venerdì 10 febbraio 2012

Norimberga 2012 e dintorni - i Cranio

Scritto da Fabio (Pinco11)

Continuiamo nella nostra infinita (!?) rassegna di titoli annunziati in uscita: tanto la maggior parte di loro arriverà solo alla prossima Essen! Questa volta la carrellata è assorbita dalle news in casa Cranio.

Cranio Creations

I pazzi ragazzi di Horse Fever non lasciano, anzi ogni anno 'raddoppiano': quasta volta tra le novità proposte per il 2012 troviamo addirittura quattro titoli, che vanno a spaziare tra diversi settori e generi.

Il primo è 1969, un gestionale (!), si avete letto bene, 'gestionale' della Cranio Creations, però c'è il trucco, ossia c'è un autore 'esterno', che è A. Crespi, il quale ha ideato la base del gioco, che è stato poi rifinito dal gruppo 'creativo' della Cranio. Si tratta di un titolo che simula la corsa verso la Luna, il cui raggiungimento, per i più smemorati, è avvenuto proprio nell'anno che dà il nome al prodotto.
I disegni sono stati affidati alla fedele Ghigini ed il design a Lukas Kowal. Il prezzo è già fissato in 44,95 euro e si tratta di un titolo per 2-5 giocatori, da un'oretta a partita.
Già ad Essen era pronta sui tavoli , per quanto ancora incompleta ed in veste di prototipo, una copia del gioco, per cui sono in grado di darvi anche anche la possibilità di dare qualche sguardo ulteriore sul gioco.

Come potete vedere ci saranno un bel tabellone, tessere, cubetti, razzi spaziali ed astronauti ...
Beh, speriamo di non dover comunicare a qualcuno a Houston che abbiamo avuto un problema :)




Il secondo è invece il Pimp my park del quale si parlava da tempo nella casa del teschietto: più di una volta mi han detto che il titolo non era da considerarsi definitivo, ma ora lo rivedo spuntare tra gli annunci del 2012. Qui si va a costruire un parco giochi gestendo (ancora!) dipendenti, costruendo attrazioni e cercando di accontentare i gusti dei vari clienti che visiteranno le proprie strutture, per diventare gli imprenditori ludici di maggior successo di sempre! Gli ideatori sono qui il trio del teschietto, ossia Tucci Sorrentino, Buonfino e Silva , mentre i dettagli grafici sono affidati a Marie Cardouat (l'immagine a lato appartiene al portafoglio disegni della grafica e non al gioco, per ora top secret o giù di lì) ed a Lukas Kowal, il tutto per un prodotto che andrà venduto ai soliti 44.95 euro, che potrà essere utilizzato da 2 a 6 giocatori e che durerà tre quarti d'ora a partita ..

Il terzo titolo annunciato, lo ammetto, mi mette un pò paura. Lo dico perchè Mutatio (addirittura latino il nome!) dalla descrizione sembra l'evoluzione di Dominant Species, perchè il comunicato stampa inglese recita: Create and modify your species to be able to withstand climate change and the most avid organic enemies. You will need to evolve your species in the right direction, make it grow in the environments more favorable to her and fight for survival against the other animal populations of the planet. E' vero che il trio delle ossa facciali si è (a sua volta) evoluto quest'anno verso il gestionale, ma da lì a pensare che possano fare qualcosa di simile al titolo che mi è venuto in mente è del tutto fuori discussione! Del resto leggo che il tempo medio a partita sarà di soli 60 minuti e l'età è un 10+ (e non è richiesta la laurea in biologia come prerequisito), per cui immagino che la descrizione possa essere un pelo fuorviante. Il prezzo qui sarà di 39,95 euro, gli autori sono i tre soliti pazzi ed i grafici il duo Ghigini - Kowal

Chiudo la linea editoriale 2012 della casa italiana (sembrano diventati quasi seri, tra gli accordi di distribuzione con la White Goblin, che a sua volta sforna una sfilza di titoli, e quelli propri, stanno mettendo su un catalogo di rilievo) menzionando un giochillo veloce e di abilità (beh, almeno questo rientra nel loro target abituale), dal nome Flies. A parte che avrà a che fare con lo schiacciare mosche altrui, cercando di far prosperare (!) le proprie e che durerà un quarto d'oretta a partita, poco si sa. L'autore è qui Mago Charlie, al secolo carlo Emanuele Lanzavecchia, il prezzo sarà sotto ai 15 euro, la grafica sarà affidata agli stessi  di Mutatio, ed il gioco sarà consigliato dai 6 anni in su (qui non credo serva nemmeno il diploma, quindi), che potranno giocare da 2 a 4.

-- Stavolta il disclaimer lo faccio alternativo. Le immagini che trovate me le hanno mandate loro della Cranio o comunque loro stessi erano lì quando le scattavo ed hanno apposta aperto la scatola del gioco per farmele fare. Non vedo perchè ora dovrebbero aver qualcosa a che ridire sul fatto che le metta online. Siccome però sono un tipo rispettoso ed aperto, se vogliono che per qualche motivo le tolga, vorrà dire che le metterò offline .. Contenti loro ..

5 commenti:

  1. Tra questi titoli quello che più mi attira è sicuramente Pimp my park.Sembra uno di quei titoli i quali dietro una ambientazione apparentemente scanzonata e semplice si nascone un gioco non banale e delle strategie interessanti.
    Credo che lo terrò d'occhio.Si sa qualcosa di più certo riguardo all'uscita nei negozi?
    Gio'

    RispondiElimina
  2. Mi aggrego con l'Anonimo soprastante: Pimp my park può interessare. Se riesce ad essere un gioco semplice ma accattivante e con la profondità adeguata, potrebbe essere un successo per ogni tipologia di bgamer.
    1969: curioso se possa essere l'incrocio fra un Galaxy Trucker del grande conte Vlaada e il riverito Twilight Struggle...in tono ironico quale il primo o serioso stile il secondo? Stay tuned.
    Sempre grande stima per i nostri cranietti. :)

    RispondiElimina
  3. Grandi! Dei gestionali!!!!

    Il mercato ne aveva sicuramente bisogno, un brand poco sfruttato -.-

    RispondiElimina
  4. Il genere dei gestionali è in assoluto la categoria più caratterizzante, a mio avviso, del genere degli ex 'german games'. Per altro ha vissuto negli ultimi anni una vita davvero interessante, passando dallo 'scambio cubetti' iniziale a risultati spesso sorprendenti, con varie contaminazioni di generi ed una serie di tentativi (che siano riusciti o meno dipende dal gusto personale) di 'svecchiamento' (vedi anche le innovazioni feldiane, ma non solo) e non è scontato sapere come 'girerà' ogni titolo (anni fa era sempre qualcosa - con le dovute varianti - del tipo "compra un terreno, coltivaci il grano, portalo al mugnaio che ti dà la farina, compra il pomodoro e la mozzarella, uniscili in un forno e vendi la pizza per ottenere punti vittoria .."). Poi da lì a dire che è possibile che, di fronte alle decine di titoli giocati, qualcuno cerchi oramai qualcosa di completamente diverso (pensiamola come una crisi di rigetto?), il passo può esser breve ..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti, odor di stantio un poco si sente...anyway, tentativi ne sono stati fatti di rideodorazione, vedi un Dungeon Lord o un Dungeon Petz (guarda caso del nostro conte Vlaada)o quel bg di cui non mi sovviene il nome, ambientato nel mondo circense...speriamo nell'originalità se non nella freschezza delle meccaniche...

      Elimina