venerdì 27 gennaio 2012

[Nonsolograndi] Recensione - Camelot Junior

scritto da Fabio (Pinco11)

Raf Peeters  è un autore specializzato nella ideazione di giochi logici indirizzati principalmente al pubblico dei più piccoli: tra le oltre due dozzine di prodotti di questo tipo ho notato e vi propongo oggi Camelot Junior, edito dalla belga Smartgames (e distribuito da Jumbo e per l'Italia da Red Glove), per uno o più giocatori (si, la modalità base è il solitario) dai 4 anni in su (la scatola dice sino ai classici 99 ..), con tempo medio a partita dai pochi minuti in su, indipendente dalla lingua e fornito di manuale internazionale, con istruzioni anche in italiano.
Si tratta, come accennavo, di un gioco che propone ai più piccoli piccole sfide di logica, intese soprattutto nella chiave dello sviluppo delle capacità di collocazione degli oggetti nello spazio, indirizzato quindi ai bambini tra i 4 e gli 8-9 anni, ma in grado di fornire sorprese anche ai loro genitori ;)


I componenti di gioco

La scatola contiene 11 pezzi in legno, ben rifiniti, otto dei quali rappresentano elementi costruttivi di un ipotetico castello, ossia tre scale e cinque pezzi di torre (due grandi due blocchi e tre grandi un blocco), uno la base e due le figurine della principessa e del cavaliere che la deve raggiungere.
Il tutto è collocato all'interno di una scatola che contiene un inserto in cartone che permette di mettere via comodamente il tutto e sono allegati un manuale monopagina che illustra le regole, oltre ad un libretto che contiene i 48 enigmi (con su di un lato della pagina la sfida e sul restro la soluzione.



Come fa il cavaliere a raggiungere la principessa?

Questa è la domanda che si rivolge in sostanza al giocatore: la pagina della sfida contiene una illustrazione della situazione di partenza, per esempio quella indicata nell'immagine sotto,  con cavaliere e principessa che sono separati da due fossati e la sfida consiste nel comprendere come collocare i pezzi a disposizione (indicati in alto nell'immagine) per conpletare il puzzle. Si deve tenere conto che i trippolini dei personaggi non devono compiere salti, per cui si devono collocare con attenzione scale ed elementi di costruzioni.

Se il quesito di cui sopra vi sembra facile tenete conto che esso appartiene alla linea verde, ossia alle sfide per bambini dai 4 anni: a voi propongo magari la sfida 47, un 'pelo' più complicata. Dicono che questa categoria è dai sette anni in su, ma vi assicuro che non giocatori di tetris adulti fanno fatica: provare per credere! Magari la soluzione ve la metto in fondo all'articolo ..

Divertente?

Il gioco è a mio avviso indicatissimo per l'età dello sviluppo. I componenti di gioco sono in legno, materiale che è in assoluto il mio preferito, con diversi punti di vantaggio sulla plastica ed i pezzi sono piuttosto consistenti, restituendo sensazioni piacevolissime al tatto. L'idea di utilizzare principessa e cavaliere risulta inoltre azzeccata, coinvolgendo tanto i maschi quanto le femmine ed anche i più piccoli (intorno ai tre anni) gradiscono giocarci, magari coadiuvati dai genitori, apprezzando l'aspetto costruttivo, anche senza voler all'inizio risolvere (o capire) gli enigmi. la maggior parte dei pezzi è costruita in modo tale da incastarsi dolcemente (non sono dei lego!) in scanalature, per cui il complesso è tale da risultare più che adeguato a qualsiasi età, senza pericoli (dai tre anni in su, naturalmente).
Quanto alle meccaniche del gioco le sfide sono effettivamente tali per i bambini ma, come accennavo, non è detto che non impegnino anche i più grandi, soprattutto quelle finali, che richiedono di avere se non altro un'idea di massima di come si possano combinare i pezzi. E' chiaro che alla fine il numero complessivo dei componenti non è troppo elevato (una decina), però risolvere tutti gli enigmi porterà via del tempo ed i più piccoli amano, in genere, ripetere le cose che gli riescono, per cui è naturale che il gioco conservi sufficiente longevità. Personalmente lo trovo simpatico, educativo ed adatto anche dai tre anni in su e l'ho spesso, in questa logica, regalato.

Il gioco è disponibile, lo segnalo, per l'acquisto sul negozio online egyp.it a 24.90 euro.

Ah, quasi dimenticavo: avete provato a risolvere la sfida 47 che vi ho proposto poco sopra ? Se si o se avete già mollato, eccovi la soluzione! Ricordate che i pezzi devono rimanere stabilmente in equilibrio ;)



-- Le immagini sono tratte dal manuale del gioco,da BGG  o dal sito della casa produttrice (Smartgames / Jumbo) alla quale appartengono tutti i diritti sul gioco. Le immagini e regole sono state riprodotte ritenendo che la cosa possa rappresentare una gradita forma di presentazione del gioco. --

1 commento:

  1. bello!! ho solo 18 anni ma se avessi un figlio glielo comprerei subito. l'idea è carinissima!

    RispondiElimina