sabato 8 novembre 2014

Recensioni Minute - Lucca 2014

scritto da TeOoh!

Lucca è una città fantastica, davvero, camminare per le vie del centro storico è molto suggestivo e la passeggiata lungo le mura è una tra le più piacevoli che si possano fare. Ci sono stato anche in periodo di non Lucca C&G e l'ho trovata comunque e decisamente affascinante.

La cosa più bella di Lucca? <<Colonia latina dal 180 a.C., Lucca contiene ancora intatte tante delle caratteristiche tipiche dei tempi lontani.>>
La cosa più brutta di Lucca? <<Colonia latina dal 180 a.C., Lucca contiene ancora intatte tante delle caratteristiche tipiche dei tempi lontani.>>

Queste sue caratteristiche permettono di ospitare un evento unico nel suo genere. Sono tantissime infatti le persone che accorrono durante i giorni di C&G solamente per mostrare il proprio Cosplay, oppure ammirare quello degli altri. La possibilità infatti di sciamare per le vie, non solo per esibizione, ma anche per la funzionalità dello spostarsi tra i padiglioni trasforma l'intero centro storico nella fiera stessa. Avere poi edifici d'epoca e scorci che fanno venire la bava alla bocca ai Cosplay di estrazione fantasy è un plus. Che poi ci siano anche quelli che hanno la bava alla bocca perchè passano le giornate a guardarsi LE cosplay, questo è un altro discorso.

Allo stesso tempo però, la struttura moderna della città, non è assolutamente in grado di gestire una mole di pubblico come quello che va registrandosi in aumento negli ultimi anni. 
Sono stato ormai a una decina di LC&G, non parlo quindi da uno che ha avuto l'impatto per la prima volta: si sa che c'è casino, si sa che ci sono le code, si sa che c'è ressa. Ha sempre fatto parte del gioco. Ma quest'anno, il casello palesemente sottodimensionato, le vie della città che a malapena permettono il passaggio di due auto (figurarsi quando ce ne sono di parcheggiate su entrambi i lati), i mezzi pubblici che scarseggiano, hanno decisamente collassato sotto la massa dei 400mila presenti.

C'è sicuramente bisogno di rivedere il tutto. A partire dalla sicurezza dei partecipanti, che si trovano spesso schiacciati dalla folla per accedere alle porte, oppure che non hanno modo di trovare disponibile/utilizzabile un gabinetto chimico. Per continuare con la sicurezza stradale, che, per quanto tutti si mettano nel mood giusto, può sempre generare quella tensione che ti fa "mancare l'attimo". Per finire con la possibilità di fruizione e godibilità. Non è sufficiente l'aver sparso i padiglioni/eventi nevralgici. L'afflusso di persone, una volta scese dal mezzo di trasporto, risulta comunque civile. Bisogna trovare il modo di portare tali persone senza che debbano utilizzare l'auto o che la possano mollare in un punto in cui sia comunque agevole accedere e ripartire.

Ho voluto fare questa digressione, perchè quest'anno non sono per nulla riuscito a godermi questa Lucca. Di solito in un giorno sono sempre riuscito a girarmi bene i games (lato board games) e poi caricarmi come un mulo da soma di fumetti. Scattando nel contempo una bella dose di fotografie ai costumi che più ho apprezzato. Sapete cosa? Quest'anno, la partenza solita verso le 8.30, ha portato ad un ingresso ai games alle 12.30. Risultato? Che quando ho finito di girarmi i games erano le 17.30, ho provato pertanto ad accelerare il mio accesso in città, ma all'alba delle 18 ancora non ero riuscito ad arrivare al palco. Tanti saluti alla parte Comics.

Dai, facendo la Pollyanna della situazione, posso però dirmi soddisfatto della mole di giochi che ho comunque provato. Come sempre mi sono concentrato più sui "corti" per farcene stare di più come provati+recensiti. 
Spero quindi di aver comunque reso un servizio che, seppure non completo, possa soddisfarvi.

L'elenco è:
00:41 Pentago
01:14 Puzzle Battle
01:53 Let'stick
02:58 Scaccia i mostri!
03:59 Tutti frutti
04:28 Nada!
05:08 Il sesto senso
06:15 Patchwork
07:26 Dark Tales
08:35 The Golden Ages

10:22 Acquisti
12:58 Retrospettiva

Vi auguro buona visione!

5 commenti:

  1. provandoli mi sono piaciuti sia Patchwork che Dark Tales e hanno un costo molto contenuto. sulla fiera... solite cose, c'è sempre più gente. per chi ne ha la possibilità consiglierei di fare solo il giovedì e venerdì, che anche quest'anno erano estremamente vivibili. in questi giorni arrivando più o meno all'orario di apertura non ci sono code ai caselli e si trovano parcheggi moderatamente vicini

    RispondiElimina
  2. Personalmente, da una paio di anni a questa parte, ho deciso di lasciare perdere sia la parte games che tutti gli altri padiglioni e puntare su 2 giorni a Modena Play.
    In quest'ottica devo dire che mi sto trovando bene, girando tra i cosplay rievocando i ricordi dell'infanzia senza pensare alle code e ai biglietti. Quest'anno sono state inserite anche numerose mostre gratuite molto carine e curiose.
    Ecco, vissuta in questo modo credo diventi veramente piacevole.
    Per i GdT.... leggo Giochi sul nostro Tavolo!!!!!!!

    un saluto a tutti
    Nippo

    RispondiElimina
  3. Noooo... Teo non ci siamo visti....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco! Nel marasma son riuscito a incrociare praticamente tutta la redazione! Dobbiamo per forza darci appuntamento ad una prossima!

      Elimina
  4. Ciao Teo,mi ha fatto piacere incontrarti a Lucca; se ti ricordi ci siamo fatti due chiacchiere sui tavoli (meglio dire totem) di patchwork.
    Mi dispiace constatare il tuo malessere durante il festival ma fidati se ti dico ( è quache anno che vivo a Lucca) che l'organizzazione ha fatto davvero il massimo per rendere l'esperienza del festival più vivibile possibile . Posso dirti inoltre che ho riscontrato diversi pareri entusiati rispetto alla scorsa edizione.E poi quest'anno, come mai in passato, i boardgames hanno dominato l'area Games con nuove ( e competenti) realtà editoriali e quantità e qualità di prodotti sbalorditiva.
    Arrivederci al Play 2015 :)

    RispondiElimina