martedì 23 gennaio 2018

IDEAG 2018 - Seminari gratuiti e info sull'evento

Scritto da Chrys.

Come ogni anno sta per avvenire il 14° evento nazionale di IDEAG (27-28 gennaio)... il primo e il più grande incontro italiano di autori di giochi da tavolo, capofila di una serie di appuntamenti che si tengono in varie città d’Italia nel corso dell’anno. 

L’appuntamento è nato nel 2005 a Piossasco (in provincia di Torino), e negli anni è cresciuto fino a superare quest'anno i 120 autori iscritti (tra cui praticamente tutti i più affermati autori italiani) e ben 23 editori presenti... l'evento è divenuto così importante da attirare anche editori internazionali molto grossi, come CMON e Wizkids.

L'evento è aperto e gratuito per tutti i giocatori/playtester che vogliono passare a provare giochi in anteprima o a incontrare i loro auori preferiti (quest'anno sarà presente anche Eric Lang, autore di Blood Rage, Star Wars LCG, Rising Sun e molto altro). Per chi volesse fare un salto basta compilare questo modulo di registrazione... come detto l'ingresso è gratuito e potete anche venire senza compilare nulla, ma il modulo aiuta l'organizzazione ad attrezzarsi a livello di sedie e altro. ;)

[Vetust Games] Mandarin

Scritto da Mago Charlie.

Grazie ad una domanda arrivata su ASK (ask.fm/magocharlie) mi è tornato in mente questa piccola gemma degli anni '90. Edito dalla Mattel nel lontano 1991 (arrivato in Italia nel 1992), Mandarin è un gioco da 3 a 5 giocatori.

Il gioco dagli occhi a mandorla sbarca in Italia con la seconda principale ondata "new boardgame" di Mattel assieme ad Overturn, Lancelot e Gli acchiappatesori (la prima ondata è del 1990 nel quale arrivano PopBall, Ballerino e K.O.!).

Possiamo parlare di "ondate" visto che Mattel era già presente negli anni 80 con i giochi storici tratti da Barbie e Big Jim, che hanno venduto davvero tanto ma che di meccaniche non proponevano niente di nuovo (in alcuni casi i giochi erano banali ed ingiocabili), mentre dal 1989 ha poi fatto uscire giochi un po' più complessi rivolti a giocatori più adulti.

lunedì 22 gennaio 2018

[Prime Impressioni] Gaia Project

scritto da Fabio (Pinco11)

Cinghiale (s.,m.): varietà di giochi da tavolo caratterizzata da meccaniche di gioco particolarmente complesse e/o da una lunga durata media delle partite. L'accezione è in uso da tempo tra gli appassionati e sembra aver avuto origine sulle pagine di un blog (Giochi sul Nostro Tavolo) per indicare i titoli dedicati ad un pubblico di giocatori assidui. Origine del termine: l'accezione fa riferimento, nei paragoni culinari spesso in uso nel blog, alla difficoltà di digestione tipica dei piatti a base di carni selvatiche ed in particolare di quella dell'ungulato in questione, nonchè al gusto forte che la contraddistingue. Nel contempo il termine può anche sottendere un gioco di parole dall'inglese, ove i giochi da tavolo sono "boardgames" ed il cinghiale è "boar", per cui i giochi 'cinghiale' potrebbero essere 'boargames', senza la 'd'.
Vedi anche : Gaia Project, The Gallerist, Lacerda, Through The Ages.

domenica 21 gennaio 2018

[podcast] Legacy on the road

Puntata "on the road" se così si può dire, registrata in auto dagli intrepidi Federico Latini e Michele Marotta. Il tema della puntata l'ha in parte definito anche la nostra community su Telegram: parliamo di giochi Legacy! Pandemic è tra i più famosi ed è già arrivato alla season 2, ma sicuramente i titoli interessanti non mancano per questo sistema, che ormai sembra un trend consolidato del mercato ludico. Ecco una puntata che cerca di approfondire questo interessante argomento. L'audio è eccellente, pur registrato con mezzi non da studio. Postproduzione, pulizia e mixdown di Paolo Bianchi. Buon ascolto! Ascolta "Legacy on the road - Il Dado Incantato #40" su Spreaker.

[Recensione] Nehemiah

scritto da Bernapapà

L'editore polacco Leonardo Games, venuto alla ribalta per il gioco di estrazione mineraria Magnum Sal del 2010, continua a sfornare una media di un gioco ogni due anni.
Oggi vi voglio parlare di un gioco del 2014: Nehemiah, di Lukasz Wozniak, conosciuto ai più per King & Assasins e Mercurio.
L'ambientazione biblica, legata alla ricostruzione del tempio di Gerusalemme a seguito del ritorno del popolo di Israele dall'esilio babilonese, è il pretesto per costruire questo gioco basato su meccaniche di piazzamento lavoratori e gestione risorse, con logiche di maggioranze, che ha dalla sua un innovativo modo di sfruttare i lavoratori altrui secondo regole ben definite.
Gioco sufficientemente semplice, adatto ad un pubblico famigliare, purché dotato anche solo di rudimenti sulle meccaniche dei giochi moderni, che terrà al tavolo da 2 a 4 giocatori per meno di un'ora.

sabato 20 gennaio 2018

Recensioni Minute - Mythos

scritto da TeOoh!

Ricordo ancora quando all'università prendevo appunti: un'intera giornata di lezione mi poteva stare in 2 facciate circa fronte/retro. Tanto che, a fine anno, i miei appunti annuali erano paragonabili a un paio di mesi di 1 solo corso di quelli della Moglie.
Poi siamo entrati nel tunnel dei giochi di investigazione. 
Ho dovuto imparare a prendere appunti. Beccati questo, scuola!
Questo preambolo per arrivare a dire che ho giocato con molto gusto a Mythos, per 1-8 giocatori di  Hal Eccles, Will Kenyon, Jason Maxwell, Tim Uren,edito in Italia dalla Magic Store srl.

venerdì 19 gennaio 2018

[Recensione] Exploding Kittens

[Fabio-Pinco11] Eccomi qui a dare il benvenuto a un altro autore di recensioni, che giusto in questo periodo ci ha contattati per inviarci i suoi lavori. Per l'esordio ha scelto un titolo molto noto, che ha riscosso un enorme successo in occasione del progetto Kickstarter che lo aveva proposto (8.700.000 dollari!!!). Lascio a voi la lettura e lo ringrazio per la sua collaborazione ;)

scritto da Roberto

Come iniziare meglio l’anno se non con un gioco esplosivo? Ebbene sì, perché Exploding Kittens  è proprio questo, ossia un gioco il cui obiettivo è quello di non esplodere e rimanere l’ultimo giocatore in vita, il tutto infiocchettato in una cornice di gatti pucciosi e divertenti.
Eccovi le sue caratteristiche essenziali: gioco di carte da 2 a 5 giocatori, età consigliata 7+, durata del gioco (cito testualmente): 2 minuti per imparare, 15 minuti per giocare. Ideato da Elan Lee (XBOX, ARGs), Matthew Inman (The Oatmeat) e Shane Small (XBOX, Marvel). Edito in Italia da Asmodee. Il gioco dipende pochissimo dalla lingua (è vero che ci sono scritte le azioni sulle carte, tuttavia sono davvero semplici: basta una conoscenza elementare della lingua, dopodiché si ripete in maniera sempre uguale).