il turno di Monster Chase. Confermati, ovviamente, sia l’autore del gioco Erik Burigo sia l’illustratore Guido Favaro.

Ecco come si presenta il gioco: Gli intrepidi piloti di corse pazze si sono dati appuntamento sulla griglia di partenza per la tradizionale grigliata bruttomusica offerta dallo sponsor “Rivendita di Frutta Esotica da Banana & Sons” e ovviamente anche per la gara “all’ultimo sangue” dei loro bolidi. Manca ancora qualcuno all’appello, ma ecco Gnomy Spark teletrasportarsi davanti a loro con un pacchetto che ha tutta l’aria di essere il dolce... “Grazie all’Idolo di Tzulan gentilmente strappato a Mara Frost sono riuscito insieme a Baron Skully a preparare un giocattolino per tutti voi”, apre il pacchetto e distribuisce a tutti i presenti un alberello dorato con uno odore nauseabondo. “Se appenderete allo specchietto lo Sparkully 2000 le vostre macchine risulteranno connesse fra loro, in modo da poter sbeffeggiare in diretta gli avversari e mandare loro le foto della polvere che vi farò mangiare!” Ma proprio mentre tutti i presenti pensavano in quale occasione riciclare il regalo ai parenti, un rumore simile ad un tuono echeggia in tutta la giungla, il cielo si fa cupo e una strana nebbia sinistra comincia a formarsi... Di gran fretta il Pirata Barbarossa arriva verso di loro dicendo “mi sa che ho aperto il vaso sbagliato”, un enorme camion senza nessun pilota si sta dirigendo verso di loro e dietro di lui altri veicoli impossessati lo seguono. “Se non li fermiamo subito questi mezzi spiritici semineranno il terrore in tutta la giungla e ci occuperanno la pista per sempre!” Forse quei puzzolenti alberelli sono stati provvidenziali.” E come un lampo ecco tutte le macchine unite sotto un unico vessillo “Ricacciare le oscure minacce su ruote nel loro vaso in eterno!”
Non sono uno che disprezza le espansioni, soprattutto dei giochi che mi piacciono, e in questo caso l’espansione mi ha davvero sorpreso! In bene o in male? Perché? Continuate a leggere.

giovedì 7 settembre 2017

[Eventi] Settembre ludico in Veneto

scritto da F/\B!O P.

Qui in Veneto sarà un settembre molto ludico. In quattro province, per uno o più giorni, saranno disponibili giochi e dimostratori e, in alcuni casi, anche molto, molto altro.
Le manifestazioni si terranno anche in caso di pioggia, sono aperte al pubblico di tutte le età e l'ingresso è gratuito. La sovrapposizione temporale è minima, per cui potenzialmente è possibile partecipare a ciascuna di esse ^_^
E chi abita troppo distante, magari può usare i commenti per segnalare qualche evento in altre regioni!

[La vedetta di KS] XXXIII puntata

scritto da Sayuiv (Yuri)

Puntata leggera quella di oggi in vista del re-inizio delle routine settembrine, ma rinvigorite da alcuno nuovi giochi da provare nella nostra nuova rubrica "Try Before You Pledge" ! Ed ecco a voi i titoli di oggi:
  • Radiant: A War in Three Ages
  • Dare to Dream
  • Go Cards
  • Kitten Casualty
  • I K(S)orti
  • Try Before You Pledge