martedì 16 dicembre 2014

Richard I - Recensione

Scritto da Chrys.

Oggi tratto un'altra delle novità tutte italiane uscite ad Essen, ovvero Richard I (3-8 giocatori, di Andrea Chiarvesio) un gioco edito dalla relativamente giovane District Games che ha allargato il suo catalogo entrando nel mercato dei giochi da tavolo per gamer con un titolo di tutto rispetto (in questi anni si era dedicata principalmente al suo LCG WarAge di cui abbiamo già parlato, giunto ormai alla sua quinta espansione e al suo secondo box base).

Questo gioco ci propietta ai tempi di Richard I (il famoso Riccardo Cuor di Leone) che partito per le crociate lascia il suo regno in mano a John (Giovanni "Senzaterra") che lo amministra al suo posto. In questo caso però ci atteniamo agli eventi storici quindi non avremo a che fare con Robin Hood o col temibile Sir Bisss. ^__^

I giocatori saranno nobili di diverse casate, alcuni fedeli a John ed altri a Richard, che approfitteranno del vuoto di potere per acquisire più prestigio possibile, ostacolando al contempo i piani altrui e agevolando od osteggiando il rientro dalle crociate di Re Riccardo. Infatti, come vedremo bene sotto, a seconda di come si chiuderà la sua crociata (e ci sono 4 scenari possibili) avranno benefici quelli che gli sono stati fedeli o quelli fedeli a Giovanni.

NELLA SCATOLA
La scatola è molto bella (ha le dimensioni quadrate classiche di un Ticket to Ride) con una splendida illustrazione e con un look molto "elegante". Al suo interno troviamo un inserto per contenere tutte le carte (che andranno però comunque fascettate per non disperdersi se teniamo la scatola verticale) una plancetta di carta per ordinare le carte e una plancia di cartone piegata in 4 con la ruota che è l'elemento fulcro del gioco (molto originale ed elegante).

Abbiamo poi 165 carte influenza in 8 tipi (commercio, denaro, tempo, alleanze, truppe di Richard e truppe di Saladino), un mazzo eventi, due mazzi consigliere (uno per chi è fedele a Richard e l'altro per chi parteggia per John) e otto carte lealtà. Per finire abbiamo 16 pedine giocatore (due per colore) e 4 pedine per tracciare i valori su plancia (le pedine sono in plastica: fanno benissimo il loro lavoro, ma personalmente le avrei preferite in legno... va comunque detto che son riusciti a tenere il prezzo molto contenuto).


COME SI GIOCA
Come prima cosa si determina a chi si è fedeli: si crea un mazzetto di carte lealtà Richard e John in ugual misura (ad esempio 3 Richard e 3 John se si è in sei) e poi con una meccanica draft ognuno sceglie la propria lealtà. Fatto questo si pescano 12 carte influenza per tipo dalla riserva e le si mescola a formare un mazzo rifornimenti e infine si crea un mazzo crociata iniziale in cui si mette una carta influenza non militare per tipo, più due carte influenza Truppe Crociate per ogni giocatore fedele a Richard e due carte Truppe Saladino per ogni giocatore fedele a John.


La plancia contiene i due mazzi sopra e i due mazzi consigliere, una ruota con 8 ruoli, 4 track relative alla crociata (durata della crociata, che parte dal 10, tesoro di Richard, che parte dall'8, truppe dei Crociati e truppe di Saladino, che partono entrambi da 12) e il segnapunti dei punti prestigio.

Ogni turno è divisibile in macro-fasi... rivelazione evento, scelta dei ruoli da influenzare, contributo alla crociata, esito della crociata e risoluzione evento.

Rivelazione evento
Si gira la carta evento del turno e la si legge... normalmente ogni evento ha effetti differenti a seconda dell'andamento della crociata

Scelta dei ruoli
Al proprio turno i giocatori piazzano ciascuno il proprio segnalino su uno spicchio della ruota, a rappresentare su chi la propria casata esercita la sua influenza: lo spicchio deve essere libero e non può essere lo stesso ruolo su cui ci si è piazzati il turno prima.

Una volta che tutti hanno scelto nello stesso ordine si applicano gli effetti del ruolo scelto... ognuno ha due possibili effetti tra cui scegliere, di cui normalmente uno rifornisce 2-3 carte influenza di detreminati colori e l'altra permette di pagare carte influenza in cambio di un certo benefit.

Gli effetti sono vari e tutti a tema; ad esempio con la spia si ricevono 3 carte di cui una tempo ed una Saladino, oppure si pagano due carte tempo e si indica un giocatore e un tipo di carta... questi è costretto a mostrarti le carte di quel colore e tu ricevi un punto prestigio per ogni carta di quel tipo che ha; il Gabelliere da due carte denaro più una a caso dal mazzo risorse, oppure indice la raccolta delle tasse (cisacuno scarta tante carte ricchezza quanto vuole... chi ne ha scartate di più prende 3 punti prestigio e il secondo più alto uno)... e così via. Mi fermo così con gli esempi ma se volete potete leggervi i vari ruoli nel dettaglio dal regolamento online.
I ruoli sono: Gabelliere, Inquisitore, Mercante, Spia, Maestro d'Armi, Reggente, Cancelliere e Brigante (disponibile solo in 6+).

Contributo alla Crociata
Ogni giocatore sceglie segretamente 2 carte e le mette sul mazzo crociata, che viene poi mescolato... alcune carte, come vedremo, sono favorevoli a Richard (commercio, truppe crociate e tesori) ed altre a John (tempo, truppe di Saladino e trattati).
Questa meccanica che ad alcuni (come a me) ricorderà Battlestar Galactica è molto interessante... in base alla propria lealtà e all'evento del turno ognuno cercherà di favorire certi esiti (vedi sotto). 

Esito della Crociata
Si pescano dal mazzo crociata (composto dalle carte iniziali, più quelle messe segretamente) 2 carte per ogni giocatore e in base agli equilibri delle risorse che escono si determina cosa succede in tre situazioni.
  • Battaglia: l'esercito con più carte toglie all'altro tante truppe quanta la differenza.
  • Tesoro: determina se si saccheggia molto o se si fanno tanti trattati... se ci sono più carte tesoro che trattato il tesoro di Richard sale della differenza (perchè i crociati saccheggiano di più)... al contrario scende della differenza.
  • Durata della crociata: il contatore del tempo della crociata scende di uno, poi se ci sono più carte commercio che tempo secnda ancora di una casella (sempre una sola), altrimenti se ci son più carte tempo che commercio la crociata si allunga e il contatore sale di una casella.
La pesca delle carte è un momento "emozionante" (nelle mie partite ho finito col girarle una alla volta, creando un effetto attesa degno di un casinò... soprattutto in tanti). ^__^

Risoluzione evento
In base all'andamento della crociata appena definito si applica l'evento scoperto ad inizio turno (esempio di evento: "Prigioniero... se la battaglia è vinta da Saladino Richard viene fatto prigioniero, quindi il tesoro scende di due per il riscatto e il tempo della crociata si allunga di uno").

Fatto questo si passa a sinistra il primo giocatore e si ripete un altro turno, a meno che la partita non sia finita, al che si distribuiscono i bonus in Punti Prestigio legati alla propria lealtà e chi ha più PP vince.

FINE GIOCO
Il gioco può finire in quattro modi diversi a seconda dell'andamento, turno dopo turno, della crociata di Richard...
  • Richard I muore in guerra...
    ...se il contatore delle truppe di Richard scende a 0; i sostenitori di John si spartiscono 8 punti prestigio (arrotondando per eccesso).

  • Richard I vince la crociata...
    ...se ha ancora truppe e il contatore delle truppe di Saladino scende a 0; Richard torna baldanzoso in patria reclamando il trono e portandosi tutte le ricchezze saccheggiate; i suoi sostenitori si spartiscono tanti punti prestigio (arrotondando per eccesso) quanto l'attuale tesoro.

  • Finisce la crociata e Richard torna comunque in patria...
    ...se la track di durata della Crociata scende a 0 e lui ha ancora tesori e truppe; tutti quelli a lui fedeli si spartiscono metà del tesoro rimasto.
     
  • Richard Finisce il denaro...
    ... se la track del tesoro sende a 0; Richard abbandona la crociata e viene deposto mentre i sostenitori di John si spartiscono 4 punti.



CONSIDERAZIONI FINALI
Il gioco mi è piaciuto moltissimo... non ero sicuro di cosa aspettarmi prima di giocarlo ma si è rivelato molto elegante e anche semplice da spiegare (a parte forse gli effetti la cui iconografia non è immediatissima... ma una volta vista assieme scorre liscissima).

Il suo maggior pregio è forse la profondità unita alla possibilità di giocarlo fino in 8 (!!) e in tempi contenuti, due cose decisamente rare. Va anche detto che la meccanica, pur non rivoluzionando nulla ed essendo un mix di meccaniche esistenti (alleanze, piazzamento lavoratori, influenza segreta stile Battlestar Galactica, ecc.). Tenete comunque presente che il gioco costringe a rivedere la propria startegia turno per turno e ad adattarla alla situazione.

Come accennato la durata di gioco è molto contenuta nonsotante il tipo di gioco... la prima volta aspettatevi di impiegare un oretta ma già dalla seconda partita lo vedrete scivolare elegantemente: pur non raggiungendo i tempi record di qualcuno (partite in 4 da 20 minuti) non aspettatevi di impiegare più di 30-40 minuti in 4-6 giocatori o di superare i 50-60 minuti in 8 giocatori... e non è cosa da poco!!  :D

A livello di complessità ci troviamo davanti ad un titolo medio... non è un cinghialone e non cerca di esserlo, ma presenta comunque diverse scelte tattiche e la strategia di gioco potrebbe apparire poco comprensibile a chi non abbia già altre esperienze ludiche... rispetto al tipico family che normalmente suddivide appunto il gioco in mini-obbiettivi intermedi (pensate alle tratte di Ticket to Ride, o alle capanne e al cibo in Stone Age) qui invece l'obbiettivo è a lungo termine e la strategia va aggustata costantemente.
Allo stesso tempo va detto che è un gioco che si spiega in 15 minuti cosa molto importante per la sua fruibilità.

Della dipendenza dalla lingua non ci dobbiamo preoccupare questa volta (il gioco è tutto in italiano ^__^).

Parliamo infine di scalabilità... un'iniziale perplessità me l'aveva data il fatto che in caso di partita in numero dispari le quote di fedeli a John e a Richard non sarà la stessa... in realtà la cosa in 5 o 7 incide abbastanza poco perchè pur variando la quota di incidenza sul mazzo crociata questo non avviene in modo eccessivo (anche perchè ad esempio in 7 nel mazzo avremo comunque di base 18 altre carte inserite nel set-up), e il leggero svantaggio è compensato dalla ricompensa maggiore (vi ricordo che il bonus in PP và spartito tra i leali al vincitore, quindi essendo in meno la quota sale... ad esempio giocando in sette 4 PP diviso 4 sono 1PP a testa, mentre 4PP diviso 3 fanno 2PP a testa per l'arrotondamento). Infine va detto che in generale il bonus di lealtà non incide tantissimo in percentuale sul totale dei punti finali, sebbene spesso faccia la differenza.
Va però sottolineato che mentre a salire la situazione migliora (oserei dire che il gioco dà il suo meglio in 6-8 giocatori), funziona bene in 4-5 giocatori ma in 3 giocatori è da evitare... in questo caso infatti la disparità di influenza sul mazzo crociata è un po' eccessiva, e il non essere alleati con nessuno è meno divertente; sicuramente se mi trovassi in tre ad un tavolo questo gioco sarebbe una delle mie ultime scelte... niente di grave visto che forse sarebbe la mia prima scelta se fossimo 6 o più. ;)

Il prezzo data la qualità del gioco a mio parere non è solo giusto ma è persino basso rispetto alla media per questi giochi essendo di 29,90 euro... questa scelta è costata qualche piccolo sacrificio (pedine in plastica anzichè in legno, plancia secondaria in carta) ma nulla che infici veramente la qualità del gioco.  Come al solito potete anche trovarlo in vendita sul sito Egyp.it.

Un'unica piccola tiratina d'orecchie che però non tocca noi gamer... la scatola è molto bella (la copertina col trono vuoto è splendida e molto evocativa) ma manca di alcuni elementi importanti in una scatola di boardgame... ad esempio l'indicazione classica di numero di giocatori, durata ed età è presente solo nel retro dove però manca comunque la durata del gioco. Inoltre sul retro non c'è nessuna foto/immagine che mostri i componenti o la plancia o una partita in corso. A voi che ci leggete e al gamer informato non cambia nulla (non è assolutamente un difetto del gioco) ma sicuramente è difficile far breccia su chi lo prende in mano in un negozio perchè non ha modo di capire di cosa si tratta, il che potrebbe farlo passare un po' in sordina ai meno informati.... e sarebbe davvero un peccato perchè merita il suo posto nella collezione di un gamer.  :(

--- Le immagini sono tratte dal regolamento o dal sito della casa produttrice. Tutti i diritti appartengono alla casa produttrice (District Games) le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di pubblicizzazione del gioco. ---

25 commenti:

  1. ...è da tempo che cerco un gioco con un po' di strategia per almeno 8 giocatori e dal costo contenuto... beh... ci siamo, mi sa che mi faccio un regalo ;)
    volevo solo chiedere della rigiocabilità, porta a fare una seconda partita quando si finisce? ogni partita riesce ad avere una storia a sé o è stancante?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non l'ho trovato stancante e mi ha lasciato sempre la voglia di rigiocarlo... chiaro che le azioni possibili sono sempre quelle, ma le combinazioni tra situazione contingente (carte in mano, ruolo nella partita, evento attivo) sono sempre diverse. Senza contare che la partita essendo rapida e con pochissimi tempi morti non stanca, e che anche a rigiocarci con lo stesso gruppo cambiano le "squadre" (ovviamente per modo di dire dato che a vincere è comunque uno solo).

      Poi c'è un aspetto "cameratismo" con chi ha la stessa lealtà e un aspetto emotivo "estrazione del lotto" che secondo me danno quel plus in più. Certo forse non ci farei 3 partite di fila la stessa sera... ma questo per me vale per ogni gioco. ^__^

      Elimina
  2. Stasera giocherò la mia prima partita... Babbo Natale quest'anno è stato generoso :)
    Chrys, recensione ottima e tempismo perfetto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fine com'è andata la prima partita? ^__^

      Elimina
  3. Fatta la prima partita stasera insieme ad altri 4 Gamer .devo dire che il gioco mi ha divertito molto e non vedo l'ora di riprovarlo.I primi due turni ero disorientato perche non capivo cosa dover fare per far progredire la mia fazione o contrastare l'altro ma appena ho capito il meccanismo ne e' uscito fuori un gioco veramente semplice e intelligente. Spero di provarlo presto anche in 8 perche dovrebbe girare molto bene dal momento che le azioni da fare sono sempre una a testa .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì... provalo (e poi facci sapere!!)... non te ne pentirai: è uno dei pochi giochi di questo genere che migliora con l'aumentare dei giocatori. :D

      Elimina
  4. Una recensione convincente! :-D
    Direi che entro le feste faccio l'ordine, approfittando anche dello sconto ;-)

    Una domanda, però: vale la pena imbustare le varie carte? E se sì, che misure hanno?
    Grazie mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che sia necessario imbustate le carte, dal momento che si mescolano in continuazione per l'esito della crociata.

      Ieri sera ho giocato la mia prima partita, eravamo in 4. E' durata molto più del previsto, più di 2 ore. Forse in 4 la partita si allunga perché le scelte sono più libere e l'equilibrio è massimo, quindi riproverò con più giocatori.

      Nella scatola secondo me mancano dei foglietti riepilogativi, magari con le indicazioni delle fasi del turno e delle condizioni di vittoria, da tenere davanti.

      Non è poi molto chiaro quando si giocano le carte consigliere, nel regolamento non è spiegato bene: nel proprio turno in quale fase si intende? Quelle che modificano il punteggio finale vanno giocate durante la partita, oppure possono rimanere nascoste e spuntare all'improvviso alla fine?

      Elimina
    2. Ciao! Oltre 2 ore in 4 è un tempo stranamente lungo (la mia primissima partita è stata in 4 ed è durata circa 80 minuti ma come ogni prima partita a qualcosa ho ripreso in mano le regole più volte). Sicuro di non aver sbagliato qualcosa o di aver impostato correttamente i 4 livelli di partenza (truppe di Richard, di Saladino, Tesoro e Tempo)?

      Verissimo che in 4 hai più scelte (all'ultimo restano comunque 4 alternative) ma non mi ha mai inciso così tanto: mentre gli altri fanno pensi, quindi se non ti hanno rubato quello che volevi fare la scelta la fai al volo... o__o

      Elimina
    3. No, ho ricontrollato il regolamento e non abbiamo sbagliato. Il problema è che c'è sempre stato molto equilibrio tra i giocatori della stessa fazione, quindi non si cercava di far chiudere la partita a tutti i costi (se uno era dietro di un punto, avrebbe perso).

      Una domanda: è normale che le carte scarseggino quasi sempre, in mano? Quante volte avete deciso di perdere un punto prestigio per tenere in mano una carta? Dovendone spendere due a turno, e guadagnandone due o tre al massimo (se non si decide di spenderle) la carenza è patologica.

      Forse abbiamo sbagliato qualcosa qui?

      Elimina
    4. Ho scoperto l'errore: non abbiamo scalato di uno il tempo ad ogni turno. Errore mio, però nel regolamento questo dettaglio è in mezzo al calcolo dell'esito della crociata e non troppo evidente...

      Elimina
  5. Buongiorno,
    acquisterò a breve il gioco, è già stato chiesto ma senza risposta esauriente: quante carte sono presenti e di che dimensioni? Sono un maniaco e voglio imbustare tutto ovviamente :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo i miei calcoli dovrebbero essere 220 carte (fonte: regolamento scaricato da internet) di formato 58x88 (fonte: https://www.facebook.com/274631945936767/photos/a.799100026823287.1073741829.274631945936767/799100400156583/?type=1&permPage=1 )...

      Se aspetti stasera, però, arrivo a casa, lo scarto e ti confermo :)

      Elimina
    2. Intanto grazie mille :)
      Poi certo che aspetto, dovrei ordinarlo lunedì prossimo insieme ad altri per un bell'ordine di gruppo massiccio e nerdoso XD

      Elimina
  6. Mi auto-rispondo nella speranza che possa servire ad altri, ho chiesto direttamente all'assistenza della casa produttrice e la risposta è :
    "All’interno della confezione ci sono 220 carte. Le misure delle carte di Richard I sono 5,8x8,8cm. Le bustine più comuni sono leggermente più larghe ma nel gioco non si nota. Questo modello, ad esempio, può andar bene: 57,5x89"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, aperto giusto ieri sera (ho mancato il portiere la sera prima e il pacco è rimasto chiuso in guardiola -.-'). Confermo, le mayday arancio dovrebbero andare bene,

      Elimina
    2. Ciao, aggiornamento:le mayday arancio sono perfette *MA* le carte poi stanno strette nell'inserto della scatola :-\ non sono pienamente soddisfatto, devo pensare a una soluzione migliore...

      Elimina
    3. Preso il gioco, letto il regolamento ma non ho ancora giocato. Per proteggere le carte, secondo me indispensabile dato che sono sottili, prenderò bustine per plastificatrice da amazon 60×90 che sono pure molto economiche

      Elimina
    4. Qualcuno ha provato con le FFG verdi? Pensavo di prenderle anch'io le Mayday arancioni però...

      Elimina
  7. Per chi ha il gioco: come vi sembrano i materiali? Pensavo di prendere il gioco ma ho timore che i materiali siano molto al di sotto dello standard qualitativo. Grazie anticipatamente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In sintesi io ti direi: nulla di buonissimo,ma più che sufficiente allo scopo, soprattutto considerando il prezzo di mercato :-)

      In dettaglio, il gioco contiene tre cose, fondamentalmente.

      1 - Tabellone. X me più che ok, si distende bene sul tavolo ed è ben patinato.

      2 - Segnalini. In plastica rigida, molto leggeri. Un colpo al tavolo riesce a spostarli, ma non è certo colpa loro :-P anche qui nulla di male da segnalare :)

      3 - Carte. Da imbustare assolutamente, visto che i rimescolamenti sono all'ordine del giorno: anche delle carte rinforzate cederebbero. Io ho usato le mayday arancio e sono molto soddisfatto (anche se adesso non entrano più benissimo nel loro inserto :-P ).

      Elimina
    2. Grazie davvero!

      Elimina
  8. Salve,

    Sto cercando un gioco del genere di Richard I, in squadre ma nascoste con un obiettivo unico finale e per un alto numero di giocatori (+ di 5 persone). Stavo proprio per comprarlo ma la scatola è decisamente grande! Non essendo un esperto di giochi da tavolo, non so come definire questo tipo di gioco e non so se ne esistono altri come questo più "trasportabili". Sapreste consigliarmi?
    Vi ringrazio
    jack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino tu stia cercando quindi un party game a squadre, di deduzione e bluff, con scatole contenute.
      Così su due piedi mi vengono in mente The Resistance e The Resistance: Avalon, Secret Hitler o i classiconi Lupus in tabula (o l'evoluzione One Night Ultimate Werewolf) e Bang!.
      Aggiungerei anche Deception: Murder in Hong Kong che dovrebbe avere questa logica, ma non l'ho mai provato.
      Gioco interessante dove le squadre non sono nascoste, ma le informazioni che i membri di queste si possono scambiare devono essere "criptate" è Codenames.
      Se mi viene in mente altro ritorno :) ma qui dentro c'è gente moooolto più ferrata di me.

      Elimina
    2. Esatto!
      Lupus in tabula e Bang li conosco già, cercavo qualcosa di "nuovo" e Codenames non mi ispira per niente...
      jack

      Elimina