domenica 1 febbraio 2015

[Giochi da zaino] Beasty Bar

[Giochi da zaino] Beasty Bar - Recensione di Nero79

Oggi torna la mia rubrica dei giochi da zaino con un nuovo titolo made in Germany passato un poco in sordina alla scorsa fiera di Essen. Si tratta di Beasty Bar un gioco di carte da 2 a 4 giocatori realizzato da Stefan Kloß, illustrato splendidamente da Alexander Jung e pubblicato dalla Zoch Verlag. Come da tradizione per questa rubrica, il gioco occupa poco spazio, costa relativamente poco e si propone come il classico filler da inizio o fine serata.

In città l'Heaven's Gate è il locale più trendy del momento, tutti gli animali più tosti vogliono passarci la serata ma entrare non è così facile... all'ingresso il proprietario ha messo un Gorilla che ha ricevuto delle indicazioni ben precise... "fai entrare solo un paio di animali ogni tanto... inoltre siccome la ressa è tanta, quando qualcuno entra prendi a calci nel sedere l'ultimo della fila... tornerà un´altra sera, magari più convinto".



Gli animali, probabilmente nati negli zoo britannici, si mettono in fila indiana diligentemente ma da animali di mondo quali sono, hanno imparato da noi italiani a fare i furbi, quindi ognuno dei dodici a disposizione di ogni giocatore avrà un modo diverso di interagire con la fila (anche in base alla sua forza/figaggine numerica). Il succo del gioco starà propro nel saper sfruttare le capacità speciali di ognuno al momento giusto per poter far entrare nel locale il maggior numero dei nostri animali.

Nella scatola

La scatola è un po' più grande delle solite scatole per i giochi di carte ma questo è dovuto alla scelta (secondo me azzeccatissima) di usare per le carte il formato tarocco (per capirci quelle di Dixit).

In questo modo le illustrazioni degli animali (simpatiche) e le icone (non sempre chiarissime) che dovrebbero spiegare l'effetto di ogni carta, si vedono bene. Il mazzo è composto dai dodici animali nei quattro colori dei giocatori (48 carte), due carte Heaven's Gate/Entrata e due carte Vicolo/Buttafuori e infine quattro carte riepilogative (in varie lingue... incredibilmente c'è anche l'italiano).
Una nota particolare merita il regolamento in italiano con alcuni grossolani errori di traduzione come "tirare una carta" al posto di "pescare una carta" e altre formulazioni poco chiare al limite del dadaismo... "Dopo aver eseguito tutte le azioni “continue”, bisogna che la fila è composta da 5 animali". Ma senza fare troppo i difficili è comunque apprezzabile lo sforzo di un editore tedesco che per una volta considera l'Italia come un mercato "alla pari".

Il gioco
Ogni giocatore riceve le sue dodici carte, le mischia e crea il suo mazzetto. Le carte non utilizzate vengono rimosse mentre sul tavolo si lascia spazio sufficiente per cinque carte tra le carte entrata dell'Heaven's Gate e il Vicolo della Vergogna. Ogni giocatore pesca quattro carte dal suo mazzetto, quindi il primo giocatore gioca una carta ed esegue eventualmente l'effetto dell'animale giocato, quindi pesca dal suo mazzetto una nuova carta. Il giocatore successivo gioca una carta in fondo alla fila, esegue l'effetto associato e pesca... gli animali si spintonano e si buttano fuori dalla fila grazie alle loro capacità speciali e si procede in questo modo finché non ci sono cinque animali in fila.
A questo punto i primi due della fila entrano (e faranno fare punti ai relativi giocatori) mentre l'ultimo della fila viene scartato senza troppi complimenti. Con due animali rimasti in fila si procede a turno fino a che tutti i giocatori hanno esaurito le loro carte. A questo punto si conta quanti e quali animali sono entrati al Beasty Bar e il giocatore che ne ha fatti entrare di più è il vincitore. In caso di parità sulle carte riepilogative c'è un sistema a punti per definire chi ha fatto più punti in base agli animali che ha fatto entrare... tutto qui!

Vi risparmio l'elenco delle abilità dei dodici animali anche se queste abilità vanno distinte in abilità one-shot (carta che si attiva solo una volta nel momento in cui la posiamo nella fila) e abilità a effetto "continuo", come indicato dall'icona a spirale sulla carta stessa (abilità che si ripetono quando una carta si trova nella fila tutte le volte che viene aggiunta una nuova carta nella fila).

Un esempio di abilità one-shot è la Puzzola che elimina dalla fila le due carte di valore più alto presenti (che non siano puzzole).
Un esempio di abilità ad effetto continuo è invece la Giraffa che supera a ogni turno la carta subito davanti se il suo valore di figaggine è superiore a quello della carta da superare.

Solo chi saprà gestire al meglio gli animali che gli arrivano in mano a ogni turno giocando la carta più conveniente verrà dichiarato "Gran Gallo"... troppo giusto!

Impressioni
Un innocuo filler con una minima dose di cattiveria data dall'interazione tra le abilità delle carte. Di certo non ci passerete le serate ma nel suo piccolo si tratta di un gioco che fa il suo sporco lavoro.
Spiegare tutti gli effetti degli animali dura più di una partita e potrebbe scoraggiare il giocatore occasionale con una bassa soglia di attenzione...
Dovrebbe funzionare molto bene con i bambini anche se non so se tutti sono in grado di cogliere le sottigliezze di certe abilità in combo ma anche loro se sopravvivono alla spiegazione dovrebbero ben presto divertirsi. 

-- Le immagini sono tratte da BGG (copyright dei rispettivi autori) o dal sito della casa editrice (Zoch Verlag), alle quale appartengono tutti i diritti sul gioco di cui si è parlato. Le immagini, riprodotte ritenendo la cosa gradita forma di diffusione, saranno rimosse su semplice richiesta --

5 commenti:

  1. Mi ricorda vagamente "Guillotine"... sbaglio? Complimenti comunque, come sempre, per le recensioni!!!
    Bluelion

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno effetti di Guillotine per dargli un sapore meno americano e più German

      Elimina
  2. Ciao,
    giusto per curiosità, perché dici è passato un po' in sordina?
    Alla fine era al nono posto nella classifica Fair Play e l'ho visto giocare abbastanza sui tavoli della Zoch.
    Attualmente ha 177 voti su BGG, con una media di 6.67. Dici che è poca roba?
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 6.77 su BGG non è un votone ... ;)
      Ad Essen aveva invece fatto soldout, se non ricordo male lo avevo cercato per prenderlo domenica, ma non lo avevano ..

      Elimina
    2. Da queste parti non si trova e non si gioca molto

      Elimina