mercoledì 15 aprile 2015

Love Letter: Lettere d'amore... ad ognuno la sua!

Love Letter: Lettere d'amore... ad ognuno la sua! di Nero79

Love Letter, arrivato in occidente dal lontano Giappone, è stato il gioco che ha lanciato (o rilanciato) i microgame, un genere di giochi che diluisce il filler al punto da ridurre al minimo i materiali e il tempo di gioco cercando di mantenere inalterato il divertimento.

Con sole 16 carte e una manciata di cubetti da 2 a 4 giocatori possono sfidarsi a colpi di deduzione e di fortuna che, in soli 5 minuti, determineranno il vincitore.


Di questo gioco ha già scritto un ottimo articolo Bernapapà, se non lo conoscete e volete saperne di più potete leggere qui.


Del gioco ne esistono ora varie versioni e mi sembrava carino fare una carrellata di tutte quelle in commercio. Per alcune edizioni si tratta di semplice restyling grafico, altre invece introducono nel gioco dei piccoli twist più o meno interessanti.

Love Letter: AEG Edition (varie lingue tra cui l'italiano)
Questa è la versione arrivata sul mercato occidentale che ha fatto conoscere il gioco al grande pubblico. Le illustrazioni sono quelle di Tempest, un universo medievaleggiante in cui si svolgono diversi giochi di AEG. Localizzato in diverse lingue tra cui l'italiano. L'editore (uplay) decide di sostituire i cubetti rossi con dei token a forma di cuore. I tedeschi fanno le cose ancora più in grande scegliendo il formato tarocco per le carte e dei grossi cuori in legno come segnalini. Il gioco è disponibile (a seconda delle versioni) sia in scatola che in un pratico sacchetto di stoffa rosso molto portatile.

Love Letter: Kanai Factory Edition (inglese o giapponese)
Il gioco di Seiji Kanai era inizialmente in giapponese e aveva un artwork davvero particolare. Dopo il successo della versione AEG, si è pensato di riproporlo con i disegni della versione giapponese ma il testo sulle carte in inglese. In questa versione speciale ci sono due carte di valore 8 tra cui scegliere (un principe o una principessa identiche nell'effetto ma con artwork diverso per restare il più possibile genderly correct) oltre ad una carta con template vuoto per creare la propria carta personalizzata.

Love Letter: Wedding Edition (inglese)
Questa trovata commerciale è geniale. Alcune illustrazioni vengono modificate, la principessa indossa ora un bel vestito bianco da sposa. I cubetti, il dorso delle carte e il sacchetto si vestono di un bel bianco nuziale. Simpatico regalo da fare ad una coppia di gamer novelli sposi o, se siete in procinto di organizzare il vostro matrimonio, una bella idea alternativa alle bomboniere.
Questa versione non la troverete nei negozi ma per averla dovete mandare una scansione di un invito nuziale ad AEG per ricevere il link supersegreto che vi permetterà l'acquisto.

Letters to Santa (inglese)
Love Letter a Natale. I nobili di Tempest vengono sostituiti da personaggi natalizi come Babbo Natale, l'Omino di Marzapane, il Pupazzo di Neve ecc... Lo scopo diventa consegnare la lettera a Babbo Natale. Non ci sono modifiche al regolamento,








Love Letter: Legend of the Five Rings (inglese)

Un gioco giapponese finalmente ambientato in Giappone seppur nella versione fantasy di Legend of the Five Rings, ambientazione gdr abbastanza famosa e amata dagli appassionati.
A parte la nuova grafica e i personaggi dell'ambientazione non ci sono modifiche al regolamento. Consigliato solo agli appassionati.

Munchkin: Loot Letter (inglese)
Munchkin, croce e/o delizia di ogni appassionato di giochi sta vivendo una nuova giovinezza visto che il brand lo stanno appiccicando su vari titoli di successo (vedi ad es. Munchkin Panic reimplementazione di Castle Panic)...
Ovviamente Love Letter si prestava benissimo e così usando qualche disegno di Kovalic ecco la versione munchkiniana del gioco che, a parte l'artwork familiare se avete giocato almeno una volta a Munchkin, non presenta alcuna differenza. Già che c'erano ci hanno aggiunto una carta promo per il gioco di Steve Jackson, così gli appassionati non se lo lasceranno sfuggire.

Non contenta del numero di versioni sfornate, la AEG (editore americano di Love Letter) in collaborazione con Cryptozoic Entertainment (editore di giochi particolarmente bravo ad accaparrarsi licenze di brand di successo per i suoi giochi) è riuscita a tirar fuori una serie di Love Letter che farà la felicità di tutti noi nerd, facendo discutere i gamer sulla legittimità di questa mossa commerciale. Per spingerci all'acquisto, tutti i titoli che seguono hanno un piccolo twist che li discosta dalla versione originale. Anche qui abbiamo la possibilità di scegliere la versione in scatola o quella in sacchetto opportunamente tematizzata.

Love Letter: The Hobbit: The Battle of the Five Armies (inglese e tedesco)
Grazie alle immagini del film di Peter Jackson ci ritroviamo nella versione tolkeniana di Love Letter.
Al posto dei cubetti ci sono delle gemmine ambrate per tenere il conto delle vittorie.
I cambiamenti più interessanti al gameplay sono ben due ed entrambi anche abbastanza tematizzati.
Il primo riguarda la carta di valore 3 (il Barone nella versione originale), ruolo interpretato in questa versione da Legolas e Tauriel. Scartando Legolas il potere è quello del Barone originale, si confronta la propria mano con quella di un avversario e chi ha la carta più bassa viene eliminato dal round, Scartando Tauriel invece si confronta la propria mano con quella di un avversario e chi ha la carta più alta viene eliminato.
La seconda modifica riguarda l'aggiunta di una diciassettesima carta, l'Anello (di valore 0) che, se rimane in gioco fino alla fine del round, verrà però considerato come un 7 (battibile quindi solo dall'Arkengemma di valore 8). L'ambientazione non mi entusiasma ma questa versione è forse quella con le modifiche al regolamento più interessanti. Già disponibile anche una versione tedesca ovviamente con le carte in formato tarocco e delle corone in legno come segnalini.

Love Letter: Batman Edition
Sia a livello tematico che grafico è la mia versione preferita... come si dice: "Always be Love Letter unless you can be Love Letter: Batman Edition... then always be Batman!"
In questa versione dobbiamo catturare i criminali più pericolosi di Gotham City. Le illustrazioni di ogni personaggio vengono dalle copertine di diversi fumetti (autori e stili diversi ma abbastanza amalgamati). Al posto dei cubetti dei fighissimi segnalini con il logo di Batman.
A livello di gameplay due modifiche: 1. Si vince guadagnando 7 segnalini (e non 4 come nell'originale). 2. C'è un secondo modo di guadagnare segnalini usando la carta di valore 1 (Batman).
Come la Guardia di Love Letter, Batman permette di eliminare un giocatore dal round se si nomina la carta che ha in mano (non si può usare su un giocatore protetto da Robin o nominare Batman).
In questa variante se si nomina un criminale (tutti tranne Robin e Batman che non si può comunque nominare) e si azzecca si ottiene immediatamente un segnalino.
L'idea da un lato non è male ma sono un po' preoccupato sia per la durata della partita (7 segnalini sembrano tanti) sia per l'eccesiva alea introdotta da questa modifica. Con un po' di fortuna nella pesca e nelle chiamate dei criminali, un giocatore potrebbe facilmente portarsi in vantaggio... non so... da provare!

Adventure Time Love Letter
Questa versione ancora non è uscita ma si tratta di una reimplementazione che utilizza i personaggi del famoso cartone che in America sta spopolando (in Italia non so). La differenza qui è una nuova condizione di vittoria. Al posto del Principe (5) in due copie abbiamo i due "eroi" protagonisti Finn e Jake.
Il potere della carta (5) è sempre quello di scartare o far scartare la carta in mano. Ma, se il potere di un eroe riesce a rivelare l'altro eroe, entrambi i giocatori che avevano i due eroi vincono la mano.
Non sono un grande fan della serie ma il twist proposto mi sembra comunque meno interessante di quello delle altre versioni.

Sicuramente non si fermeranno qui. Love Letter vince a mani basse il premio come miglior resa tra il costo di produzione e il ricavato dalla vendita... diventerà il nuovo UNO?
Se serve a fare avvicinare dei babbani al nostro mondo, ben vengano n-mila versioni...
Voi quale versione vorreste vedere pubblicata? Scrivetelo nei commenti...  

-- Le immagini sono tratte da BGG o dal sito della casa editrice (AEG/Cryptozoic), alla quale appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco e saranno rimosse su semplice richiesta --

21 commenti:

  1. Risposte
    1. Che io sappia no... ho la versione inglese

      Elimina
  2. Io mi sono fatto la versione "Signore degli anelli - Love Ring" e la versione "Love Cars" (da Cars il cartone animato) senza alcuna modifica al regolamento e devo dire che quella con Cars è piaciuta molto ai bambini a cui l'abbiamo proposta! Inoltre possiedo la versione "Love Letter: AEG Edition", che però ho giocato le prime poche volte (prima di farmi le versioni home made).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per favore ci puoi dare un'idea di come hai fatto la versione Love Cars??

      Elimina
  3. Proprio oggi me ne stavano parlando.
    Fillerino molto carino, lo vedo bene in un gruppo con molte ragazze.

    PS: Si, Adventure Time è stra-famoso anche in Italia. E' già un cult.

    RispondiElimina
  4. Love Letter Game of Thrones: Khaleesi edition venderebbe un botto, credo. Anche Love Letter Star Wars: letters to Princess Leia.

    RispondiElimina
  5. Andrea Dell'Orco15 aprile 2015 15:29

    LoveLetter: Pornstars Edition.

    RispondiElimina
  6. bell'articolo! ho visto quella di Batman e mi stavo giusto chiedendo quante ce ne fossero. ma invece come si chiama il nuovo gioco dello stesso autore che implementa il sistema di Love Letter in un gioco grande e non più filler? mi ricordo solo di aver letto un paio di stroncature

    RispondiElimina
  7. Posso dire che è un gioco del menga? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' sostanzialmente vero, però è anche il gioco con cui sono riuscito a far sedere ad un tavolo con reciproca soddisfazione mia mamma, due settantenni e un ragazzino di dieci anni.
      Funziona per quello che promette, un giochillo divertente e non impegnativo per neofiti.

      Elimina
  8. Per quello ne fanno mille versioni...

    RispondiElimina
  9. Giochino abbastanza divertente, ma... che tristezza! Basta cambiare le figure e la gente compra :(

    RispondiElimina
  10. Regalata una copia di Love Letter: Wedding Edition a Gourdo ^_^

    RispondiElimina
  11. Qualcuno sa se è possibile acquistare l'espansione e far diventare premium la versione base. Ho quella in inglese.

    RispondiElimina