sabato 3 gennaio 2015

Recensioni Minute - Dicembre 2014

scritto da TeOoh!

Giungo alla puntata finale del vlog 2014 con una bella soddisfazione alle spalle. Non solo sono riuscito a raggiungere il traguardo dei 150 titoli differenti giocati nell'anno, ma ho avuto un bel riscontro in termini di visualizzazioni e feedback su questa tipologia di approccio al gioco.

E' sicuramente meno formale rispetto ad una recensione. Non preparo nemmeno una riga d'appunti. Spesso non ri-registro nemmeno i pezzi in cui faccio "hmmm" per rimanere più aderente all'idea che avevo di esso sin dalla prima puntata: una bella chiacchierata sulle partite fatte nel mese. Nè più nè meno di quello che si fa abitualmente non appena si decreta il vincitore al tavolo.
Il vantaggio è che ho un attimo di tempo per lasciare depositare le sensazioni di primo impatto e provare a distillare qualcosa di più obiettivo o non riscontrabile alla prima occhiata.

Questo mese me la sono presa un po' più comoda, non tanto perchè mi son seduto sugli allori dei 150 superati, ma perchè... al tavolo mi ci son seduto per mangiare!

Ho però potuto mettere in tavola i titoli a cui puntavo di più per inserirli negli "Awards di Recensioni Minute", che conteggiano solamente i titoli che ho messo in tavola nel 2014 appunto.

La scaletta del mese vede protagonisti:
01:34 Thurn und Taxis
02:53 Warriors
03:45 Pastiche
04:18 Patchwork
05:50 Mr Jack in New York
06:53 Packet Row
08:00 Florenza
08:37 Hamsterbacke
09:46 Hotel Samoa
11:07 Hyperborea
13:19 Adventure Tours
14:49 Who am I?
15:31 Niagara

Se poi scorrete fino al minuto
17:07 Propositi 2015
o se semplicemente siete tra coloro che riescono a sopportarmi per l'intero filmato e lo vedete in naturale successione, troverete un mio piccolo pensiero su come vedo più "semplice e onesto" fare i propositi per l'anno che verrà. E' sempre difficile vedere tutto positivo o tutto negativo....quindi conviene prendere le giuste misure :D

Direi che vi auguro un bellissimo inizio 2015, vi auguro di trovare al tavolo sempre persone squisite, di scoprire sempre un titolo in più e vi lascio alla visione del filmato!
Ciao... e alla prossima!


10 commenti:

  1. Basket & boardgames: cocktail perfetto :)

    "Thurn un Taxis" lo trovo un gioco molto interessante: piacevole da giocare e allo stesso tempo funzionale come introduttivo. Infatti lo reputo uno scalino (uno solo) superiore ai "big three" della categoria: Carcassonne, I Coloni di Catan e Ticket to Ride.

    Su "Warriors" ci sono caduto anch'io ad Essen (pure con espansione) quando ho acquistato "Cubist". Mi spiace sentire che valga poco perché gli autori non sono proprio degli sconosciuti (Alan R. Moon di Ticket to Ride e Rchard Borg di BattleLore e delle serie di Command & Colors e Memoir 44!!).

    Per "Patchwork" condivido le osservazioni. Personalmente trovo più interessante la possibilità di scegliere i 3 pezzi seguenti piuttosto che la scelta libera. Ciò tra l'altro obbliga ad un po' di pianificazione prima ancora di arrivare alla scelta dei 3. Un bella scoperta che piace anche a mia moglie!

    Io ho "Mister Jack" e, complice una partita stupenda diversi anni fa a GiocaTorino (dove lo conobbi), me ne sono innamorato. È uno dei giochi più scacchistici che ho nella mia collezione. Ideale anche per chi è a digiuno di giochi da tavolo. Lo preferisco alla "nuova" versione ambientata a NY perché senza fronzoli, più "sintetica".

    "Packet Row" ero tentato più volte di acquistarlo (in primis ad Essen un paio di edizioni fa) ma poi non ho mai avuto l'occasione. Sarà la volta buona che rientra nel mio carrello della spesa?

    "Hyperborea" gran gioco dove saper combinare bene tecnologie e razze è la sfida più grande. Bellissima sorpresa del 2014.

    "Niagara" lo regalai ai miei nipoti un paio di anni fa e ho avuto la stessa impressione dopo una partita: più profondo di quel che sembra. Poi non ho più avuto occasione di provarlo ma, probabilmente, rende di più di ciò che mostra all'inizio.

    Buon 2015 ludico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo! Anch'io leggendo i nomi sulla scatola di Warriors mi sono domandato "come è possibile?". Soprattutto ho pensato ad una sequenza del tipo: Moon fa uscire Warriors, poi ha l'idea di TTR e va dalla Days of Wonders. Citofona. "Scusi, lei è quello di Warriors?" "sì!" "Lasciate un messaggio dopo il segnale acustico".

      Elimina
  2. Finalmente qualcuno che la pensa come me sulla pronuncia di Hyperborea!
    E che cavolo! Sentirlo pronunciare "all'americana" provoca in me istinti violenti :)
    Sembra una sciocchezza la questione della pronuncia, ma riflette bene la vicenda di questo gioco che italianissimo (con nome originario dalle nostre terre, termine greco poi ripreso dai latini) ha voluto -forzatamente- "fa l'americano". Grande gioco (Anche se non sarei poi così d'accordo sulla differenziazione delle razze), ma antipatiche scelte editoriali e pubblicitarie!

    Insania

    RispondiElimina
  3. Anch'io non comprendo molto il successo di Mr.Jack, mi sembra un titolo sovradimensionato per quelle che sono le meccaniche.
    A mio personalissimo avviso per il tipo di gioco è decisamente meglio Mr.Jack Pocket.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quoto Andrea! Me Jack Pocket è di gran lunga migliore dei suoi "fratelloni".
      Più profondo ed immediato! ;)

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. A sto punto mi sa che devo andare a recuperarlo!

      Elimina
  4. Ma dove si trova "Who am I?" ? Non lo trovo da nessuna parte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo è distribuito solo dalla Taiwan - Swan Panasia... in Italia credo sia pressochè impossibile trovarlo al momento...

      Elimina
  5. Complimenti, come sempre un lavoro eccezionale; utilissimo lo spazio che attribuisci a giochi più semplici, più immediati o di minore impatto, per i quali è un po' più difficile reperire informazioni altrove. In bocca al lupo per un 2015 super-ludico. Donato

    RispondiElimina