venerdì 30 gennaio 2015

[nonsolograndi] Conosciamo CreativaMente

scritto da
Simarillon (Davide)

Oggi presentiamo CreativaMente, un editore italiano di cui abbiamo ospitato e ospitermo diverse recensioni.

Prima di tutto un saluto ed uno spazio per presentare Creativamente. Chi siete, quando siete nati e dove volete arrivare?
Siamo un'azienda nata e cresciuta in Brianza, a fianco del Parco di Monza, sui prati del quale è anche nata l'idea del mio primo gioco! Era il 2002 e l'idea mi sembrò così buona che, non avendo trovato alcun Editore che la pubblicasse, decisi di fondare CreativaMente.
Da allora siamo lentamente cresciuti anno dopo anno: “Parolandia dei Piccoli” (tutt'ora il nostro best-seller) nel 2005, “Furto d'Autore” (il nostro primo gioco di tabellone) nel 2008, “E' tutta un'altra Storia!” (vincitore del Premio quale Miglior Gioco Educativo al Lucca Comics and Games 2010) nel 2010, i quattro “Questo e Quello” e “Sillabandia” nel 2014...


Vogliamo arrivare ad avere, ogni giorno, un bambino in più che passi un’ora della sua giornata con uno dei nostri giochi... è troppo ambizioso?!?

Quale è il target primario dei vostri giochi?
Ogni nostro gioco, con davvero pochissime eccezioni, si propone di essere egualmente bello se giocato solo da adulti oppure solo da bambini. L'obiettivo, lo avete già capito, è quello di fare dei giochi che siano il massimo quando giocano insieme i grandi e i piccoli.
Abbiamo anche un obiettivo secondario: far sì che tutti, anche noi grandi, giocando impariamo qualcosa. Non mi piace affermare che facciamo dei giochi educativi: quelli sono i giochi dove il bambino... quasi fa i compiti! I nostri sono giochi che si propongono, prima di tutto, di divertire e di appassionare, ma... poi lasciano anche un retrogusto educativo!

Quanto spazio pensi ci sia in Italia per l'editoria ludica per la famiglia ed educativa?
Uno spazio enorme, potenzialmente infinito. Noi, in particolare, osserviamo quotidianamente genitori che, entrati in contatto con il nostro mondo e la nostra filosofia di gioco, ne rimangono conquistati e, dopo aver “assaggiato” un primo gioco, ne comprano - e ne consigliano(!) - altri...

Quali sono le maggiori difficoltà a cui siete andati incontro durante i vostri progetti?
Ci ha un po' rallentato la crisi di questi ultimi anni, che ha limitato le capacità di spesa degli Italiani. Abbiamo rimediato a questo specifico aspetto aggiungendo al nostro catalogo dei giochi di fascia di prezzo più bassa.
Per il resto nessuna difficoltà in particolare... sarà che ci mettiamo talmente tanto entusiasmo e tanta passione che le difficoltà davvero non le vediamo...

Nel vostro catalogo sono presenti anche giochi di altre case editrici. Come è maturata questa scelta e con che criterio scegliete i vostri partner?
La scelta è nata perché noi, oltre a inventarli e a produrli in prima persona (MI STAVO
DIMENTICANDO DI DIRE CHE TUTTI I NOSTRI GIOCHI SONO ASSOLUTAMENTE MADE IN ITALY!!!??), abbiamo anche una rete di vendita fatta in casa: dei Commerciali monomandatari (pochi, ma più che buoni) che visitano i negozi - di giochi, le librerie e le cartolerie - e che, avendo nel catalogo anche giochi in distribuzione, riescono a meglio completare l'offerta per i nostri Clienti.
Il criterio che adottiamo è semplice: un gioco, per entrare nel nostro catalogo, deve essere prima di tutto prodotto da un'Azienda seria, e poi deve rispettare la nostra filosofia LUDO ERGO SUM: far giocare i bambini, e non solo, in modo creativo, intelligente e, soprattutto, sempre sempre nuovo.

Progetti per il futuro?
Si, moltissimi!
Per quanto riguarda la CreativaMente 2.0 abbiamo appena lanciato la nostra prima App. Si chiama FUNB3RS e prende spunto dal nostro gioco Pytagora. La sfida è stata quella (secondo noi riuscita, ma... provate voi stessi a scaricarla e a giocarci: è gratuita!) di far ragionare e di far imparare qualcosa persino giocando con uno smartphone.
Per quanto riguarda invece la CreativaMente 1.0, quella dei giochi in scatola, quest'anno abbiamo in programma, in Primavera, un'uscita davvero speciale... con un partner davvero "gustoso"!!!

Grazie a Emanuele per la piacevole chiacchierata e per la disponibilità dimostrata e un grosso in bocca al lupo per la continuazione della sua bella avventura.
Grazie a voi per averci incontrato e, mi raccomando, non smettete mai di giocare ;-)

Nessun commento:

Posta un commento