sabato 31 maggio 2014

Recensioni Minute - Carcassonne

scritto da TeOoh!

Carcassonne (in catalano e in occitano Carcassona) è una città francese situata nel dipartimento dell'Aude, del quale è capoluogo, nella regione della Linguadoca-Rossiglione.

Queste sono le prime righe di Wikipedia che ci danno le informazioni geografiche riguardo questa città francese. Ma forse, non sono queste le informazioni che stavate cercando quando avete cliccato su un super blog riguardante i giochi da tavolo!

Immagino quindi siate approdati qua, durante la vostra navigazione, per leggere di Carcassonne: il gioco da tavolo per 2-5 giocatori di Klaus-Jürgen Wrede e pubblicato dalla Hans im Glück, poi in Italia dalla Venice Connection.

Probabilmente ne sapete già un sacco di questo gioco, ma, nel caso non fosse così, è il momento di recuperare!

Diventato ormai il classico tra i classici è ormai riconosciuto come "il titolo da proporre quando uno ti dice che vorrebbe provare un gioco nuovo". Diciamo che posso parzialmente condividere tale prassi, perchè, in fondo, si cade in piedi; e in un mondo così ristretto come quello dei giochi da tavolo, evitare di spaventare gli astanti è già un passo avanti.

Parto quindi con la minutissima: "Durante il proprio turno, il giocatore pescherà una tra le tessere a faccia in giù poste sul tavolo. La dovrà posare in maniera da mettere a contatto città con città, oppure strada con strada, ecc. Dopodichè potrà piazzare un omino su uno dei pezzi di paesaggio mostrati su quella stessa tessera. Ogni omino regalerà punti al suo proprietario durante la partita o alla fine di essa, a seconda della dimensione del pezzo di paesaggio creato".

Sembra tutto facile? Beh, è così. Si cade in piedi proprio perchè il regolamento è assimilabile da tutti, grazie anche al fatto che le regole di piazzamento seguono un semplice pattern che il cervello umano è abituato a seguire: cosa X vicino a quella che più le assomiglia.

Per non bissare ciò che troverete nel filmato, qua vado ad aggiungere che, da provare per i giocatori esperti, esiste una modalità "zero fortuna" in 1vs1 che mitiga il fatto che uno dei due al tavolo peschi entrambe le tessere più forti del gioco: i monasteri con stradina. Perchè è ritenuta la più forte? Perchè è l'unica in grado di unire due poderi ai lati opposti di una strada senza l'ausilio di altre tessere. La modalità pertanto prevede che, ad inizio partita, sia data una di queste tessere in mano a ciascun giocatore. Nel proprio turno quindi, si pesca e si decide quale delle due tessere in mano giocare. In tal modo la tessera monastero-strada avrà una valenza strategica non indifferente e, lo scegliere tra due opzioni ad ogni turno livellerà di molto la fortuna/sfortuna nella pesca.

Finisco con il trovarci qualcosa di negativo? Beh, a dire il vero non saprei trovare proprio un vero punto debole. Il gioco è ben strutturato e, nella durata di un'oretta, riesce a regalare una buona sfida senza sconfinare nella paralisi da analisi. Forse la vera cosa "no" è la presenza di cento espansioni che, il più delle volte, cambiano il gioco anzichè ampliarlo, rendendo quindi un po' caotica l'esperienza nel caso di mix un po' arditi.

Chiudo con una frecciatina circa una delle questioni che ultimamente sembra infiammare gli animi: avete mai notato che la scatola di Carcassonne è grossa almeno il doppio di quello che necessita per contenere i materiali? ;)

Per l'acquisto, vi rimando a Egyp, mentre per il video, appena qua sotto!
Buona visione!


2 commenti:

  1. BRAVO! Sintetico e preciso!

    io preferisco assolutamente il Carcassonne base, ho scritto sul mio blog del carcassonne con tutte le espansioni (tutte quelle che ho)
    http://appuntimax.blogspot.it/2014/04/rigiocali-12-carcassonne-con-tutte-le-espansioni.html

    RispondiElimina
  2. bellissimo gioco, aggiungerei anche ubna variante per mitigare ulteriormente la fortuna, ovvero avere sempre una seconda tessera, il fatto di giocare con due tessere da piazzare migliora e di molto l'esperienza di gioco,

    RispondiElimina