venerdì 31 ottobre 2014

[nonsolograndi] Dispettri

scritto da
Simarillon (Davide)

Masche e Streghe … Fantasmi, Zombi e Vampiri eh sì questa sera impazzeranno le feste di Halloween … e nostalgicamente penso a quando ero piccolo io e al massimo si mettevano le castagne, i mandarini e un bicchiere di vino sul tavolo e non si sapeva minimamente di Halloween; ma bando alle ciance oggi si parla di un gioco a tema per la giornata … ovvero di Dispettri gioco creato da Richard Garfield (eh sì è proprio lui quello di Magic the Gathering, probabilmente il gioco di carte più famoso al mondo) ed illustrato da Dimitri Chappuis e Igor Polouchine, una citazione anche per Giuseppe Masone responsabile grafico della versione italiana. Il gioco è distribuito in Italia dalla Giochi Uniti ed è edito da Iello.
Il gioco si può giocare da due a sei giocatori, a partire dagli otto anni (anche se con piccoli aggiustamenti ci giochiamo con Lorenzo che di anni ancora non ne ha ancora cinque, ma che è, come si può ben immaginare, super abituato a confrontarsi con i giochi per colpa o merito (dipende dai punti di vista) di suo papà.

Ogni giocatore è l’inquieto possessore di una casa infestata e deve scacciare tutti i fantasmi che la abitano prima che arrivi l’alba. Come si può scacciare un fantasma? Sicuramente spaventandolo con un fantasma più spvantevole” ecco la presentazione del gioco come da manuale incluso nella confezione e ben tradotto. 

giovedì 30 ottobre 2014

[Recensione] BattleCON

scritto da Agzaroth

La Level 99 Games è una piccola casa editrice americana fondata dall'autore Brad Talton Jr. per supportare la sua creatura: BattleCON. Dal 2010 ad oggi, il gioco è stato lanciato in due versioni principali, entrambe supportate dalla piattaforma di crowdfunding Kickstarter.
La prima, War of Indines, contiene 18 personaggi e diverse modalità di combattimento alternative. La seconda, del 2013, Devastation of Indines, amplia sia queste modalità, sia l'offerta di personaggi, proponendone ben 30 nuovi.

mercoledì 29 ottobre 2014

[Recensione] Tannhäuser, gioco di schermaglia in un mondo ucronico!

scritto da Simone M.

L'ucronìa è un genere di narrativa fantastica basata sulla premessa generale che la storia del mondo abbia seguito un corso alternativo rispetto a quello reale.
(wikipedia)


Immaginate che il secondo conflitto mondiale non sia finito con la vittoria degli alleati e che dopo il 1945 si sia continuato a combattere. Immaginate che nel 1949 un manipolo di nazisti, appartenenti alla 13^ Divisione Occulta del Reich, abbia scoperto un antico portale in grado di evocare una legione di demoni ancestrali e che il Führer voglia utilizzarla come l’arma definitiva.

Immaginate, ancora, che la vecchia Europa e l’America abbiano fondato un organo di protezione militare globale, l’Unione, pronto a contrastare il braccio armato della Divisione Occulta, gli Obscura Korps, incaricati di recuperare le Pietre Angolari Obscure per ri-alimentare il dispositivo mistico e permettere alla Coorte del Caos di entrare nel nostro mondo e portare morte e devastazione.

martedì 28 ottobre 2014

Patchwork - Recensione

Scritta da Chrys.

E' innegabile che Uwe Rosenberg negli ultimi anni si sia focalizzato molto sui giochi da due e che abbia sfornato dei titoli davvero ottimi legati ai suoi prodotti "maggiori": sto parlando di Le Havre: Ancora in porto e di Agricola: Tutte le creature grandi e piccole (se volete potete leggerne gli articoli cliccando sui link).

Quest'anno per la prima volta si è sganciato dai suoi titoli maggiori (a meno che non stia progettando un giocone gestionale dedicato al cucito) ed infatti troviamo un'ambientazione decisamente originale e una meccanica che non è un gestione risorse. Vi dico già che il risultato è eccellente. ;)

Ovviamente sto parlando di Patchwork (2 giocatori, circa 30 minuti) in cui due giocatori competono nell'emozionante e adrenalinica sfida di cucire una coperta con scampoli di tessuto!! O__o

lunedì 27 ottobre 2014

Piccola guida alle uscite italiane a Lucca

scritto da Fabio (Pinco11)

Non ho ancora smaltito il sonno arretrato maturato ad Essen e sono già a pensare alla imminente (dal 30 ottobre al 2 novembre 2014) fiera di Lucca (e mi va già bene, perché a volte, se non ricordo male, le due fiere erano distanti giusto una settimana), preparando la lista dei titoli da tenere d'occhio (naturalmente parlo solo di quelli nel settore Giochi da tavolo) e, soprattutto, ragionando su cosa mi è sfuggito alla fiera tedesca e devo prendere in Toscana.

domenica 26 ottobre 2014

Essen....the day after

scritto da Faustoxx 

Sono appena ritornato dalla mia prima presenza a Spiel. E' stata una esperienza che ha riportato le lancette del mio orologio biologico indietro ai miei 18 anni, quando non c'erano doveri, responsabilità, figli ....ma solamente divertimento (e stanchezza) allo stato puro.
Ma bando alle ciance,sono qui a raccontarvi le mie prime impressioni sui giochi provati ed acquistati.
Innanzitutto non ho visto in questa edizione un chiaro vincitore ma un sacco di piazzati
I game designer di spicco erano presenti di persona e in effetti mi ha provocato una certa emozione incontrare e in qualche caso scambiare due chiacchiere con i mostri sacri come Feld, Rosemberg,Wallace, Lacerda, Chiarvesio, i simpaticissimi e gentilissimi Marco Canetta e Stefania Nicolini con le loro ultime produzioni, ma nessuno ha tirato fuori l'asso dalla manica, per cui sarà interessante vedere sulla lunga distanza chi si aggiudicherà la palma di gioco più apprezzato dello Spiel 2014.

sabato 25 ottobre 2014

Recensioni Minute - Report Essen 2014 e #iogioco

scritto da TeOoh!

C'è davvero bisogno che vi spieghi che cosa sia Essen? Che utilizzi giri di parole per definirlo: una bomba?
Vale la pena di esserci solo per il fatto di amare i giochi. C'è la possibilità di tagliarsi addosso la fiera che si preferisce: puoi puntare a provare le novità, puoi decidere di recuperare vecchie perle, puoi andare a curiosare dagli editori meno noti, puoi andare a caccia di celebrità e farti autografare l'autografabile da autori/disegnatori. Diciamo che, mi schiero solamente contro coloro i quali lo visualizzano come un evento in cui fare affari.
A Essen non ci vai per guadagnarci, ci vai perchè è il gioco.

E' sotto questa premessa che ho deciso di filmare il mio Essen di quest'anno. Che, come un po' temevo/speravo, mi ha totalmente spiazzato.

venerdì 24 ottobre 2014

[nonsolograndi] Metropoli Junior

scritto da
Simarillon (Davide)

La grande città di Metropoli ha bisogno di essere ricostruita da zero, con uno spirito moderno ed ecologista, quindi il compito per due (minimo) quattro (massimo) giocatori sarà quello di riuscire in questa impresa, con partite che difficilmente staranno sotto i 20 minuti, ma, altrettanto difficilmente supereranno i trenta. Il gioco è dell’italianissima Editrice Giochi, mentre per autore/i e illustratore/i una citazione anonima, come capita spesso, purtroppo, per i giochi di grandi case editrici. Se siete pronti a costruire … continuate a leggere.

giovedì 23 ottobre 2014

[Riscopriamoli] Polis: Fight for the Hegemony

scritto da Agzaroth

Qualche giorno fa, sulla Tana dei Goblin, si parlava di Dark Darker Darkest, titolo passato in sordina per tutta una serie di motivi e, a quanto pare, un ottimo collaborativo per giocatori scafati: ambientato, complesso e difficile al punto giusto. A proposito, prossimamente lo vedrete recensito su queste pagine...
C'è un gioco di un paio di anni fa che ha subito un po' la stessa sorte, pur essendo potenzialmente un capolavoro. Poca promozione, scarsa reperibilità, costo iniziale non economico, destinato ai giocatori, solo per 2, regolamento poco chiaro alla prima stesura, qualche sbavatura nelle regole finali...insomma, un gioco che aveva le carte in regola per essere un piccolo capolavoro e non lo è stato. Sto parlando di Polis: Fight for the Hegemony.

mercoledì 22 ottobre 2014

[Prime impressioni] Abyss, intrighi di corte in un regno sottomarino

scritto da Simone M.

Ennesimo giovedì sera ludico, a Firenze, nel negozio di sempre quello con il gatto addormentato sull’insegna.
Questa sera è il turno di Abyss, gioco di carte e novità assoluta (già pizzicata in anteprima dal nostro Azgaroth qualche tempo fa, qui) targata Asterion Press.
In Abyss, di Bruno Cathala e Charles Chevallier, i giocatori (da 2 a 4) dovranno guadagnare il maggior numero di Punti Influenza (PI) per controllare il Consiglio. Per ottenerli potranno seguire tre strade:  esplorare le profondità marine per cercare alleati o sconfiggere mostri, accaparrarsi scranni direttamente all’interno del Consiglio di Abyss, controllare territori strategici oppure convincere un nobile a passare dalla propria parte.

martedì 21 ottobre 2014

Essen 2014 - Report finale

scritto da Fabio (Pinco11) e Sergio

Si sono appena spente le luci della ribalta quando sono qui a scrivere il mio annuale report della fiera e nella mente ci sono ancora le ombre delle tante positive sensazioni che la fiera mi ha lasciato nel corso dei quattro giorni nei quali si articola: la stanchezza arretrata è tanta, ma quello che resta è assolutamente un senso generale di soddisfazione :)
Personalmente ho corso tra uno stand e l'altro in modo continuativo ed ho scelto, aldilà dello shopping compulsivo nel quale mi sono lasciato trascinare in certe fasi (come la domenica), di andare con la mente aperta a qualsiasi titoli e di non fossilizzarmi nello stare ad attendere la liberazione di un tavolo prima di sedermi.
Chiudo quindi l'elenco dei titoli provati in fiera con un lusinghiero over 30, che non è affatto male ...
Vediamo però come sono andate le cose e cosa ci possiamo attendere dal raccolto di quest'anno!

lunedì 20 ottobre 2014

Essen 2014 e dintorni - parte XI

scritto da Fabio (Pinco11)

Siamo arrivati alla decima puntata delle nostre carrellate di titoli: oramai l'apertura della fiera si avvicina ed ancora non scorgiamo il classico bestseller pigliatutto predestinato, per cui anche quest'anno potrebbe essere che non arrivi il gioco in grado di imporsi all'attenzione del grande pubblico, facendo di conseguenza da traino dell'intero movimento del gioco da tavolo, che tutti attendono oramai dai tempi di 7 Wonders.
Comunque, tra notizie celate volutamente, ritardi e manovre di marketing, sta di fatto che quest'anno ci sarà parecchio da vedere direttamente alla fiera e da scoprire sul posto: nonostante la pervasività di internet dei giorni nostri, potrebbe esserci ancora l'occasione per più di un vecchio gira e scopri alla vecchia maniera e non posso dire che alla fine la cosa mi dispiaccia del tutto ;)
Oggi ci dedichiamo, comunque, principalmente alle uscite annunciate dalla dV Giochi, ma non solo !!

domenica 19 ottobre 2014

Diari da Essen 2014 - IV - Il sabato e fine fiera ...

scritto da Fabio (Pinco11)

Siamo arrivati anche quasi alla fine della fiera e le luci sono in procinto di spegnersi. Ieri sera la stanchezza si e´`fatta sentire e siamo riusciti, nonostante tutte le promesse di fare tarda nottata, a provare giusto un paio di titoli (uno pero´era Aquasphere ..).
Stamani latmosfera era rilassata, tanto che anche in metropolitana non céra affollamento e gia´verso l´`ora di pranzo la fiera iniziera´ad avviarsi alla chiusura, con diversi stand che vengono smontati proprio allinizio del pomeriggio.
E´quindi la giornata da dedicare allo shopping, ma anche a fare qualche ulteriore considerazione sui titoli che si sono meglio comportati.
A breve poi (spero martedi´, ma forse mercoledi´mattina) dovremmo avere online  il mio report generale della fiera :)

[Riscopriamoli] Cadwallon – Città dei Ladri, un tentativo di riabilitazione

scritto da Simone M.

Benvenuti in Cadwallon!
Questa è la città che ospita vagabondi, disertori e fuorilegge di ogni tipo. Il Duca e la sua Milizia lottano per mantenere l’ordine, ma sono le potenti corporazioni ed i ricchi mercanti che dominano la città. La più temuta di queste è l’oscura Gilda dei Ladri! E tu, come membro di questa Gilda dovrai rispettare le loro regole, nel timore che la città cada nel più completo caos!

Cadwallon: Città dei Ladri è un gioco di strategia a scenari da 2 a 4 giocatori della durata di 45 minuti.

Ogni giocatore controllerà una gang di ladri (a scelta fra I Carnefici, I Notturni, I Maledetti e La Banda di Kaldern) e tenterà di superare le altre collezionando, nella lunga notte in cui si svolge la partita, i maggior numero di tesori o di completare nel modo migliore lo scenario scelto evitando di essere catturata dalle guardie del Duca o da uno degli eroi cittadini.

sabato 18 ottobre 2014

I diari di Essen ´2014 - III - Parliamo del venerdi

Una classifica parziale del pomeriggio ... ;)
scritto da Fabio (pinco11)

Anche il venerdi´ se ne e´ andato e la fiera sta entrando nel suo momento piu´ caldo, ovvero la giornata di sabato, che e´per certi aspetti la piu´ intensa, in quanto e´quella nella quale si consolidano definitivamente le tendenze di vendita e le classifiche di gradimento della fiera.
La domenica, infatti, e´ il giorno finale dell´evento, nel quale gia´ nel primo pomeriggio diversi stand iniziano a sbaraccare, per cui la sensazione delle ultime ore e´ un poco quella tipica dei momenti di tramonto, ossia belli per ricordare la giornata passata, ma poco propizi per le attivita´ pratiche (ossia quelle di prova dei titoli).
Vabbe´, bando alla filosofia e passiamo al sodo, ossia andiamo a vedere come si stanno comportando i nostri candidati per il bestseller della prossima stagione ludica!

Recensioni Minute - Five Tribes

scritto da TeOoh!

Essen significa 2 cose. Beh, in verità Essen significa anche cibo in tedesco... facciamo così: Essen, a livello di giochi, significa 2 cose:
1) che dalla prossima settimana tutto ciò che non è uscito ad Essen sarà bandito da qualsiasi tavolo ludico su cui potrò posare gli occhi;
2) avrò l'imbarazzo dell'ascella nel decidere quali e quante recensioni sfornare. Contando anche che potrei optare per fare degli unboxing, mi ritroverò pure a dover lottare con la voglia di aprire i giochi prima che finiscano davanti alla telecamera (ci avete mai provato a tenere un gioco incellophanato addirittura 4 giorni per vostra scelta? ecco, a me è già capitato un paio di volte).
Quest'anno però è stato più consistente il numero di uscite pre-Essen, pertanto, ho pensato fosse una buona cosa "portarmi avanti" e iniziare a recensire qualcosa che sarà comunque etichettato "Uscita Essen".

E' il caso di questo coloratissimo Five Tribes, titolo per 2-4 giocatori di Bruno Cathala; edizione Days of Wonders. Un titolo che ha suscitato in me e i cari ludici galliatesi hype sin dal primo giorno e che, grazie allo stuolo di scimmie volanti di cui siamo dotati, è arrivato già da una decina di giorni sui nostri tavoli. Ho quindi scroccato qualche partita e la scatola per completare la mia "visione".

venerdì 17 ottobre 2014

Diari da Essen 2014 - II il primo giorno

scritto da Fabio (Pinco11)

Finalmente ci siamo!
Dopo mesi di intensa navigazione alla ricerca di regolamenti ed immagini, di catalogazioni, di letture di regolamenti, siamo arrivati al dunque e la fiera e` iniziata!
La sensazione che di solito mi lascia il primo giorno e´ ancora un senso di incompletezza ed una vaga sensazione generale di mancanza di tempo: del resto in fiera sono entrato subito dopo pranzo, per cui la giornata e´diventata una specie di frenetica corsa per prendere le misure della manifestazione (compito nel quale si raggiunge un risultato soddisfacente solo poco prima di partire ...) e per mettere giu´sin da subito qualche nome nella lista dei titoli provati.
Chiudo la prima serata della trasferta tedesca con un discreto sette nella casella dei giochi provati (dalle 14.00 alle 2.00) e con una tabella di marcia gia´fitta preparata per il venerdi´...

[nonsolograndi] giochiamo con i bambini … di nuovo!


scritto da 
simarillon (Davide)

Se siete capitati qui per la prima volta accedete a questo link che ha una lista più complete: cosa regalo a mio figlio.

A tutti gli appassionati di giochi in scatola, che auspicherebbero che i propri figli si appassionassero quanto loro ... 
A tutti quelli che vogliono far crescere i loro bambini nel migliore dei modi...
A tutti quelli che a Natale vorrebbero fare un regalo diverso dal solito, ma non sanno che regalo comperare...
A tutti quelli che vogliono insegnare ai propri bambini divertendo e divertendosi...
A tutti quelli che i figli dei loro amici hanno già tutto e non sanno quale regalo comperare per il prossimo compleanno...
A tutti quello che vogliono insegnare che nella vita si può imparare anche dalle sconfitte ...
A tutti quelli che hanno un amico papà a cui piacciono i giochi in scatola ...
A tutti quelli che hanno voglia di giocare con un gioco semplice, semplice ...
A tutti quelli che sanno che dopo una sconfitta c'è sempre una seconda possibilità ...
A tutti quelli che semplicemente si vogliono divertire e far divertire ...


giovedì 16 ottobre 2014

[Recensione] Baltimore & Ohio

scritto da Agzaroth


Premetto che non sono assolutamente un esperto di ferroviari. Intanto il tema mi attira poco, poi non ho mai avuto occasione di provarne molti, un po' spaventato dai regolamenti (ho letto 1830 e la mia voglia di provarlo non è stata incentivata), un po' il mio gruppo rema contro.
L'unico ferroviario-azionario che conosco è Steam / Steam Barons, per cui i miei termini di paragone sono estremamente ridotti. Prendete questa recensione quindi come una opinione su un titolo non mediata da confronti, ma essenzialmente focalizzata solo su Baltimore & Ohio e sulle impressioni che mi ha lasciato.
Cercavo un titolo (non necessariamente sui treni) dal regolamento snello ma con una forte componente azionaria e di speculazione. Aledrugo mi ha suggerito questo e, devo dire, ha centrato perfettamente le mie esigenze.

mercoledì 15 ottobre 2014

[Anteprima] Star Realm: un duello 4X in 30 minuti di deckbuilding

scritto da Federico Latini

Chi ha ascoltato il podcast di settembre saprà già che dal vivo mentre parlavamo ho preso Star Realms e me ne sono scaricato una versione digitale sul tablet (android, ma tranquilli c'è anche per la mela).
Già dal giorno dopo avrei potuto fare la recensione ma sarebbe mancata la valutazione del gioco in versione "reale". Ora il gioco è arrivato per davvero, direttamente dall'America, ed ho avuto modo di giocarci più di una volta contro diversi avversari in carne ed ossa confermando le impressioni che avevo avuto giocandoci contro l'AI del tablet, ma andiamo con calma e partiamo dalla descrizione del gioco.



martedì 14 ottobre 2014

[Recensione] Die Speicherstadt

scritto da Agzaroth

Questo è un Feld che avevo sempre snobbato. Poi i ripetuti pareri favorevoli, soprattutto quelli di Kenparker e l'uscita di una edizione deluxe con monete in metallo, mi hanno spinto finalmente all'acquisto e, devo dire, è stato un buon affare.

Nel gioco sei a capo di una società commerciale nel porto di Amburgo, lo Speichelstadt. Il tuo compito è comprare merci per ottemperare ai contratti che hai sottoscritto, ma dovrai anche salvaguardarti dai frequenti incendi, dare un occhio al budget e soprattutto difenderti dall'aggressiva concorrenza dei tuoi rivali in affari.

lunedì 13 ottobre 2014

I diari di Essen - 1. La lista ...

scritto da Fabio (Pinco11)

Inizio con questo post la serie di articoli dedicati alla fiera di Essen: ogni anno cerco di ritagliarmi, durante i giorni della fiera, il tempo per mettermi ad un computer (per gestire foto e scrivere un tablet risulta decisamente - almeno per me - inadatto) e scrivere ogni giorno una descrizione della giornata vissuta, aggiornando così chi non è potuto essere con noi.
Stavolta inizio il 'diario' in anticipo, ossia partendo dalla fase di preparazione alla fiera, ovvero alla stesura della famosa whishlist o comunque la lista dei titoli da tenere in qualche modo d'occhio.
Negli ultimi due anni si era fatto carico di questo incombente il validissimo navigatore Berna, che mi trovavo a fianco nel corso delle nostre peregrinazioni in fiera, sempre con a portata di mano il suo elenco dei titoli, la mappetta della fiera e l'elenco degli espositori con il numero di booth (stand).
Quest'anno l'amico purtroppo marca visita, per cui mi è toccato impegnarmi un attimo di più per redigere un elenco dei titoli tra i quali scegliere, possibilmente, quello che dovrò provare e/o comprare. Il Berna ha scelto di non lasciarmi del tutto solo, per cui la prima metà della lista l'ha scritta lui: ora però mi trovo dentro anche dei titoli che non ho scelto io .. ;)

domenica 12 ottobre 2014

Guida strategica a Drizzit

Scritto da Chrys.

Mi permetto di segnalarvi questa splendida guida strategica a Drizzit - Il gioco di Carte... la guida è sapeintemente illustrata dal bravissimo Bigio (l'autore del fumetto a cui è ispirato... ma non devo certo dirvelo, vero?) e "condotta" dalla splendida Katy Brie.

Nella guida viene trattato come comporre il party di avventurieri e come scegliere la sfida da affrontare... in chiusura trovate inoltre anche alcune regole opzionali. ^__^

Se non conoscete il gioco vi dico che si tratta di un cooperativo di carte in cui si crea un gruppo di avventurieri, con i quali si affrontano nemici, trappole ed eventi che variano a seconda dello scenario affrontato (il gioco base ne contiene tre con i rispettivi mazzi) ottenendo nel frattempo anche armi e tesori; ogni scenario si chiude con un boss. Il gioco supporta 1-5 giocatori e dura sui 20 minuti.


[Intervista] Alla scoperta di Minig4m3s Studio

Scritto da Simone M.

Aggirandovi fra i padiglioni delle manifestazioni ludiche più importanti del panorama nazionale, Lucca Comics o Modena Play, non sarà difficile imbattervi in quello della Minig4m3s Studio
Come riconoscerlo?
Oltre alla mole di manuali esposta non è complicato riconoscerlo, a “guardia del forte” c’è uno strano cowboy con tanto di cappello, pistola e cinturone che, in barba al più classico dei fantasy, è il custode di un multiverso parallelo unico ed in miniatura.
In questo multiverso i nani fanno gli sceriffi e gli orchi i fuorilegge, i vampiri sono piccole macchiette di se stesse che cercano di instillare nuovamente la paura della loro razza negli uomini, il rock è una religione ed il suono di una chitarra può scatenare una tempesta di fuoco e le navi pirata solcano mari di nebbia.

sabato 11 ottobre 2014

Recensioni Minute - Red Glove @ Terre Selvagge

scritto da TeOoh!

Ciao sono Matteo ed erano mesi che non riuscivo a giocare a GodZ.
Sì, quello è un titolo che ho seguito durante le varie preview che uscivano sulla rete, che avevo appuntamento per provare in un paio di eventi, che alla fine aveva anche acquistato qualcuno in ludoteca, ma che, per un motivo o per un altro, non sono mai riuscito a giocare.

Ecco quindi che il prode Benedetto (l'autore di MoodX!), dicendo la magica frase "Qualcuno mi accompagna a Settimo Torinese che vado da Red Glove, ma ho paura di quei brutti ceffi di Valtriani e Cerreti?" mi convinse NON SOLO a fare la figura dell'impavido eroe, ma anche ad aggiungere un'occasione per giocare a tal titolo!

Recensioni Minute - (Anteprima) Cappuccetto Rosso non dorme mai

scritto da TeOoh!

Can che abbaia non morde. Ma anche non dorme, perchè è difficile che una cane riesca a dormire abbaiando, anche ammettendo un multitasking, alla peggio si autosveglierebbe. Siccome però Il lupo perde il pelo ma non il vizio, deduciamo che c'è da stare molto attenti a dormire quando dei canidi sono in giro.

E' sicuramente questo il ragionamento che ha portato Jun'ichi Sato deve aver fatto quando ha pensato al gameplay di Cappuccetto Rosso non dorme mai, gioco per 4-6 giocatori edito in Italia da Uplay.it, che ci ha fornito la copia di pre-produzione per poter affondare i nostri canini in questa novella produzione in uscita prevista Lucca 2014.

Da adesso prometto di smetterla con le allusioni ai cani.
Woof.

venerdì 10 ottobre 2014

Riscopriamoli: Jamaica

scritto da Bernapapà

Poco tempo fa ho avuto l'occasione di provare questo gioco durante al fiera FirenzeGioca, e dato che se ne parla nel blog in termini abbastanza generici (su articoli molto vecchi), considerando che il gioco mi è piaciuto e non dimostra affatto i 7 anni di età di cui gode, ho deciso di recensirlo, inserendolo in questa rubrica dove vogliamo riscoprire vecchie glorie (o anche no) che sono ancora oggi in grado di dire la loro! Sto parlando di Jamaica, del trio Braff-Cathala-Pauchon, da 2 a 6 giocatori, uscito nel 2007, ma distribuito da Asterion nel nostro paese nel 2011, senza componenti in lingua. Si tratta di un titolo a target decisamente famigliare, ambientato nei pirateschi mari tropicali, dove ognuno guiderà una nave che effettuerà scorribande attorno all'isola di Jamaica, con l'intento di arricchirsi il più possibile, fra dazi da pagare, tesori da scoprire e navi nemiche da assaltare: chi effettuerà più velocemente il giro dell'isola sarà ricoperto di ulteriore oro...

giovedì 9 ottobre 2014

[Riparliamone] Pochi Acri di Neve

scritto da Agzaroth

Anche ora, a distanza di 3 anni, sento spesso parlare di questo gioco, di quanto sia bello, dell'ambientazione azzeccata, delle sue strategie. In previsione dell'uscita di Mythotopia, che sfrutterà la stessa meccanica portandola in un mondo fantasy e adattandola fino a 4 giocatori, mi pare giusto ripercorrere un po' la storia del titolo e soprattutto la polemica che lo ha accompagnato fin dalle prime battute.

[Spoiler]: per chi non volesse scoprire nulla del famigerato Halifax Hammer, consiglio di non continuare nella lettura.

mercoledì 8 ottobre 2014

Il gioco dell'anno al Piccolo Principe

scritto da Fabio (Pinco11)

... la cosa più incredibile è che ci ho preso ... ;)

Ha alla fine vinto il premio del Gioco dell'anno 2014 Il piccolo Principe, ideato dal duo Bauza - Cathala ed edito, in Italia, da Asterion Press.

La giuria ha apprezzato la sua fruibilità da parte di un pubblico ampio, unita alla relativa profondità comunque offerta dal gioco.

Rinvio, per un più approfondito esame dei nominati al premio, all'articolo di ieri che abbiamo dedicato ai cinque titoli che si contendevano il premio!!!

A margine segnalo che il premio per il Gioco di Ruolo dell'anno è invece andato a Savage Worlds.

Co-Mix - Anteprima (quasi) giocata

Scritta da Chrys.

Oggi vi parlo di un'altra uscita tutta nostrana che verrà presentata ad Essen, e ce poi troverà il suo spazio anche a Lucca con la sua edizione Italiana.

Sto parlando di Co-Mix (3-10 giocatori) di Lorenzo Silva (già co-autore di molti titoli) edito dalla sua Horrible Games (la nuova casa editrice di cui vi abbiamo parlato poco tempo fa, nata dalla divisione della Cranio Creations) in collaborazione con Ghenos.

Si tratta di una anteprima quasi giocata, nel senso che ho avuto il piacere di provare il prottipo ad uno stadio intermedio di sviluppo quindi ho un idea chiara delle potenzialità e del divertimento del gioco, anche se la mia versione mancava della grafica definitiva e del colore.

martedì 7 ottobre 2014

Gioco dell'anno 2014 - La previsione

scritto da TeOoh! e Fabio (Pinco11)

[TeOoh!] Qua sono usciti i finalisti del premio ludico italiano e nessuno ancora si è azzardato a fare delle ipotesi! Cioè, facile aspettare che la giuria finisca il suo lavoro (la proclamazione del vincitore è per domani ...) e poi esordire con un "eh, lo sapevo!". Qua bisogna provare a ragionare come se fossimo giurati, analizzare i vari punti e fare una previsione più che di pancia, di testa.

[Fabio] Appena ho notato che il nostro vulcanico regista aveva deciso di scrivere un articolo senza il consueto supporto filmico mi sono subito incuriosito e, leggendone il tema, mi è venuta voglia di partecipare ;) Ecco che l'articolo è diventato, on the fly, un 'quattro mani' ...

lunedì 6 ottobre 2014

Essen 2014 e dintorni - Parte X

scritto da Fabio (Pinco11)

Siamo arrivati anche alla decima puntata del nostro set di carrellate sui giochi in uscita in questo periodo e più scrivo e più mi rendo conto che solo una frazione dei titoli proposti trova qui accoglienza: considerando che in ogni articolo ne cito almeno sei o sette (a volte più di dieci), si comprende come ad Essen arrivi una vera e propria marea di titoli.
Il comunicato stampa dell'organizzazione della fiera parla, del resto, di 850 nuove uscite, con oltre 800 espositori, provenienti da 41 paesi diversi, per cui, aggiungendo a questo che la fiera si estende su 58.000 metri quadri (il triplo della fiera di Modena, per avere un'idea della misura), si ha la percezione della dimensione del fenomeno ;)
Vabbè, bando alle ciance e passo a parlarvi dei titoli di oggi, avendo stavolta in particolare riguardo il made in Poland, parlando di G3, Bomba Games e non solo.

domenica 5 ottobre 2014

[Reportage] FirenzeGioca: giornata in famiglia


scritto da Bernapapà

Sabato 20 ero andato a letto guardando il cielo.. se il giorno dopo fosse stato bello, avremmo trascorso forse l'ultima giornata al mare, ma se il cielo fosse stato coperto, saremmo andati a FirenzeGioca... Il cielo mi ha aiutato: domenica mattina cielo coperto: si parte alla volta di Firenze Sud! Ecco il resoconto di una giornata ludica in famiglia, cui hanno aderito mia moglie e i tre bambini più piccoli (dai 7 ai 12 anni). La giornata è stata altamente fruttuosa, abbiamo provato ben 6 giochi ed alcuni sono entrati direttamente nella wishlist della famiglia. Se vi interessa, vi racconto in dettaglio come è andata, con un cenno all'impressione sui giochi provati, che sono, in ordine di apparizione: Jamaica, Istanbul, Fuori di Rotella, Sheepland, Ka-Boom e King of Tokio.

sabato 4 ottobre 2014

[prova su strada] Mage Wars: più che un articolo un delirio ..

di Simone M.


Un’arena, due maghi, un duello all’ultimo sangue, due parole:  Mage Wars.
Uscito in italiano lo scorso luglio (il titolo originale risale al 2012), grazie Asterion Press, Mage Warss tenta di imporsi (come ha già fatto in America) come l’alternativa definitiva ai giochi di carte a tema Fantasy collezionabili, primo fra tutti Magic – The Gathering
Proprio con quest’ultimo condivide ambientazione e gran parte delle meccaniche.
In Mage Wars, due maghi provenienti da scuole di magia contrapposte si affrontano in una misteriosa arena armati solo del proprio libro di magia e di tutti gli incantesimi in esso contenuti. 
I giocatori (2 ma che possono diventare 4 con la modalità “multiplayer”)  dovranno incanalare Mana, ovvero l’energia magica che serve ad lanciare il proprio incantesimo, e spenderlo per giocare le carte. 

venerdì 3 ottobre 2014

[nonsolopiccoli] La Danza delle Uova

scritto da
Simarillon (Davide) 


Oggi nonsolograndi si trasforma in nonsolopiccoli per parlare di questo bel gioco della Haba: La Danza della Uova un gioco creato dallo spagnolo Roberto Fraga (autore che ha al suo attivo più di quaranta giochi, ma le cui perle sono sicuramente questo gioco e Ka-Woom) ed illustrato da Martina Leykamm.

Il gioco si può giocare da due a quattro giocatori (ma acquistando altre scatole del gioco si può facilmente aumentare il numero dei giocatori), a partire dai cinque anni e nella scatola sono presenti le regole in italiano, anche se, come la maggior parte dei giochi della Haba, è totalmente indipendente dalla lingua. Tempo medio a partita dieci minuti circa (ma anche molto di più o molto di meno).

giovedì 2 ottobre 2014

[Riscopriamoli] Hare & Tortoise

scritto da Agzaroth

Qualche tempo fa ho visto questo 
http://pinco11.blogspot.it/2014/09/recensione-la-lepre-e-la-tartaruga-la.html
e mi sono detto “ma io questo gioco ce l'ho ed è anche bello”. Poi, leggendo, mi sono accorto che no, è un altro gioco, ispirato al mio, ma pur sempre diverso.

Perché quello di cui voglio parlarvi oggi è addirittura del 1973, quindi è più vecchio di me e si chiama Hare & Tortoise, ovvero... La Lepre e la Tartaruga.
Il gioco vinse lo Spiel des Jahres nel 1979 ed è stato stampato in varie edizioni fino alla lussuosa inglese del 2010 della Gibson Games (la mia) e all'ultima del 2014 della spagnola Devir. Questo vi fa capire che l'interesse intorno al titolo non è mai calato, considerando anche che il nuovo “la lepre e la tartaruga” (quello Asterion di cui sopra) può esserne considerato uno spin-off più spensierato e adatto a tutti.

mercoledì 1 ottobre 2014

Recensioni Minute - (Anteprima) Drizzit: il gioco di carte

scritto da TeOoh!

Avere a "portata di mano" un editore è spesso un vantaggio per chi ha deciso di trasformare il proprio tempo libero in recensioni. Perchè, di fatto, puoi scoprire i titoli in lavorazione anche prima dell'effettivo rilascio ufficiale dei comunicati. Ho usato la parola "spesso", perchè in questo caso, il saper prima sarebbe uscito questo titolo mi ha solo lasciato in balia delle scimmie per più tempo del necessario.
Finalmente però ho messo le mani su Drizzit: il gioco di carte. Gioco collaborativo per 1-5 giocatori, della combo Andrea Chiarvesio - Luigi "Bigio" Cecchi, durata 40 minuti, edito da Post Scriptum.

Per chi conosce le strips disegnate quotidianamente da Bigio, direi che l'immagine sulla scatola spiega già tante cose, per chi invece non le conosce... suggerisco di fare prima un salto qua giusto per completezza di informazione.