giovedì 11 ottobre 2012

Anteprima - Room 25

Anteprima - Room 25 di Nero79

In questi giorni la casa editrice francese Matagot (tra i suoi maggiori successi Cyclades e Takenoko) sta divulgando i regolamenti delle sue uscite per Essen. Nel dettaglio la ristampa di River Dragons (Dragon Delta o i Draghi del Mekong) di Roberto Fraga, Kemet un wargame gestionale a tema egizio che spera di bissare il successo di Cyclades e il futuristico Room 25.

Quest'oggi ci occupiamo proprio di Room 25 un gioco semicooperativo per 1-6 giocatori di François Rouzé alla sua prima esperienza come game designer.
Il tema del gioco, ispirato a film di fantascienza come The Cube, Tron e l'Implacabile, trasporta i giocatori in un futuro non troppo lontano mettendoli nei panni di concorrenti di un reality show mortale.


 I concorrenti dovranno esplorare un labirinto di stanze più o meno mortali alla ricerca della Room 25 che, se raggiunta da tutti i concorrenti e rimossa dal labirinto permetterà ai giocatori di fuggire e quindi vincere il gioco. A complicare il tutto il fatto che tra i concorrenti potrebbero essere state infiltrate delle guardie il cui unico scopo è impedire ad ogni costo che i concorrenti vincano (anche tramite eliminazione fisica).

Componenti
Nella scatola troveremo 32 tessere stanza che andranno a comporre il labirinto, 1 plancia turni doppia da 8 e 10 turni da usare a seconda del tipo di partita e del numero di giocatori.
6 tessere ruolo (4 prigionieri e 2 guardie) per l'assegnazione dei ruoli segreti in una particolare modalità.
6 segnalini spostamento per la relativa azione "sposta stanza".
Ogni giocatore ha a disposizione:
1 miniatura in plastica del proprio personaggio (sono tutti cliché ispirati a personaggi dei film di fantascienza)
4 segnalini azione (osservare - muoversi - spingere - spostare)
1 segnalino promemoria
1 segnalino turno
1 carta personaggio

Lo stile delle illustrazioni mi ha ricordato Panic Station (di cui avevo scritto qui), per il resto dalle prime immagini è difficile giudicare ma sembra tutto molto funzionale.

Il gioco
Prima di iniziare bisogna preparare il labirinto (una griglia di 5x5 stanze/tessere coperte) con determinate carte (tra cui la Stanza 25) da posizionare casualmente tra le tessere d'angolo. Tutti i giocatori partono dalla stanza centrale.
I 4 concorrenti al centro del labirinto
Come indizio prima del primo turno ogni giocatore guarda segretamente una delle stanze adiacenti alla stanza centrale. Si procede quindi a giocare 8 o 10 turni a seconda della modalità di gioco scelta.
Ogni turno è suddiviso in 3 fasi:
a) Programmazione
I 6 fortunati concorrenti. Ne riconoscete qualcuno?
Contemporaneamente ogni giocatore sceglie due azioni (tra le 4 a disposizione) e le posiziona segretamente sulla sua carta personaggio una sull'altra. L'ordine è importante in quanto quella più in alto dovrà essere svolta prima dell'altra. Se si sceglierà di svolgere una sola azione si potrà decidere quando effettuarla.

b) Risoluzione Azioni
A turno ogni giocatore a partire dal primo esegue la prima azione programmata (anche se dannosa per il giocatore stesso). Se un'azione non si può eseguire viene persa. Quindi sempre secondo l'ordine di turno, ogni giocatore esegue la sua seconda azione programmata.

c) Conto alla rovescia
Ogni giocatore recupera i propri segnalini azione, il giocatore alla sinistra del primo giocatore nel turno precedente diventa il nuovo primo giocatore (si sistemano a dovere i segnalini turno sulla plancia segnaturno ad indicare l'ordine di gioco).

Si procederà così fino allo scadere dei turni previsti (in questo caso tutti i giocatori, tranne le guardie nella modalità apposita perdono) o fino a che tutti i prigionieri raggiungono la stanza 25 e la spostano fuori dal labirinto (in questo caso tutti i prigionieri vincono).

Le azioni selezionabili nella fase di programmazione sono 4:
1 - osserva stanza
Il giocatore guarda segretamente una stanza adiacente a quella in cui si trova, quindi la riposiziona coperta al suo posto. Se vuole può indicare agli altri giocatori il livello di pericolosità della stanza, ma non può assolutamente mostrare o dire il nome della stanza agli altri.

2 - muoviti in una stanza
Il giocatore può spostarsi in una stanza adiacente a quella in cui si trova. La stanza viene rivelata e resta visibile per il resto della partita. Gli effetti della stanza sul giocatore si risolvono immediatamente.

3 - spingi compagno
Il giocatore che si trova nella stessa stanza di uno o più altri giocatori può spingere uno dei "compagni" in una stanza adiacente.  La stanza viene rivelata e resta visibile per il resto della partita. Gli effetti della stanza sul giocatore spinto si risolvono immediatamente.  

4 - sposta stanza
Con un meccanismo simile a quello del Labirinto Magico, il giocatore può spostare un'intera fila o colonna che includa la stanza in cui si trova di uno spazio in una direzione (verticalmente o orizzontalmente). Tutti i giocatori restano nella stanza in cui si trovano e subiscono lo spostamento passivamente. La stanza che uscirà dal labirinto viene posizionata nello spazio vuoto appena creato sul lato opposto allo spostamento.
Non è possibile spostare la fila/colonna che contiene la stanza centrale.

Ogni giocatore ha un segnalino promemoria che può usare per segnalare una stanza che preferisce non perdere di vista.

Le stanze hanno vari effetti e un codice colore (verde, giallo e rosso) a indicarne la pericolosità.
La stanza delle telecamere. Ci è andata bene... salutiamo gli amici a casa!
Le stanze verdi hanno effetti positivi o ininfluenti per i giocatori, si va dalla stanza vuota in cui non succede nulla, alla stanza delle telecamere che ci permette di guardare segretamente una stanza coperta o la stanza semovente che può prendere il posto di un'altra stanza facendoci spostare con lei.

Le stanze gialle sono pericolose ma non mortali. Ad esempio la prigione che ci blocca finché qualcun'altro in una stanza adiacente non ci libera o la cella frigorifera che limita le azioni eseguibili nella fase di programmazione a una.

le stanze rosse sono mortali, se si finisce in una di queste sono guai grossi. Si va dalla morte istantanea della camera mortale alla passerella sulla cisterna di acido innoqua se si è da soli ma mortale per il primo occupante se un secondo prigioniero la raggiunge.

Le modalità di gioco proposte modificano leggermente questo impianto di gioco base. Si va dal "solitario", modalità ad 1 giocatore in cui si controlleranno quattro prigionieri contemporaneamente, al cooperativo (da 2 a 6 giocatori), in cui si cercherà di raggiungere insieme la Stanza 25 cercando di salvarsi tutti.
Ad aggiungere un po' di pepe la modalità competitiva per 2 o 3 giocatori, quella a squadre per 4/6 giocatori e quella "Sospetto" per 4 giocatori. In modalità competitiva e a Squadre Ogni giocatore controlla una coppia di prigionieri oppure è assegnato ad una squadra e gioca contro gli altri cercando di far fuggire la sua squadra e danneggiare la squadra avversaria.
la modalità più interessante sembra essere quella "Sospetto" nella quale ai giocatori viene assegnato casualmente un ruolo (prigioniero o guardia). I prigionieri cercheranno di scappare come al solito mentre le guardie cercheranno di impedirlo eliminando i prigionieri o facendo scadere il tempo a disposizione.
Ad aumentare la paranoia il fatto che in una partita potrebbero esserci da 0 a 2 guardie e nell'interesse dei giocatori i ruoli risulteranno chiari solo verso la fine.

Grande Giove! 1.21 Gigawaaaats
Impressioni
Il gioco mi sembra molto semplice (persino meno complicato di Panic Station a cui tendo ad associarlo per le caratteristiche/tematiche simili). Si tratta di un gioco cooperativo (con traditore nella modalità Sospetto), di solito mi piacciono poco perché si instaura sempre la dinamica del capogruppo che guida un po' le azioni degli altri ma mi riservo di dargli una chance ad Essen dove spero di provarlo. La presenza del manuale in tedesco sul sito della casa promette forse un'uscita proprio in quel periodo (fine ottobre) per venire incontro al pubblico tedesco.

Se vi attira un memory con un retrogusto Ameritrash sicuramente questo è il gioco che fa per voi, io resto al momento neutrale in attesa di metterci le mani sopra.
 
Happy Hunger Games! And may the odds be ever in your favor. 
(immagino non ci vorrà molto per avere una versione su misura per i fan della serie)


-- Le immagini sono prese da boardgamegeek (postate da Michael Kröhnert e François Rouzétutti i diritti sul gioco appartengono alla casa editrice (Matagot) ed all'Autore. Le immagini e le regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. --

1 commento:

  1. Il gioco mi attiva molto...spero che le 32 tessere stanza regalino longevità al gioco.
    Spero non diventi un Memory a lungo termine.
    Da valutare l'idea di proporre il gioco in diverse modalità : Solitario,cooperativo,competitivo ecc.. non vorrei che per avvicinare piu' gusti al gioco si crei un mischione...
    Da provare senza meno.

    RispondiElimina