giovedì 31 maggio 2012

Ora et labora - prova su strada.

scritto da polloviparo.

Oggi vi voglio parlare di Ora et labora ultimo gioco di Uwe Rosenberg, presentato in occasione di Essen 2011 (ne avevamo già parlato in un'anteprima qui, quando il gioco era ancora sotto forma di prototipo).
Diamo un’occhiata alla produzione precedente di questo autore:
Partirei sicuramente con “Agricola”, titolo che gli ha permesso di salire sul podio della classifica di BGG, andando ad occupare il gradino più alto, continuerei con “Le Havre” altro titolo molto apprezzato, per passare poi a “At the gates” of Loyang” e al meno apprezzato Merkator.
L’Autore ha firmato anche titoli più leggeri quali ad esempio Bonhanza e giochi da due come Babel (gioco particolarmente cattivo capace di solleticare i nervi di mia moglie).
La sua produzione in linea di massima è comunque caratterizzata da un filo conduttore comune a tutti i titoli ossia la “fredda matematica”.
I suoi giochi sono estremamente deterministici, l’alea assente o comunque ridotta ai minimi termini. Nell’arco della partita sono necessari molti calcoli su cosa sia meglio fare per “produrre” di più, ma soprattutto quello che serve.
Ecco perché a molti giocatori, specie agli amanti del genere American e dei dadi, viene la pellagra al solo sentir nominare il suo nome.

mercoledì 30 maggio 2012

Report - Giornata Mondiale del Gioco 2012


Scritto da Chrys.

Ok.. per fare una cosa equa dovrei fare un report quantomeno di tutta Italia, ma non avendo ancora il superpotere dell'obiquità mi limiterò a dirvi di quello che ho visto io nella mia bella città (Torino).

Immagino che molti lettori siano in qualche forma incappati nelle iniziative locali: se volete raccontarci le vostre impressioni o anche solo cosa organizzava la vostra città non esitate a scrivere nei commenti. ^__^

In sintesi a torino il tutto era concentrato sotto i portici di via roma (spazio riservato alle varie associazioni torinesi, tra cui Gioca Torino dove ho dato una mano come dimostratore), e numerosi stand in varie piazze (Piazza Castello e Piazza Carlo Alberto). Sotto i portici, per via delle associazioni, c'erano le attività ludiche più mirate al nostro hobby: boardgames, giochi di miniature e giochi di ruolo.

Recensione - Rapa Nui

scritta da Faustoxx


Ci mancava Yucata.de, il noto sito di boardgame online, per suggerire l'acquisto di nuovi giochi, ad un acquirente compulsivo come il sottoscritto !!!
Tra le uscite dello scorso Essen, avevo notato, ma tralasciato, Rapa Nui di Klaus Jurgen Wrede, l'autore di Carcassonne e pubblicato dalla Kosmos. Un po' perchè è un gioco di carte (per 2-4 giocatori, tempo a partita 40 minuti circa, indipendente dalla lingua) e personalmente preferisco i giochi con plancia e perchè il regolamento era solamente in tedesco, lingua per me ostica. 
Da qualche settimana è disponibile online su Yucata ed è stata l'occasione per provarlo. Come in tante occasioni è stato subito un colpo di fulmine e dopo una settimana di partite virtuali, ho deciso di acquistare una copia fisica del gioco e scrivo questo articolo per condividere con voi le mie impressioni. 
Rapa Nui è un gioco di carte che abbina meccaniche di drafting e di maggioranza facendone un piccolo esempio di eleganza e profondità, pur rimanendo in tempi ristretti per poterlo considerare un filler.
In questo gioco, ricopriremo il ruolo di capi villaggio in competizione per ottenere il maggior numero di punti gloria, erigendo Moai, utilizzando i sacerdoti e immagazzinando i beni più preziosi da offrire sull'altare dei sacrifici.

martedì 29 maggio 2012

Sheepland - Anteprima giocata

Scritta da Chrys.

Oggi parliamo di Sheepland (2-4 giocatori, di Daniele Tascini e Simone Luciani) il prossimo gioco originale edito dalla Cranio Creations. Si tratta di un gioco che si presenta temporalmente come un filler (dura 30 minuti) ma che presenta comunque dei risvolti strategici interessanti.

Ho avuto modo di fare una partita a questo gioco alcuni mesi fa quando andai all'appuntamento annuale di IdeaG dove lo giocai assieme ai due autori e ad un altro ragazzo, ancora prima che Cranio Creation decidesse di farne un loro titolo (probabilmente anche loro lo provarono e puntarono proprio in quella sede). 

Per questo motivo oggi parliamo di "anteprima giocata"... pur non essendo in commercio, avendolo già giocato posso anche darvi le mie prime impressioni che però si basano su una sola partita (normalmente quando parliamo di recensione abbiamo ben parecchie partite alle spalle).

lunedì 28 maggio 2012

[Facce da gioco] Il compulsivo

scritto da Fabio (Pinco11)

Spesso, parlando del gioco da tavolo, sottolineo l'importanza, nelle dinamiche delle partite, del più importante dei componenti, ossia le persone che stanno intorno al tavolo e della loro capacità, volontà o desiderio di stare insieme per divertirsi. A volte mi è capitato di girare la macchina da ripresa verso l'esterno, parlando di qualche gruppo di giocatori (a proposito: se qualche gruppo volesse concordare un articolo su di se, mi contatti!), ma quello che ho spesso notato è che, pur cambiando luogo geografico, compagnie e composizioni dei gruppi, certe figure tendono a ripetersi, quasi fossero 'maschere' popolari pronte ad essere indossate, come nel teatro antico, dai singoli intervenuti alla serata.
Mi è capitato anche di leggere brevi articoli nei quali, con toni più o meno scherzosi, si cercava di costruire un piccolo 'bestiario' dei gamers, identificandone alcune figure ed ho pensato di prendere da ciò spunto per alcuni (o magari solo questo ...) articoli sul tema. 
Come partenza ho identificato la figura del compratore compulsivo (come da definizione Treccani: impulso, comportamento, atto e sim., che viene eseguito da un soggetto in modo macchinale e infrenabile), ossia di quel giocatore che letteralmente non resiste all'impulso, trovandosi davanti ad un gioco da tavolo che per qualche motivo lo affascina (e vi assicuro che spesso i requisiti minimi sono davvero ... beh, minimi) di acquistarlo subito, senza pensare alla possibilità reale, in futuro, di utilizzarlo.

domenica 27 maggio 2012

Libertalia - qualche immagine extra

scritto da Fabio (Pinco11)

Visto l'interesse suscitato dalle anticipazioni su Libertalia, il titolo in lavorazione per la Asterion in uscita per Essen 2012 ideato da Paolo Mori (ricordo che si tratta dello stesso gioco sino a poco tempo fa programmato per l'uscita con il nome provvisorio di Damascus), avendo ricevuto alcune immagini relative al work in progress della grafica, ho pensato di proporvele, tenendovi così aggiornati sugli sviluppi.

Direi che le illustrazioni saranno sicuramente uno dei punti forti di questa produzione, visto che il tratto risulta molto curato ed attinente al tema di fondo prescelto !!!

sabato 26 maggio 2012

[nonsolograndi] Recensione - Caccia al fantasma

scritto da Fabio (Pinco11)

E' edito dalla Clementoni il titolo (per 2-4 giocatori dai 5 anni in su, con tempo medio a partita di un quarto d'ora) del quale ci occupiamo oggi, ossia Caccia al fantasma, ideato da Francesco Berardi ed illustrato da Pietro Albani. L'ambientazione è di quelle classiche, con un mix tra Ghostbusters e Sherlock Holmes, visto che i giocatori sono chiamati a mettersi nei panni di altrettanti investigatori, impegnati  a scovare diversi tipi di fantasma all'interno del castello che fa da ambientazione della loro ricerca.
Si tratta di un gioco adatto essenzialmente ad un pubblico di bambini, che stimola il colpo d'occhio e la capacità di discriminare figure intere vedendone alcuni dettagli, dotato di una componentistica relativamente ricca.

venerdì 25 maggio 2012

Giornata Mondiale del Gioco 2012 - Giochi Giganti

Scritto da Chrys.

La Hasbro ha deciso di sfruttare questa data per spingere i suoi prodotti... essendo un gamer ormai scafato con i miei 12 anni di pedigree ammetto di non essere particolarmente interessato ai grandi classici Hasbro (che da noi in Italia rubano fin troppo spazio a giochi decisamente più interessanti, anche per le fasce più giovani) ma al contempo sono affascinato dalle edizioni dimostrative XXL dei giochi (il fascino di poter finire schiacciati da un meeple di Carcassonne non ha prezzo  ^__^).


Essen 2012 - Le anticipazioni (III)

scritto da Fabio (Pinco11)

Credo che uno degli effetti prodotti dalla fiera dello scorso anno, nella quale (oramai è abbastanza chiaro) molte case si sono presentate con tirature ridotte dei propri titoli, con il preciso obiettivo di verificarne l'accoglienza prima di stamparne un maggior quantitativo di copie, sia quello che quest'anno tutti (o almeno molti) sembrano essersi mossi con un minimo di anticipo, per cui stanno girando un pò più comunicati del solito riguardo a ciò che ci attende per l'autunno. Proseguiamo quindi nella nostra piccola carrellata.

Homoludicus

Gli spagnoli, che lo scorso anno avevano interessato gli appassionati (ma forse non colpito del tutto il segno) con MIL, quest'anno sembrano avere tra le mani un potenziale buon successo, perchè del loro Crusoe, ideato dal loro connazionale Alberto Corral, si sta parlando da un pò di tempo nel sommesso tam tam di internet. 

giovedì 24 maggio 2012

TableTop - Tsuro, Zombie Dice, Ticket to Ride, Get Bit!

Scritto da Chrys.

Torniamo a parlare di TableTop, il canale video creato da Wil Weathon e prodotto dalla poliedrica Felicia Day (della cui esistenza ringrazio gli Dei almeno 2 volte a settimana e sempre per motivi diversi ^__^).


Per chi si fosse perso di cosa si tratta rimando al nostro primo articolo (va come sono pigro la domenica!).

Devo dire che anche se sono giochi che già conoscevo vedere Wil ed i suoi ospiti giocare resta sempre uno spettacolo divertente e piacevole. ^__^

mercoledì 23 maggio 2012

[Prova su strada] Lords of Waterdeep


scritto da Chrys

Ho comprato Lords of Waterdeep (2-5 giocatori) un mesetto fa anche se ammetto che a primo acchito mi convinceva poco: un po' perchè non mi fido tanto dei giochi tratti da ambientazioni famose (temo l'effetto 'punto sul nome e me ne lavo le mani del resto'), un po' perchè non sembrava avere grandi innovazioni di meccanica ed anche perchè la Wizard of the Coast non è un marchio così rinomato (so che mi attirerò qualche occhiataccia ma personalmente trovo i loro dungeon crawler - Drizzt, Castle Ravenloft e compagnia bella - piattini e deludenti).
D'altra parte ho visto nelle settimane sempre commenti entusiasti, ottime recensioni e una media alta di voti su BGG (un bell' 8.0 al momento, ed è al 53° posto nella top 100 globale di BGG) e visto che a differenza di certe persone non ritengo di avere in mano il sapere assoluto, se un gioco che mi sembra poco interessante è amato e apprezzato da una vagonata di gente mi viene il sospetto di essere io ad avere qualche preconcetto... e l'ho quindi comprato.

martedì 22 maggio 2012

Nomination Spiel des Jahres

scritto da Fabio (Pinco11)

Sono uscite ieri le attese nomination per il premio Spiel des Jahres e dico subito che, come spesso è accaduto nella storia del concorso, molti dei titoli indicati, sia di quelli che sono entrati nelle due terne dei potenziali vincitori, sia di quelli nelle liste dei consigliati (nelle due categorie, ossia 'base' e 'per esperti') lasciano diverse perplessità (non parliamo poi di chi è rimasto fuori).
Non posso quindi, per giustificare il fatto che nel mio 'toto-Spiel' (ossia nelle mie previsioni, che avevo formalizzato in un articolo di poco tempo fa) ci ho preso solo 'parzialmente', che rifugiarmi dietro il più tradizionale 'tanto le giurie fanno quello che gli pare e spesso a capocchia'. In questo caso però, onestamente, lo penso anche più di altre volte !

Vabbè, prima dei discorsi, ecco le liste!!! Per prima abbiamo quella con le terne dei titoli che concorreranno per il premio finale ed a seguire, per ciascuna delle due categorie, l'elenco dei giochi che, pur ritenuti meritevoli di attenzione, non sono riusciti ad entrare nella terna dei concorrenti al premio (che saranno comunicati il 9 luglio prossimo venturo). Cliccando sui nomi dei titoli (ove attivi con link) potrete accedere alle nostre recensioni su di essi!

lunedì 21 maggio 2012

27 Maggio - Giornata Mondiale del Gioco

Scritto da Chrys.

A partire dal 1999, nel mese di maggio, si celebra in tutto il mondo la GIORNATA MONDIALE DEL GIOCO promossa dall’Associazione Internazionale delle Ludoteche (ITLA) che ne ha fissato ufficialmente lo svolgimento quest'anno per il 27 maggio. L'iniziativa intende riaffermare il diritto al gioco sancito dalla Convenzione Internazionale sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza ed è finalizzata a ribadire l'importanza del gioco. 

In Italia aderiscono all'evento,a livello nazionale, il Centro Internazionale Ludoteche (CIL), l’Associazione Italiana dei Ludobus e delle Ludoteche (ALI) e l’Associazione Nazionale delle Città in gioco (GioNa), oltre naturalmente ad una grande quantità di comuni, enti e associazioni locali.

Anteprima - Abaddon

Scritto da Fabio (Pinco11)

Richard Borg è uno degli autori decisamente più famosi che ci sono in giro, soprattutto per gli amanti dei giochi di guerra (non necessariamente e non solo dei più accaniti), in quanto autore, tra gli altri, di titoli come il sistema Command and Colors, Memoir 44 o Battlelore, per cui le sue uscite sono sempre accolte con un certo interesse.
Stavolta è la Toy Vault inc. ad essersi assicurata le prestazioni di questa icona del wargaming ed il risultato è Abaddon, titolo per 2-4 giocatori dai 14 anni in su (ma qui dico subito che mi sembra l'età sia indicata un attimo per eccesso), con partite intorno ai tre quarti d'ora (tra i materiali ci sono carte, che contengono testo in lingua inglese), nel quale diverse fazioni di umani sono catapultate in un misterioso pianeta (quello che dà il nome al gioco) già dimora di qualche civiltà aliena ora scomparsa, per entrare tra loro in lotta alla ricerca di mitici cristalli di energia futuristica. 
Le dinamiche sono quelle tipiche dei giochi di guerra, ma piuttosto semplificate, in modo tale da poter essere proposte ad un pubblico relativamente ampio.

domenica 20 maggio 2012

Small World Realms

Scritto da Chrys

Questa espansione per Small World (2-5 giocatori) consiste in un box contenente una gran quantità di tasselli geomorfici incastrabili dalla forma simile ad un ingranaggio che permettono di creare mappe sempre diverse per le vostre sfide a Small World. 

Nella scatola di Small World: Realms sono presenti 26 tessere terreno ciascuna contenente 2-3 territori differenti; le tessere presentano da un lato territori dell'edizione base e dal'altro i territori di Smallworld Underground, e sono pertanto compatibili con entrambi i set. 

Nella scatola sono anche presenti 22 altre tessere varie tra montagne, picchi (nuove montagne più alte con livello/difesa due) e burroni abissali, ciascuno delle dimensioni di 1/3 di tessera, che permettono ulteriori personalizzazioni della plancia.

sabato 19 maggio 2012

Anteprima - Ace of spies

scritto da Iziosbiribizio

Il gioco di cui vi parleremo oggi fa parte della ormai sempre più numerosa famiglia dei nati grazie a kickstarter.
Ace of spies, ideato da Michael Fox e Mark Rivera, è un filler molto rapido da circa 30 minuti, in cui da 2 a 5 giocatori si contenderanno il titolo di Asso fra le spie in circolazione. Per ricevere l'ambito riconoscimento i giocatori dovranno completare più missioni degli altri, collezionando strumenti, reclutando agenti, perlustrando luoghi e raccogliendo informazioni.

venerdì 18 maggio 2012

Essen 2012 le anticipazioni : la Alderac

Scritto da Fabio (Pinco11)

Andiamo oggi oltreoceano ad occuparci del manifesto delle novità previste per l'autunno da parte della Alderac Entertainment Group, editore che negli ultimi anni si è fatto sempre più attivo nel settore dei giochi da tavolo e che sembra ora voler compiere un deciso ingresso anche nell'ambito degli eurogames più tradizionali.
L'editore, che non a caso viene dal mondo dei gdr, ha quindi creato ex novo una ambientazione apposita per il suoi nuovi titoli, delineando l'esistenza di una ipotetica città stato di Tempest. Per ora il progetto è in fase di costruzione, ma dalle prime immagini la concepisco come una realtà sei - settecentesca, con un occhiolino strizzato alla nostra Venezia.

giovedì 17 maggio 2012

Recensione - Cold War: CIA vs KGB

Recensione - Cold War: CIA vs KGB di Nero79

Una delle mosse preferite della Fantasy Flight sembra essere proprio quella di riproporre vecchi titoli in una veste più compatta ed economica (come successo per esempio per Hey, That's my Fish!). Eccomi qui quindi a recensire questo Cold War: CIA vs KGB, gioco del 2007 per due giocatori di Sébastien Gigadaut e David Rakoto che è uscito da poco in una versione riveduta e corretta (ma mica poi tanto).
Il gioco ci riporta indietro ai tempi della guerra fredda tra l'Unione Sovietica e gli Stati Uniti. I giocatori nei panni delle due superpotenze cercheranno di influenzare una serie di territori ed eventi caldi del periodo, giocando segretamente uno dei loro agenti e sfruttando carte di diverse "fazioni" con poteri speciali e valori in grado di portare l'ago della bilancia dalla loro parte. Nell'eterna lotta tra capitalismo e comunismo, chi riuscirà ad avere la meglio?

mercoledì 16 maggio 2012

Anteprima - Fleet

scritto da Izosbiribizio

Come avevamo detto qualche tempo fa, il 2012 si è rivelato davvero l'anno dei giochi di carte. E di kickstarter! Sono sempre di più infatti i giochi che provengono da questo sito. Fleet è uno di questi (per 2-4 giocatori, partite da mezz'ora in su, con testo in lingua, edito da Gryphon Games).
Il gioco si svolge in Canada, precisamente a Nunavut, dove c'è una baia inaccessibile dell'oceano Artico. Proprio questo ha fatto si che rimanesse protetta dalla mano dell'uomo, perlomeno fino alla scoperta di una piccola insenatura. Un villagio, antico e remoto che dava su questa spiaggia, è stato letteralmente inondato... da costruttori di barche! Infatti Ridback Bay, così si chiama la baia non più segreta, è toccata dalle acque di entrambi gli oceani, presentando una fauna marina di incredibile varietà e dimensione, attirando i pescatori di tutto il mondo. E, ogni buon pescatore, ha bisogno di una buona barca.
Fleet, ideato da Ben Pinchback e Matt Riddle, porterà da 2 a 4 giocatori a competere tra loro acquistando licenze, mettendo in mare navi e pescando pesce. Chi totalizzerà a fine partita il maggior numero di punti vittoria, sarà il vincitore.

martedì 15 maggio 2012

Alta Tensione / Power Grid - The Robots

Scritto da Chrys

Ad oggi Alta Tensione (aka Funkenshlak o Power Grid) è forse il capolavoro indiscusso di Friedman Friese, che diciamocelo... sforna febbrilmente giochi nuovi ma comunque munge la sua "mucca elettrica" almeno una volta l'anno con l'immancabile espansione.

Il gioco è sicuramente molto conosciuto quindi non mi dilungo in spiegazioni (e se non lo conoscete potete leggervi la nostra recensione con video tutorial di qualche mese fa). Alta tensione è effettivamente un ottimo gioco, ma sebbene ufficialmente giocabile in 2-6 giocatori perde decisamente molto se affrontato in 2 ed anche in 3 non brilla.

Per ovviare a questo (perchè Friese ci vuole bene e deve comunque pagarsi l'affitto) è uscito The Robots, una aespansione per Alta Tensione che si cimenta nel curioso compito di aggiungere al tavolo dei giocatori virtuali caratterizzati da una propria personalità e comportamenti distintivi. Questo permetterebbe quindi, sulla carta, di giocare in quanti si vuole indipendentemente dal numero di giocatori umani. Sarà Vero?


lunedì 14 maggio 2012

Essen 2012: le anticipazioni (II)

scritto da Fabio (Pinco11)

In questo periodo di semiletargo, ravvivato da qualche uscita americana e dai vari progetti che impazzano su Kickstarter, l'editoria tradizionale si dedica ad iniziare ad annunciare le novità previste in uscita per questo ottobre. I tempi di produzione richiedono infatti di mettersi all'opera attivamente già di questi tempi, per cui i comunicati si rivelano spesso attendibili: eccoci quindi al secondo appuntamento dedicato a chi non sa aspettare ;)

White Goblin

L'editore olandese è negli ultimi anni attivissimo e molto attento anche a livello di comunicazione. Già ai primi di maggio sappiamo quindi quali saranno i due teorici titoli di punta, ossia Expedition : Congo River 1884 e Richelieu. 

domenica 13 maggio 2012

GiocaPerugia: 26-27 Maggio 2012

Scritto da Chrys

Verso fine mese si terrà a Perugia la prima edizione di una fiera dedicata al gioco (mi fa piacere vedere che le fiere si stanno moltiplicando in questi anni sintomo di un allargamento sia dell'interesse generale che della base utente).

GiocaPerugia si terrà al 26-27 Maggio ed avrà un collocazione curiosa, in quanto si svolgerà presso la Città del Divertimento di Perugia (sito ufficiale) che altro non è se non un parco divertimenti con varie attrazioni (treno, forte indiano, castello, rettilario, ponte sospeso, piccolo zoo, ecc.) e giostre.

sabato 12 maggio 2012

Anticipazioni: Libertalia di Paolo Mori dalla Asterion

scritto da Fabio (Pinco11)

Che la Asterion, giovane ma molto attivo editore italiano, avesse in lavorazione un nuovo gioco ideato da Paolo Mori si sapeva da tempo, (ne avevamo parlato in questa preview) ma il tutto era ancora nella fase di playtesting, con grafiche da prototipo e con il titolo provvisorio di Damascus.

Ora è stato compiuto il grande passo, con un annuncio ufficiale, che parla di Libertalia, titolo per 2-6 giocatori, da 14 anni in su (durata sotto all'ora), che sarà coprodotto da Asterion e Asmodee in edizione multilingua (italiano, francese, inglese, olandese, spagnolo e tedesco ed in uscita nel pre-Essen (si parla di settembre 2012).

venerdì 11 maggio 2012

Medioevo Universalis - Due chiacchiere con l'Autore

Intervista a Veldriss a cura di polloviparo.


Non ne conosco precisamente il motivo, ma mi ha sempre affascinato il periodo storico del medioevo. Fra i miei romanzi preferiti “Pilastri della terra” e “Mondo senza fine” di Ken Follett, la “Cattedrale del Mare” di Ildefonso Falcones e “Il Signore di Barcellona” di José Llorens.
Questa mia passione si riflette oltre che nella lettura, nell’apprezzare produzioni cinematografiche ambientate in questo periodo storico e nella ricerca di giochi da tavolo che ne condividono il contesto.
Ora per i primi due romanzi succitati, esiste la trasposizione ludica, ma seppur parliamo di giochi gestionali ben fatti, la mia ricerca punta ad un qualcosa di diverso.

giovedì 10 maggio 2012

Sherlock - Recensione

Scritta da Chrys.

La Ghenos Games ha deciso di diversificare la sua linea editoriale (proncipalmente basata su titoli sportivi, ad eccezione del recente Lupin the3rd) con alcuni titoli leggeri di carte della Ilopeli: Antartik, Jurassik e Sherlock.

Sherlock (di Arnaud Urbon) è un gioco per 1-5 giocatori, giocabile sia in modalità competitiva che cooperativa, della durata di circa 15-20 minuti
Si presenta quindi chiaramente come un filler ma pur nella semplicità delle regole, il gioco parte dalle meccaniche del memory rivedendole, risulta un giochino molto piacevole.

mercoledì 9 maggio 2012

Anteprima - Rune Age: Oath and Anvil Expansion

Anteprima di Nero79

Tempo fa avevo parlato di Rune Age, un deck building di Corey Konieczka in cui i giocatori interpretavano una di quattro diverse razze del mondo di Terrinoth (Descent, Runebound, Rune Wars...), miglioravano il loro mazzo iniziale e cercavano di completare lo scenario previsto o di massacrarsi a vicenda. Una delle critiche che avevo mosso al gioco era proprio il numero limitato di carte che sicuramente non prometteva una grande longevità.

Fantasy Flight come era prevedibile annuncia a breve distanza dall'uscita del gioco base, l'espansione Oath and Anvil che promette di aggiungere nuova carne al fuoco per tutti quelli a cui il gioco base è piaciuto ma che vogliono ora qualcosa di più.

martedì 8 maggio 2012

Games for a Change - Il gioco come mezzo per trasmettere lezioni storiche e morali

Scritto da Chrys

Caspiterina che titolone serio (ma non è farina del mio sacco)! Sperando di non tediarvi oggi parliamo di qualcosa di "serio" (^__^), ovvero di un intervento di Brenda Brathwaite in una conferenza del TED nel quale parla di un percorso che sta seguendo per usare le meccaniche del gioco da tavolo per trasmettere lezioni morali o storiche in modo efficace... giusto perchè mi sembra giusto parlarne quando al nostro hobby si da un po' di flavour accademico. Spendo a seguire due parole per parlarvi del TED e della signora che parla nel video... se vi frega nulla passate pure oltre.  ;)

lunedì 7 maggio 2012

Anteprima - Seasons

scritto da Fabio (Pinco11)

Lentamente in questo periodo cominiciano a farsi strada, tra i numerosi titoli che sono annunciati mano a mano, i potenziali pigliatutto della prossima Essen, i quali emergono in qualche modo dal tam tam di internet, diffuso a volte da abili mosse delle case editrici, altre dall'entusiasmo dei beta testers i quali lasciano trapelare il loro gradimento per i titoli loro sottoposti.
Uno dei giochi dei quali si sta parlando in genere bene è quello di cui ci occupiamo oggi, ossia Seasons, edito da Libellud, ideato da Regis Bonnesse ed illustrato da Naiade (per 2-4 persone, tempo a partita intorno ai 60 minuti, dipendente dalla lingua, in quanto contiene abbondante testo sulle 50 carte), nel quale i partecipanti ricopriranno il ruolo di altrettanti maghi (uau ... novità!!) in competizione tra loro nella mistica foresta di Argos, per acquisire, al termine di tre anni (impegnativo!!!) di incantesimi, il titolo di Arcimago di Xidit.
Il gioco propone un mix di varie dinamiche, ma è fortemente incentrato sull'uso di carte: quanto al pubblico l'età indicata è dai 14 anni in su per cui, pur non apparendo eccessivamente complesso, non è nello stesso tempo un titolo del tutto 'per famiglie'.

domenica 6 maggio 2012

Ticket to Hell - Parte II

Scritto da Chrys.

In questa domenica di calma vi presentiamo la seconda parte dalla vignetta sui giochi da tavolo a tema ferroviario (chi si è perso la prima parte la trova cliccando qui).

Chi volesse saperne qualcsa in più sull'autore trova mille informazioni nell'articolo precedente quindi non sprecherò parole.


sabato 5 maggio 2012

Dadi artigianali su Kickstarter

Scritto da Fabio (Pinco11)

Periodicamente tengo sott'occhio i progetti legati ai giochi da tavolo che su Kickstarter raggiungono il tetto di offerte richieste per la produzione, per vedere se tra di essi ci possa essere qualcosa di interessante per i nostri lettori: in questo caso direi che il tema è pertinente solo in modo marginale, ma il successo ottenuto da questa raccolta è tale da fargli meritare (?) un articoletto a se.


Il prodotto offerto tramite il più noto strumento di crowdfunding consiste stavolta semplicemente in dadi (a sei facce, standard) in legno, fatti a mano. L'ideatore del progetto, Charlie Brumfield, ha avuto la pensata di rivolgersi al pubblico proponendo l'invio di un set di quattro dadi a fronte del pagamento di 22 dollari (nonchè, di seguito, una serie di ulteriori opzioni, a prezzi variabili, ma il prezzo base per i dadi è quello che ho indicato) e prevedeva di dare il via alla 'produzione' una volta incassati almeno 300 dollari.

venerdì 4 maggio 2012

Accessori per il giocatore perfetto ..

scritto da Fabio (Pinco11)

Muovendomi per internet mi sono imbattuto in un sito che rientra a tutti gli effetti tra le 'curiosità per baordgamers' e voglio con questo articolo condividerne i contenuti, pur consapevole del fatto che, ai prezzi che propone, quantomeno per i loro pezzi forti, dubito che qualcuno vi ordinerà qualcosa.
Il sito in questione, americano, è Geek Chic e propone una serie di accessori per il gioco da tavolo dedicati ad un pubblico 'chic', ossia a persone che vogliono spendere 'qualcosa di più' per avere le migliori condizioni per il proprio hobby preferito.

Il pezzo forte della casa consiste nell'offerta di tavoli da gioco in legno: si tratta di tavoli che nascondono al loro interno diversi vani nascosti, i quali possono ospitare i pezzi di partite ai vostri giochi preferiti, in modo tale da poter interrompere il match in qualsiasi momento e riprenderlo in seguito, il tutto potendo nel frattempo utilizzare il tavolo normalmente.

giovedì 3 maggio 2012

Recensione - Kingdom of Solomon

scritto da Faustoxx

Tra le proposte che la fucina di Kickstarter sforna a ritmi frenetici, mi aveva colpito quella di Kingdom of Solomon di Philip duBarry (per 2-4 giocatori, tempo a partita da 60 minuti in su, con testo in lingua inglese), prodotto dalla Minion Games (quelli di The Manhattan Project). Mi aveva colpito l'ambientazione abbastanza originale e le meccaniche proposte (worker placement e gestione risorse) ed essendo riuscito a procurare una copia l'ho subito proposto al mio gruppo di gioco.

mercoledì 2 maggio 2012

Anteprima - Chicken Caesar

scritto da Iziosbiribizio

Avete mai pensato cosa sarebbe successo se Roma fosse governata dai Galli? E se i galli non fossero quelli di Asterix, ma quelli della fattoria? E se non fosse Roma, ma un pollaio un pò  diverso dagli altri? E se la piantassi con le domande ed iniziassi a parlare seriamente del gioco? 
Chicken Caesar narra la storia di una stia (o gabbia per i polli) molto particolare, infatti mentre nella maggior parte dei casi i galli si limitano a razzolare e cantare all'alba, qui si combatte per la scalata sociale, l'ambizione è sfrenata, tutti vogliono essere immortali. Non letteralemente, infatti se il fattore o la volpe decidono di fare uno spuntino... ma il nome, ciò che conta davvero, rimarrà per sempre nella gloria.

martedì 1 maggio 2012

Ogre - update

scritto da Fabio

Poco tempo fa scrivevo un articolo parlando del progetto della SJG (Steve Jackson Games) di produrre una nuova edizione del loro vecchio titolo Ogre, un wargame ambientato in un universo futuribile.

A distanza di tempo ho risentito parlare di questo gioco e, guarda caso, i propositi di produrlo si sono trasformati in realtà grazie al metodo di finanziamento più in voga in questo periodo, ossia Kickstarter. Come potete vedere la cifra già raccolta, con ancora una quindicina di giorni alla scadenza, è impressionante, perchè si parla di ben 300.000 dollari ! [aggiorno l'articolo dicendo che al 5 maggio è stata raggiunta la cifra di 550.000 dollari !!! e mancano ancora due giorni alla chiusura!]