martedì 22 aprile 2014

8 Minuti per un Impero - Recensione

Scritta da Chrys.

Oggi parliamo di 8 Minuti per un Impero (2-5 giocatori, dV Giochi) che è l'edizione italiana di 8 Minute Empire di cui abbiamo pubblicato una anteprima alcuni mesi or sono.

Questo strategico che si basa soprattutto su meccaniche di controllo del territorio e collezione di set è un gioco veramente molto interessante perchè racchiude nello spazio di un filler un gioco con una profondità strategica interessante... ma andiamo con ordine.



NELLA SCATOLA
Iniziamo col parlare della scatola... l'edizione dV Giochi si uniforma al formato internazionale con cui il gioco sta uscendo localizzato nelle varie lingue.

E' stato infatti globalmente abbandonato il formato rettangolare compatto dell'edizione iniziale (vi ricordo che era un progetto kickstarter di notevole successo che ha raccolto oltre il 500% dei fondi richiesti) per una scatola quadrata (piccola) dal formato più standard.

Il contenuto è rimasto invece totalmente invariato, quindi aprendo la scatola ci troviamo con:
  • 5 set formati da 14 cubetti e 3 dischetti di legno
  •  1 tabellone fronte/retro
  •  42 carte da gioco
  •  44 monete
  •  10 tessere merce
  •  libretto delle regole
La qualità dei materiali è ottima e le dimensioni sono perfette per il gioco in questione... la plancia misura circa 28x22cm, e questa durante ilgioco affianchiamo 6 carte, quindi anche considerando quelle che i partecipanti giocano davanti a sè lo spazio occupato è poco anche in 4-5 rendendolo un gioco giocabile praticamente ovunque.

Aggiungi didascalia
COME SI GIOCA
Le regole sono semplicissime... si sceglie un lato della plancia, ogni giocatore piazza 3 cubetti del proprio colore nella regione di partenza, si mescola il mazzo e si mettono sei carte scoperte sopra la plancia. Ogni giocatore riceve quindi un certo numero di monete in base a quanti si è. Si esegue quindi un asta cieca (puntando monete) per chi inizia.

Al proprio turno il giocatore sceglie una delle 6 carte disponibili, ne paga il costo e la gioca davanti a sè... ogni carta ha 2 effetti, uno (scritto sotto) immediato e l'altro (la risorsa in alto) che permette di avere punti a fine partita in base al numero di risorse di quel tipo accumulate: ogni carta riporta il riepilogo di quanti punti (gli scudi) si ottengono al crescere della risorsa accumulata.

Gli effetti sulla carta permettono di:
 - spostare un certo numero di truppe (cubetti) via terra
 - spostare un certo numero di truppe (cubetti) via mare e/o via terra
 - creare nove truppe nlla regione di partenza o in una propria città
 - creare una città in una regione in cui si ha almeno un cubetto
 - eliminare un cubetto avversario

A questo punto le carte scalano e se ne piazza una nuova nello spazio più caro. Notare che non esiste alcun modo di generare nuovo denaro.

Si prosegue così per un certo numero di giri (da 8 a 14 in base al numero di giocatori). A fine partita si contano i punti come segue:
1 punto per ogni regione controllata (maggioranza di cubetti) + 1 punto per ogni continente controllato (maggioranza di regioni) + i punti dei set di risorse... alcuni territori avranno sopra un dischetto risorsa che va a concorrere per i set raccolti da chi li controlla alla fine. In caso di pareggio vince chi ha più monete rimaste perchè, giustamente, ha ottenuto pari risultati spendendo meno.

Ad esempio in questo caso i punti vittoria (scudi) fatti dal giocatore sono 8:
1 (legname) + 0 (carote) + 0 (pietre) + 5 (gemme) + 2 (metallo)

CONSIDERAZIONI FINALI
Fin dalla mia prima partita il gioco mi ha convinto... a mio parere si tratta di un piccolo gioiellino per gli amanti di questo tipo di giochi, che ti consente un'esperienza piacevole ma condensata, e ti fa venire voglia di giocarlo ancora.

Per quanto riguarda la durata del gioco (visto che lo stesso titolo la tira in ballo) diciamo che forse 8 minuti è un tempo ottimistico, ma si tratta comunque di un gioco molto compatto anche temporalmente parlando. Forse la prima partita in 4-5 vi durerà una mezzor'etta, ma una volta presa la mano una partita viaggia sui 20 mnuti scarsi, compreso il set-up, il che mi sembra ottimo. ;)

La rigiocabilità è eccelente... ogni partita cambia l'ordine delle carte e cosa esce (influenzando le strategie) così come cambiano ogni volta le risorse presenti sul territorio. Se a questo aggiungiamo che nella scatola abbiamo 2 mappe diverse (che obbligano a giochi differenti per dimensione/numero dei continenti e per la posizione dei mari) non possiamo certo lamentarci. Forse non è il gioco a cui farete 4 partite di fila, ma un paio una in coda all'altra ci stanno. ;)

Se guardiamo anche la sua accessibilità, e cioè la difficoltà di imparare le regole e quindi la possibilità di presentarlo a giocatori occasionali... il fatto che abbia potuto sintetizzare le regole in un paragrafo dovrebbe già farvi capire che siamo ai massimi livelli.
Per quanto riguarda l'estetica questa è abbastanza minimale ma comunque piacevole e assolutamente adatta al tipo di gioco...


Passiamo infine al prezzo che di listino è 21,90 euro, che a mio parere rappresenta una cifra giusta: come al solito potete trovarlo anche su Egyp.it.

-- Le immagini sono tratte dal manuale del gioco o dalla pagina kickstarter del progetto o dal sito della casa editrice (Red Raven Games, Dv Giochi) alla quale  appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. -

24 commenti:

  1. Giocato. Carino e non banale. Stanno uscendo un sacco di questi giochi da mezz'ora con un buon livello tattico e strategico.

    RispondiElimina
  2. C'e' anche la versione Legends con mappe modulari e un setting piu' fantasy uscita fuori da un altro KS piu' recente, magari importernno anche quella :)

    RispondiElimina
  3. Un gestionale da una mezzoretta non è per niente male! Davvero simpatico

    RispondiElimina
  4. Molto interessante questa nuova generazione di "german light" , leggeri senza essere banali e dal prezzo contenuto (e con scatola compatta !)

    RispondiElimina
  5. Se posso però permettermi un appunto, la mappa un filo più grande si poteva fare! Nella scatola un po' di spazietto c'era e, nella partita che ho fatto a 5 giocatori ci sono stati momenti in cui i cubetti nella regione centrale erano impilati che nemmeno sulla lapide di Carnival Zombie! :D
    Per il resto, buona rece Chris!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie TeOoh!
      Considera che la mappa è stata mantenuta identica alla prima edizione (che era in scatola super compatta) e piegata in 2 stava a filo nel box. In effetti l'edizione internazionale poteva permettersi una plancia un po' più grande essendo stato ingrandito il box. ;)

      Elimina
  6. -potevano metterci un contapunti intorno alla mappa, risultava molto più comodo e chiaro.

    - spesso il gioco soffre di PA sia per conteggiare cubetti, maggioranze, punti, soldi degli altri e quali azioni gli lasci, e i punti dati dal set collection. inoltre specie se hai 3 jolly, è noiosissimo se devi capire durante la partita, o alla fine della partita, come conviene distribuire i jolly tra i vari simboli, per massimizzare i punti. insomma, spesso la mossa migliore c'è, devi solo stare a contare (e gli altri ad aspettare) per individuarla :/

    - non è assolutamente strategico, è tattica pura e diciamo anche che le mosse super decisive sono le ultime 2 o 3, mentre il resto della partita è sempre uguale a prescindere dalla mappa, è abbastanza automatico (piazzo gli omini, sposto gli omini, e se mi capita la carta e ho voglia, potrei anche piazzarla sta città...)

    - se lo giochi con un minimo di criterio, ti ci vogliono 30 minuti. e allora era meglio giocare ad un gestionale light da 45, che lascia tutto un altro sapore in bocca!

    IMHO, super super sopravvalutato, per la faccenda della durata.... e regole sono sintetiche, ma non sono molto eleganti e il gioco non ha particolare profondità. l'originalità è pari allo zero. Le dimensioni della plancia sono piccole, e infatti scomode (come ha notato Teooh!). in sostanza, vi stanno vendendo un piazzamento trito e ritrito, dentro ad una scatola più piccola.

    Ciao =)

    il bastian contrario


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Personalmente l'ho apprezzato molto. Secondo me è un titolo che merita, soprattutto per introdurre nuove persone nel mondo dei german in modo molto leggero.

      P.S.:
      Chi soffre di analisi paralisi sono i giocatori (mica il gioco).

      Elimina
    2. -.-''

      era un modo di dire..."il gioco" inteso come ritmo di gioco, velocità e frequenza con cui vengono compiute le azioni dai giocatori
      (anche perché un Gioco non pensa, i giocatori si. )

      ed è innegabile che il design di un gioco condiziona pesantemente il gameplay.
      motivo per cui, a scacchi la P.A. è la norma, su junglespeed è pari a zero. e questo vale per TUTTI i giocatori umani. e non è solo perché sono due generi di gioco diversi...

      poi oh, i gusti son gusti! Lasciatemi dire la mia, e rispetto per la vostra! =)

      Elimina
    3. ... è vero, è vero, sono i giocatori a soffrire di PA. Brutta malattia.

      Aspetta, aspetta, ma io ne conosco uno ... ah, ma sei proprio tu ... Elijah ;)


      (ovviamente sempre con grande simpatia .... e pazienza)

      Pol

      Elimina
    4. Sono completamente d'accordo con il fatto che sia sopravvalutato. L'ho trovato davvero scialbo e tra l'altro non costa nemmeno poco. Mosse spesso obbligate, un mega assembramento di cubetti nel continente principale perché comunque le carte per navigare non sono tantissime ed è vero che le sole mosse che contano sono le ultime. L'unica cosa buona che ho trovato nel provare questo gioco alla Play è stata la ragazza che ci ha spiegato le regole! Così carina che ci avrei fatto un'altra partita! :)

      Elimina
  7. Provato e, per gli obbiettivi che di pone, lo promuovo anche io. Questo titolo ha soppiantato Rattus come gioco-sonda per babbani. Veloce, leggero, sicuramente improponibile per giocatori con un minimo di pelo (troppo poco controllabile) ma capace di dare una canche a tutti quelli seduti al tavolo.

    RispondiElimina
  8. Io vorrei prendere la versione fantasy, ovvero Eight-Minute Empire: Legends !
    Però supporta solo 4 giocatori ...

    http://boardgamegeek.com/boardgame/142326/eight-minute-empire-legends

    RispondiElimina
  9. Per il target al quale è rivolto e per le sue finalità lo trovo un gran ben gioco. Infatti non è da considerare alla pari di un german light come potrebbero essere Ticket to Ride o Kingdom Builder ma entra in una nuova categoria di german (come Agz e Dado hanno fatto notare) da giocare in meno di mezzora ma con una certa profondità (più tattica che strategica in questo caso).

    Il nuovo filone si inserisce all'interno di una serie di giochi che hanno le seguenti caratteristiche:
    - giochi semplici da spiegare (con pochissime regole);
    - piuttosto corti, di solito meno di mezzora, quindi adatti ad un inizio o fine serata;
    - che sviluppano alcune meccaniche tipiche da gestionale e che rendono il gioco abbastanza profondo;
    - accessibile anche ai novizi (che ovviamente hanno minimamente voglia di riflettere).

    Oltre a 8 minuti per un impero (che trovo il gioco più ricco di meccaniche diverse: maggioranze, raccolta set, turno con scelta di azioni), in questo filone ci metto dentro un altro paio di giochi, introduttivi al gestionale di tipo german, che mi sembra abbiano le medesime caratteristiche:
    - Les Batisseurs du Moyen Age che in italiano uscirà come "I costruttori medievali" (in Francia ha fatto un mega successo tanto da andare esaurito in pochissimo tempo, complice la grande pubblicità fatta sul sito tric trac);
    - Splendor (altro successo in Francia e altra spinta da parte del sito tric trac).
    2 giochi veramente interessanti per ciò che propongono e che vi consiglio caldamente di provare!

    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aggiungo Port Royal (Handler der Karibik), anche se probabilmente le regole sono un pelino più complicate perchè ci sono più carte con effetti "speciali".

      Elimina
  10. MI accodo ai sostenitori del gioco, ma soprattutto a quelli che avrebbero voluto o una mappa più grande.......o una scatola più piccola....

    RispondiElimina
  11. Paragonato a King of Siam che non ho ancora giocato come lo ponete?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no, proprio due piani diversi un tutto e per tutto. 8ME è un introduttivo, semplice, con una certa fortuna, mezz'ora massimo. Lo giochi con una certa leggerezza. KoS è sui 60 minuti, discretamente impegnativo, anche se le regole sono semplici. La versione 2vs2 poi è una chicca.

      Elimina
  12. Non capisco, solitamente sono uno "di bocca buona", questa volta invece DEVO dire la mia, io lo avrei chiamato 8 MINUTI PER UN IMPROPERIO, perché in 8 minuti non sono riuscito a trovare una parola sufficientemente ingiuriosa per descriverlo. Senza alcuna cattiveria, peggior gioco provato al Play 2014. Scusate la franchezza, ma quando ci vuole, ci vuole. Condivido in buona parte quanto scritto dall'anonimo Bastian Contrario.

    Grazie a fantastico lavoro che fate, vi leggo spesso e più che volentieri!

    RispondiElimina
  13. Giocato ieri sera, mi ha lasciato perplesso...
    La partita è stata piacevole, nonostante ci fosse la sensazione che molte scelte fossero obbligate, ma alla fine non è rimasta granché voglia di rigiocarci.

    RispondiElimina
  14. Provato e comprato al Lucca Comics. Un gioco semplice nelle regole ma complesso da giocare, nel senso che lascia spazio a molte e diverse strategie e non è affatto banale. Unica pecca, un tabellone davvero piccolo e senza segna punti.

    RispondiElimina
  15. Provato in due giocatori, durata della partita circa 10 minuti. Semplicissimo da giocare (probabilmente è proprio il suo scopo) ma, come spesso accade ultimamente, dal costo a mio parere sproporzionato. Carino come idea ma non ci ha lasciato la voglia di rigiocarci: troppo leggero :-) :-) :-)

    RispondiElimina
  16. Comprato a Nizza, pagato 18 euro, mappa grande a 2 euro in più d'obbligo, ci gioco quasi tutte le sere con la mia compagna e ci piace davvero molto; veloce, semplice ma mai banale. Ottimo!

    RispondiElimina
  17. Personalmente, trovo che acquisti punti partita dopo partita (anche tra giocatori piuttosto esperti: è un ottimo tappabuchi). Relativamente profondo, parecchio tattico ma tutt'altro che privo di strategia, sia per le scelte territoriali che per la gestione delle monete. Devo dire che mi piace.

    RispondiElimina