domenica 31 agosto 2014

[Vetust Games] Pac Man (Chomp ... Chomp ... Chomp ...)

scritto da MagoCharlie

Grazie a tutti per la calorosa accoglienza del mio articolo su Donkey Kong
Ho deciso quindi di rispolverare uno ad uno le trasposizioni in scatola di famosi videogames arcade…spero di tenere la costanza di studiarmeli via via e riproporveli qui sul blog.

Quando si parla di videogames arcade (ovvero cabinati da sala) il pensiero va subito al mitico Pac Man, il pupazzetto semicircolare giallo ghiotto di “pac-dot”.

La Storia del videogioco (in breve…anzi, brevissimo)
Il gioco vede la luce nel 1980 edito dalla Midway incubato in splendidi cabinati gialli che velocemente si diffusero in tutto il Giappone; arrivano in America alla fine dell’anno e fece davvero un boom di vendite.
Si calcola che nei primi 7 anni di vita del cabinato, siano stati consegnati un totale di 300.000 esemplari.

sabato 30 agosto 2014

Recensioni Minute Vlog - Agosto 2014 + GiocAosta

scritto da TeOoh!

Un Agosto davvero incredibile, ludicamente parlando. Solitamente, mentre le strade si svuotavano, contestualmente era il momento in cui si riempivano i campetti, si toglievano le ragnatele dalle biciclette o semplicemente si tiravano fuori dall'armadio i teli mare per andare sul Ticino dietro casa.
Invece, il brutto tempo, è sempre bel tempo per chi conosce i boardgames.

Ecco quindi che ho potuto moltiplicare le esperienze di gioco, e sono pronto a raccontarvele!

venerdì 29 agosto 2014

[nosolograndi] Ka-Woom


scritto da
Simarillon (Davide)

Ka-Woow il nuovo gioco di Asterion e Huch! & Friends è il protagonista dell’articolo di oggi di nonsolograndi. Autori di questo ottimo gioco sono Roberto Fraga (già collaboratore di Asterion con Joomba di cui già si è parlato qui) che come autore di giochi per bambini ha già creato il divertentissimo La Danza delle Uova) e Florence, illustratore uno dei migliori in assoluto, ovvero, Michael Menzel. Il gioco è completamente indipendente dalla lingua e può essere giocato da 2 a 5 giocatori, età consigliata dall’editore a partire dai 6 anni. Ka-Woom trasporterà i giocatori in un’avvincente sfida tra costruttori e sabotatori, i cui ruoli si invertiranno più volte durante la partita e dove solo le abilità assommate di mastro costruttore e sabotatore porteranno alla vittoria.

giovedì 28 agosto 2014

[Anteprima] AquaSphere

scritto da Agzaroth

Ennesimo Feld, anche su Kickstarter ma solo per il pubblico USA e Canada. Stavolta ci troviamo in una stazione sottomarina, a capo di un Ingegnere e uno Scienziato che agiscono su due plance differenti. Assieme a loro, una squadra di bot da lavoro. Nel QG, l'ingegnere programmerà le azioni dei bot assegnando loro compiti pericolosi e di fatica; al contempo, nella Stazione di Ricerca, lo scienziato deciderà quali compiti saranno svolti da ogni singolo bot. Nel corso di 4 round, le squadre rivali cercheranno di acquisire quanta più conoscenza possibile.

mercoledì 27 agosto 2014

Essen 2014 e dintorni - Parte V

scritto da Fabio (Pinco11)

Anche in questo articolo andrò a parlarvi di diversi nuovi titoli, occupandomi in particolare delle uscite della Ares Games, di quelle della NKSN e della Zman Games.

Per iniziare, però, vi parlerò di un titolo meno conosciuto, ossia Edo Yashiki della Japon Brands, ideato da Hisashi Hayashi.

Ok, ok, lo ammetto, sono stato infettato dal virus del filler portato ad Essen 2013 da Nero e da quello del Japan di Chris. La somma delle due cose mi sta portando ad interessarmi in particolare anche di questi titoli, che in passato un pochetto lasciavo da parte .. ;)

martedì 26 agosto 2014

[Anteprima] Panamax

scritto da Agzaroth

Dagli autori di Madeira (german bello tosto dello scorso anno), ecco Panamax, gestionale da 90-120 minuti, 2-4 giocatori, ambientato nell'omonimo canale.

Nei panni di armatori commerciali, dovrete adempiere ai numerosi contratti proposti dai committenti per far prosperare la vostra compagnia ma soprattutto arricchirvi.

lunedì 25 agosto 2014

[Punti di vista] - In che direzione stanno andando i giochi da tavolo

scritto da Fabio (Pinco11)

Il periodo di fine agosto - inizi di settembre è per certi versi ideale per mettersi a fare qualche riflessione di massima sulla stagione appena passata, perché rappresenta l'ultimissimo momento di pausa prima della tempesta di titoli che si abbatte annualmente sui felici ludomani a partire dal mese di settembre. 
Sono quindi proprio quei trenta giorni o giù di lì che chiudono idealmente l'annata precedente e precedono la 'nuova collezione'
Anche lo scorso anno traevo un po' le somme dei trend del nostro mercato (qui l'articolo) e devo dire che in linea di massima quello che si diceva allora, non essendo emerse clamorose novità all'orizzonte, vale in larga parte anche ora, tuttavia posso dire che il 2013/14 si è rivelato sufficientemente 'di carattere' per suggerire alcune nuove considerazioni.

domenica 24 agosto 2014

[nonsolograndi] Happy Family

scritto da
Simarillon (Davide)

Happy Family è un gioco della Djeco, casa francese specializzata in giochi e giocattoli per bambini, tutti prodotti di buona qualità a prezzi sicuramente interessanti.
Ideatore del gioco è Pascale Estellon e ad Happy Family si può giocare da 2 a 4 persone in partite che difficilmente supereranno i dieci minuti.
Carramba e pronti quindi a ricostruire le famiglie riunendo tutti i componenti.


sabato 23 agosto 2014

Recensioni Minute - Kamisado

scritto da TeOoh!

Qual è il pezzo più bomba degli scacchi? Ok, la Regina. Ma facciamo che la Regina è scontata, quindi? No, tu là in fondo lo so che vuoi dire Pedone, perchè hai mille strategie fortissime. No, basta anche dire la Regina!
Va bene, stop. Il pezzo più bomba è la torre. Quindi se prendete una scacchiera e ci schiaffate sopra 16 torri... no, ho perso l'ispirazione.
Kamisado, di Peter Burley, è un gioco astratto per 2 giocatori, della durata variabile dai 10 ai 30 minuti.

Anche Kamisado, come il Quarto! della settimana scorsa, ha un momento amarcord che volevo condividere; la sua storia, peraltro, è molto più "Piccolo orfanello" rispetto al suo predecessore che subito ha trovato una casa e tutti vissero felici e contenti.

venerdì 22 agosto 2014

Star Wars Imperial Assault - Anteprima

Scritto da Chrys e Simone M..

[Fabio: a volte, non spessissimo, ma a volte capita che due dei nostri autori decidano esattamente nello stesso momento, o meglio nella stessa nottata, di scrivere lo stesso articolo. La cosa è spesso frutto dell'entusiasmo per una notizia per loro troooppo importante per lasciarla passare. Beh, l'avrete capito, stavolta è accaduto, ma per voi niente di male, perché avrete due articoli in uno ... per me solo l'imbarazzo di dover fare il collage all'una di notte, per cui non me ne vogliate per eventuale ripetizioni ... ;) ]

[Chris] Non me lo sarei mai aspettato, eppure a distanza di una settimana dall'articolo su Star Wars Armada eccomi di nuovo a parlarvi di Fantasy Flight Games e di Star Wars. O__O

giovedì 21 agosto 2014

[Party Game]: Polterfass - Recensione

scritto da Bernapapà

L'estate, si sa, è la stagione della spensieratezza, e quindi anche i gusti ludici si adattano alla stagione, andando a scovare titoli leggeri ma molto intriganti.

E' il caso di questo nuovo party game, Polterfass, ideato da Andreas Schmidt, edito dalla Zoch Verlag l'anno passato, completamente indipendente dalla lingua (fatta eccezione per le regole), che metterà al tavolo da 3 a 6 giocatori intenti a scommettere se l'oste della taverna sarà in grado di soddisfare le richieste dei clienti, in un gioco di dadi dove i dadi non ci sono... infatti sono stati sostituiti da simpatiche piccole botti, che, se dopo la rollata rimarranno in piedi, assicureranno il loro contributo di birra, con la possibilità di sballare sia da parte dell'oste che degli avventori: una sorta di sette e mezzo, in cui i materiali proposti danno quel quid in più che rende il gioco una esperienza ludica gratificante e decisamente divertente!

mercoledì 20 agosto 2014

Essen 2014 e dintorni - IV

scritto da Fabio (Pinco11)


In questo articolo troviamo un mix di diverse cosette, a partire da una ennesima pubblicazione in trasferta di un autore italiano, ossia Carlo Lavezzi, per passare da titoli più leggeri, come Gold Ahoy e Wakanda (il cui funzionamento, trattandosi di filler, andremo a vedere in profondità), per arrivare ad un paio di espansioni, tanto per non dimenticarci che uno dei trend degli ultimi anni è quello di coltivare il successo dei titoli che meglio sono stati accolti dal pubblico ;)

martedì 19 agosto 2014

[Anteprima] Dungeon Saga

scritto da Agzaroth


Mi ero ripromesso di non caderci più. E difatti sono ancora in bilico...

Non che io abbia fatto chissà quanti Kickstarter, però a qualcuno ho ceduto.
Poi è stata la volta di HeroQuest 25 Anniversary Edition e lì non è stato possibile tirarsi indietro. Per questo ho guardato inizialmente con sufficienza questo Dungeon Saga della Mantic che, in pratica si propone un po' come un doppione del più famoso dungeon crawler di sempre.
Ma è davvero così? Diamo un'occhiata più da vicino.

lunedì 18 agosto 2014

[Anteprima] Five Tribes

scritto da Fabio (Pinco11)

La Days of Wonder è un editore parecchio noto: a dispetto della sua vita non lunghissima (una dozzina d'anni) presenta nei propri cataloghi diversi titoli diffusissimi, come Ticket to Ride, Smallworld e Memoir 44.
Ogni sua uscita quindi suscita, per su natura, attenzione: il gioco 'per famiglie' di quest'anno è Five Tribes (per 2-4 giocatori, tempo medio a partita di un'oretta, a occhio e croce indipendene dalla lingua, fatto salvo il manuale) , di Bruno Cathala, a sua volta autore conosciuto, anche se piuttosto prolifico (e quindi non tutti i suoi titoli sono emersi alla attenzione del pubblico).
Il titolo è dichiarato in uscita per metà settembre (è ora in preordine) e devo dire, dopo averne lette le regole, di averlo trovato piuttosto interessante, molto più del Relic Runners dell'anno passato ;)

domenica 17 agosto 2014

[Anteprima] Abyss

scritto da Agzaroth

Abyss: ennesima novità portata in Italia grazie ad Asterion, a firma Bruno Cathala e Charles Chevallier, magnificamente illustrato da Xavier Collette (quello di Dixit, tra le altre cose). Subitaneamente tradotto e prodotto assieme alla versione francese, approderà quindi sui nostri tavoli senza alcun ritardo.

Di che si tratta? È un gestionale basato principalmente su pesca e gestione carte, poteri variabili e collezione set, di difficoltà medio bassa, per 2-4 partecipanti, sui 45 minuti di durata. Si inserisce quindi in quel limbo di giochi gestionali che ultimamente sembra andar tanto di moda, a metà strada tra un filler e un classico gioco da due ore.

sabato 16 agosto 2014

Recensioni Minute - Unboxing Tales of the Arabian Nights

scritto da TeOoh!

Questo titolo l'avevo in "Want to play" da almeno un anno. Avevo letto un paio di recensioni, avevo ricevuto abbondante hype dopo una serata in cui amici ci avevano giocato, ho visto che era in alcune classifiche come "grande classico", insomma: era così difficile metterlo sul tavolo?

Ecco quindi che finalmente ci sono riuscito e... il mio "Want to play" si è trasformato in un "Want to buy".
Sono pronto quindi ad aprire la scatola assieme a voi di "Tales of the Arabian Nights"!

Recensioni Minute - Quarto!

scritto da TeOoh!

Eravamo quattro amici al bar
che volevano cambiare il mondo


Ho ricevuto da voi l'input di recensire qualche astratto durante queste calde settimane centrali di Agosto e, super preso dall'entusiasmo, ho subito iniziato a mettere giù la scaletta. Sfortuna però ha voluto che fossi super malatissimo per quasi una settimana intera, tanto da permettermi (per ora) di registrare e montare solamente Quarto!, gioco per 2 giocatori, della durata di circa 15 minuti, in Italia grazie ad Oliphante.

Mi piacciono moltissimo i giochi astratti e, in particolare, non ho mai nascosto di amare letteralmente questo gioco tanto semplice, ma tanto sorprendente. Ricordo persino quando l'ho conosciuto, ed è stato forse una specie di apri porta verso la passione per i boardgames extra supermercato.

venerdì 15 agosto 2014

[nonsolograndi] Gino Pilotino - Picchiatello - Looping Louie


scritto da
Simarillon (Davide)

Per ferragosto un gioco per i più piccoli, ma che non smette mai di divertire i più grandi, un gioco che fa fare moltissime risate e ha successo con chiunque lo si provi ecco Gino Pilotino / Picchiatello / Looping Louie, gioco della MB pubblicato in Italia dalla Editrice Giochi. Autore del gioco è Carol Wiseley e il gioco è stato pubblicato nel 1992 per la prima volta (quindi potrebbe quasi essere un Vetust Games e la recensione che vi consiglio di leggere è di  Mago Charlie il vero esperto del campo e la trovate qui). Il gioco può essere giocato da 2 a 4 giocatori, con partite che difficilmente supereranno i 5 minuti con i più piccoli e possono diventare un po’ più lunghe con i più grandi, ma stanno comunque nell’ordine del quarto d’ora massimo.

giovedì 14 agosto 2014

Star Wars Armada - Anteprima

Scritto da Chrys.

Un po' ammetto che me la aspettavo questa uscita... l'universo di Star Wars è troppo interessante per la sua vendibilità e X-Wing ha avuto troppo successo perché presto o tardi qualcuno non pensasse ad una versione su scala diversa (un po' come l'Epic per Warhammer, anche se in quel caso non andò bene).

Probabilmente alla Fantasy Flight Games si sono resi conto che, per quanto in questi mesi sono andati a proporre astronavi per X-wing sempre più grosse non avrebbero mai potuto mettere in mano ai giocatori un Incrociatore Imperiale (simpatica miniatura che da sola riempirebbe mezza plancia di X-Wing ^__^).

Eccoci quindi ad Armada, un gioco di battaglie spaziali per 2 giocatori (o due squadre) in cui muoveremo i grandi incrociatori imperiali e ribelli o squadriglie di astronavi (3 per basetta). 

mercoledì 13 agosto 2014

Essen 2014 e dintorni - III

scritto da Fabio (Pinco11)

Eccoci ad una nuova puntata delle nostre carrellate di future uscite: dominano oggi le espansioni, ma non solo ... Tra gli altri ci occupiamo della DLP Games, della Red Raven e della Indie Boards and Cards ...

La tendenza è sempre più quella di battere il ferro del successo finché è caldo, per cui nessuno sembra volersi far sfuggire la possibilità di sfruttare i propri marchi di successo.
Nel contempo anche le idee che sono emerse nel recente sono fatte oggetto di nuove esplorazioni, come nel gioco a lato ...

martedì 12 agosto 2014

[Anteprima] Black Fleet

scritto da Agzaroth

Continua il sodalizio tra la nostrana Asterion e la francese Space Cowboys (Splendor), giovane casa editrice che si sta distinguendo per i titoli accessibili a tutti e dalla componentistica lussuosa.
Se il precedente Splendor ha portato sul nostro tavole le pesanti fiches da casinò, questo Black Fleet ci delizia l'occhio e il tatto con modellini di navi finemente scolpiti e monete in metallo, il tutto incorniciato da una classica ambientazione piratesca...in cui il giocatore sarà chiamato ad essere contemporaneamente pirata, mercante, soldato.
Pare lo avremo in italiano già da Ottobre.

lunedì 11 agosto 2014

GodZ

scritto da Fabio (Pinco11)

La Red Glove ha da tempo compiuto una precisa scelta grafica e di impostazione nella propria linea editoriale, affidando al dotato Guido Favaro le illustrazioni (con uno stile molto ironico e da fumetto) ed a Marco Valtriani l'ideazione dei giochi (quantomeno quelli destinati al settore adulti).
L'ultimo frutto di questa produzione è rappresentato da Godz, titolo proposto dall'editore carrarino come destinato ad un pubblico di core gamers, nel quale il Valtriani è stato affiancato, per la sua ideazione, dall'ex puzzillo Diego Cerretti.
Avendo sullo sfondo un bizzarro e scanzonato mondo dominato da ancor più non convenzionali divinità, i giocatori saranno chiamati ad impersonare queste ultime, entrando in competizione tra loro per il dominio nella loro guerra di religione, combattuta a colpi di manate e di sganassoni.
A livello di meccaniche abbiamo vari elementi, tra i quali uno spruzzo di gestionalità, uno di piazzamento tessere, uno di controllo territorio, il tutto in salsa combattimenti liberi. Difficoltà: media (richiede impegno per impararlo alla prima partita, ma una volta acquisiti i pochi meccanismi di base non è difficile).

domenica 10 agosto 2014

[Giochi da ombrellone] VEGE tables

scritto da Bernapapà

In questa non proprio torrida estate, ho cercato di ampliare il panorama dei giochi da tavolo (ma di sole carte) da proporre ai vicini di ombrellone, e devo dire che quest'anno (per ora) i gusti si sono decisamente orientati su due giochi. Mentre l'anno scorso era stato Love Letters a interessare di più, quest'anno c'è stato un vero e proprio entusiasmo per Handle der Karaibik (o Port Royal che dir si voglia), di cui abbiamo già parlato qui, ma non meno successo ha avuto il gioco autoprodotto VEGE tables, di Daniele Ferri, gioco di carte coloratissime, da 2 a 5 giocatori, completamente indipendente dalla lingua, ambientato nel mondo ortofrutticolo. Il gioco viene solitamente presentato alle fiere (Lucca, Modena) dall'autore stesso, con cui ho avuto il piacere di giocare, ma quest'anno è stato insignito di un ambito riconoscimento: è stato annoverato fra i giochi presenti nelle Olimpiadi dello Sport della Mente che si terranno a Londra in Agosto. Se volete visitare personalmente il sito, ecco il link. Qui vi parlerò brevemente del gioco e della mia esperienza... sotto l'ombrellone.

sabato 9 agosto 2014

Recensioni Minute - Unboxing Iron Sky

scritto da TeOoh!

A volte ci sono giochi che ti fanno partire la scimmia prima ancora di averli visti.
Altre volte ci sono giochi che hai guardato talmente tanto sugli scaffali che decidi di averli comunque.
E poi ci sono i giochi come Iron Sky che non sai nemmeno tu, perchè ti sia finito tra le mani. Niente recensioni in giro, niente hype, solo l'informazione che è la trasposizione di un film su gioco da tavolo.
Ecco quindi come è finito Iron Sky davanti alle telecamere di Recensioni Minute! 

Recensioni Minute Vlog - Luglio Ludico 2014

scritto da TeOoh!

Un mese di Luglio davvero particolare: pensavo di aver meno tempo del solito per giocare attorno ad un tavolo, perchè, in previsione di un buon clima, avrei trascorso più tempo sui campetti da basket. Invece devo ringraziare (?) queste precipitazioni monsoniche per avermi regalato numerose sorprese ludiche, nonchè la possibilità di recuperare un sacco di materiale per le prossime puntate delle Recensioni Minute.

venerdì 8 agosto 2014

[nonsolograndi] Tirare le Orecchie

scritto da
Davide (Simarillon)

Dopo una piccola pausa (passata sotto l’ombrellone e le nuvole della Liguria) eccomi di nuovo a scrivere per nonsolograndi. Oggi si ri-parte da Haba, a casa nostra il giallo (con la scritta rossa) la fa da padrone, come saprà chi ha la pazienza di leggere le mie recensioni, e nello specifico il gioco di oggi è Tirare le Orecchie. Creatore del gioco Brigitte Pokornik illustratore Antje Flad; il gioco è completamente indipendente dalla lingua, come la quasi totalità dei giochi della Haba, e si può giocare da 2 a 4 giocatori, ogni partita dura una decina di minuti scarsi senza essere eccessivamente ripetitiva. Ecco la filastrocca che ci regala Haba per invogliare all’acquisto: "Tirami l'orecchio" miagola il gatto al cagnolino, perché se lo lascia fare volentieri. Piano piano il cagnolino tira un orecchio. "Ehi! Ma questo è il mio orecchio!" brontola l'orso. "L'orecchio del gatto ha tutt'altra forma!" "Ohi, ohi, non è poi così facile!", lamenta tristemente il cane. Non volete aiutare il cagnolino a pescare l'orecchio giusto?

giovedì 7 agosto 2014

[Giochi da ombrellone] Pick a Polar Bear - Recensione

Scritto da Chrys.

Visto che siamo in piena estate parliamo di un giochino leggero per 1-5 giocatori, di quelli super compatti che si possono infilare facilmente in uno zaino per portarlo in spiaggia o in montagna. L'autore è Torsten Landsvogt e i disegni sono di Ari Wong.

Ammetto di averlo acquistato a scatola chiusa, attratto dagli ideogrammi (il mio amore per il giappone mi porta a collezionare giochini giapponesi o cinesi) ma soprattutto per la sua grafica estremamente "kawaii". Chi mi conosce sa bene che non resisto alle grafiche cucciolose e carine. ^__^

Il gioco si è poi rivelato essere un filler carino che rientra a grandi linee nella categoria di giochi rapidi d'abilità e colpo d'occhio tipo Dobble... ma andiamo con ordine.


mercoledì 6 agosto 2014

[Recensione] Quantum

scritto da Agzaroth

Che Asterion avesse naso per i giochi da localizzare si sapeva. Che riuscisse a farmi piacere un gioco in cui si tirano dadi per la metà del tempo, non me lo aspettavo neppure io.

Eric Zimmerman esordisce nel mondo dei giochi da tavolo con titolo a tema spaziale, un liofilizzato di civilizzazione siderale basato su tiro e gestione dadi. Per 2-4 giocatori, 45-60 minuti di durata, Quantum rappresenta un ottimo compromesso tra semplicità e complessità, tra filler e giocone.

martedì 5 agosto 2014

[Recensione] Mice & Mystics

scritto da Agzaroth

Quando Fabio mi ha passato questa scatola per la recensione, mi ha detto:
- guarda, ho iniziato a leggere le istruzioni, ma mi è venuto a noia subito, fallo tu.
- Ma non lo avevi comprato per tuo figlio?
- Sì, però adesso fallo tu.
- Ma mia figlia ha 2 anni e mezzo...
- Giocaci da solo, tanto sei abituato e poi questo si può fare: è un collaborativo puro con i cattivi mossi dal sistema.
E così eccomi qua, a raccontarvi la mia avventura solitaria con i 6 topini di Mice&Mystics e soprattutto a dirvi cosa ne penso di questo gioco.

lunedì 4 agosto 2014

[Retrospettiva] Feld

Scritto da Fabio (Pinco11)

Stefan Feld  nasce a Gengenbach, in Germania, nel 1970 ed il suo nome diventa decisamente conosciuto nel mondo dei giochi da tavolo tra il 2008 ed il 2011, quando sono pubblicate le più memorabili delle sue ideazioni, divenendo forse l'autore di punta (o quasi) dell'intero game design mondiale.
E' da lui che ho pensato di partire per questa nuova linea di articoli, che ho pensato di dedicare agli autori più noti, compilando per loro una scheda delle principali uscite e riproponendo ai lettori, nel corso della giornata dedicata all'autore, le recensioni a suo tempo uscite riguardo ai suoi titoli più noti.
In questo modo, un poco come accade nei cineforum, si può avere l'occasione di rivedere e magari riscoprire da uno scaffale polveroso titoli che l'ammucchiarsi dei nostri acquisti hanno da tempo coperto.

[Riparliamone] - Bora Bora

scritto da Fabio (Pinco11)

Mi sono interrogato a lungo sull'opportunità di scrivere questo articolo, perché quelli già usciti sul blog sono decisamente esaustivi (penso in particolare a quello di Polloviparo), ma alla fine mi sono deciso, pensando di poter dare una chiave di lettura del gioco parzialmente diversa dalla loro.
Feld, come sa chi ci segue da un po', è uno dei autori preferiti e nella mia ridotta collezione (per motivi di spazio) trovano posto diverse delle sue ideazioni, però nel contempo tutte le sue ultime uscite, più o meno prontamente acquistate, hanno sempre fatto un periodo di 'anticamera' sullo scaffale, prima di scendere sul tavolo ed ogni volta le partite giocate sono sempre meno. 
Mi sto disamorando di Feld? Non credo, ma sto sviluppando un occhio leggermente più critico verso il mostro sacro tedesco: vediamo come questo influisce sulla mia valutazione di Bora Bora, sicuramente uno dei titoli di maggior impatto in questa annata ludica, gestionale cinghiale della Alea (distribuito in Italia da Uplay.it) per 2-4 giocatori, con tempo medio a partita tra i 60 ed i 120 minuti. Quanto alla difficoltà la scatola riporta un (poco credibile) 6 su 10, ma forse è meglio aggiungere un punto o due ...

[Riscopriamoli] - Nell'anno del Dragone

scritto da Agzaroth

Stefan Feld non ha bisogno di molte presentazioni. Per alcuni semplicemente il miglior game designer esistente, l'autore che non sbaglia un colpo, tanto prolifico quanto geniale, per altri, quantomeno, un ottimo innovatore/inventore di meccaniche.
Im Jahr des Drachen (del 2007, 2-5 giocatori, 90 minuti) è uno dei suoi titoli più famosi e apprezzati oltre che quello che probabilmente l'ha portato alla ribalta del grande pubblico ludico.
Ogni giocatore riveste il ruolo di un principe cinese che cerca di guadagnare prestigio nell'anno del dragone nel 1000 dopo Cristo. Lo fa assoldando personaggi di corte come monaci, cortigiane, costruttori, studiosi, con lo scopo di arginare i problemi e le calamità (leggi: le innumerevoli sfighe) che caratterizzavano la ridente vita dei cinesi nel Medioevo.
Una nota sull'ambientazione: una delle cose che maggiormente si rimprovera a Feld è la mancanza di ambientazione dei suoi gioco. Non solo risulta posticcia, ma spesso addirittura stridente (il mancala nell'Impero Romano?) e assolutamente intercambiabile. A me personalmente, da buon german, la cosa di solito importa poco o nulla, però, chi già fosse elettrizzato nell'impersonare un nobile cinese e fermare l'invasione dei Mongoli, sappia che probabilmente potrà calarsi nella parte tanto quanto facendo una partita di Go e chiamando “cinesi” i neri e “mongoli” i bianchi.

Prova su strada - Trajan

scritto da Fabio (Pinco11)

Ho riletto poco fa l'anteprima che avevo scritto diversi mesi fa (diciamo anche un annetto) su Trajan, ennesima creatura del mitico Feld, autore che da qualche anno è decisamente in alto nella lista dei preferiti da diversi core gamers, verificando come già allora fosse presente in me una forte ambivalenza (leggi : amore - odio) su questo titolo (edito da Ammonit Spiele e poi in italiano da Asterion). 
Diverso tempo dopo la fiera (ad Essen avevo resistito) l'ho poi comprato, spinto dalla curiosità, ma ancora per dei mesi è rimasto sullo scaffale, ruotando tra le posizioni accessibili ed il 'sopra l'armadio' destinato ai titoli di uso 'meno frequente': mai ho valutato l'opportunità di scambiarlo, ma ogni volta c'era sempre qualcosa che mi faceva rinviare la sua prova. Il fatto che il gioco sia un condensato di regole ed un 'pelo' astrattoso ha avuto, come immaginerete, il suo peso, per cui l'ho sempre visto come un qualcosa di non proprio rilassante ed immediato da provare, ma alla fine, come suggerisce il fatto che questa sia una 'prova su strada', l'ho giocato e, direi, anche con piacere, per cui eccomi qui con le impressioni di gioco.

domenica 3 agosto 2014

[Giochi da zaino] 7th Hero

[Giochi da zaino] Seventh Hero di Nero79


Oggi torna la mia rubrica Giochi da Zaino e sono qui per presentarvi Seventh Hero, un simpatico giochino da portarvi in giro, ad esempio al mare, in piscina o a qualche scampagnata con gli amici.


Il gioco è stato realizzato da Kuro, pseudonimo di un game designer giapponese, pubblicato negli USA da AEG e a breve in arrivo anche in Europa grazie a Iello.

sabato 2 agosto 2014

Recensioni Minute - (Anteprima) Hexemonia

scritto da TeOoh!

No, non verrai
l'orologio nella strada ormai
corre troppo per noi


Se devo essere sincero, la prima canzone che mi è saltata alla mente era "Ob-la-di ob-la-da" dei Beatles, per fare il gioco di assonanze con "O-pli-ti o-pli-ta" che sono contenuti nel gioco. Ma poi ho pensato sarebbe stato un gioco di parole troppo triste, troppo nerd e poco esagonale.
Detto questo, vado subito a tuffarmi in questa anteprima di un gioco con uscita prevista a Lucca 2014! Vi parlo quindi di Hexemonia, per 2-4 giocatori di Fabio Attoli, edito da Pendragon Game Studio.

Quelli che vedrete nel filmato sono ovviamente non i materiali definitivi, ma la grafica è completa e di certo lo è anche il regolamento. Quindi direi che l'impressione primaria può già essere soddisfacente.

venerdì 1 agosto 2014

Prego Lampadina: storia di una nuova Giocatrice

scritto da Federico Latini

Oggi è un gran giorno, non è successo nulla di eclatante ne di roboante, semplicemente una nuova lettrice del blog ci ha scritto per ringraziarci, parole semplici ma buone:
"Volevo dirvi GRAZIE. I vostri articoli sono esaurienti e generosi. Sono principiante assoluta e trovare il vostro sito è stato come scoprire un tesoro. Grazie di cuore!". Lampadina

Quando ricevi un grazie così la cosa fa molto piacere, ma incuriosisce anche un po, e così ho chiesto a Lampadina di raccontarci di come è entrata a contatto con i giochi da tavolo, ecco cosa mi ha risposto: